Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Teatro del Carro

Sede: Montepaone
Sito internet: http://www.teatrodelcarro.it
Telefono sede: 0967576404
Referente: Luca Michienzi Anna Maria De Luca
Telefono referente: 3483125747
Email referente: teatrodelcarro@libero.it

La Compagnia Teatro del Carro, è una Associazione Culturale regolarmente costituita, dagli attori Pino Michienzi e Anna Maria De Luca, nel 1986.
Dal mese di maggio 2012, la Compagnia è titolare della Residenza Teatrale “MigraMenti. Poetiche del Viaggio”, cofinanziata dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria attraverso POR Calabria Fesr 2007/2013 L.I. 5.2.2.2.
Il coordinamento organizzativo affidato al Presidente ed ai responsabili dell’Associazione si spiega con proposte culturali verso enti pubblici e privati e con attività di scrittura teatrale, prove e spettacoli.
Finalità primaria è la valorizzazione di autori di nascita o di adozione calabresi, attraverso la rappresentazione teatrale dei loro testi, ovvero attraverso la poesia, il racconto, il romanzo, il diario, l’intervista, la testimonianza e quant’altro, per meglio divulgarli e raccontare inoltre accadimenti verificatisi in Calabria, per meglio comprendere la crescita civile e morale di un popolo, monitorandoli con micro-storie di gente comune fatte di piccole abitudini, di gioie o di amarezze quotidiane, di sentimenti graffiati a volte minimizzati se non del tutto trascurati; e macro-storie per più roboanti eventi di epoche passate che hanno segnato fatalmente le vicende e il destino di questa terra.
Il Teatro del Carro vuole che la matrice dei propri programmi culturali sia continuamente fonte di memoria storica, pianificata e divulgata fra dramma e commedia, per divenire bagaglio di conoscenza e tradizione per le giovani generazioni.
Programma ambizioso per cui “il Carro” si fa continuamente testimonial di una terra difficile e ostica che deve riappropriarsi di una cultura che per secoli le è appartenuta e alla quale la società migliore non intende assolutamente rinunciare.
Selezione severa, dunque, dei testi, nell'interesse di una politica culturale d'appartenenza etnica, storica e linguistica, quest'ultima intesa come idioma, lingua madre e non come vernacolo tout court. E anche di questo interesse-dovere si fanno carico i responsabili artistici del Teatro del Carro, analizzandone il profilo essenziale e tentando, attraverso le finalità già evidenziate, di non far sparire del tutto la tanto appellata e pur tuttavia trascurata “identità”.
La Compagnia ha all’attivo oltre 25 anni di esperienza e i suoi componenti sono professionisti attori, registi e autori.

Spettacoli caricati