Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

IN TERAPIA DAL DR. FROIDONI

Carolina Khoury
Regia: Carolina Khoury
Drammaturgia: Carolina Khoury
Attori: Carolina Khoury- attrice-puppeteer Matteo Castellan - musicista
Anno: 2017
IN TERAPIA DAL DR. FROIDONI
Spettacolo psicologicomico alla ricerca del benessere mentale.

È aperta la seduta con il Dr. Froidoni, illustre psico-pupazzo-terapeuta dai metodi non troppo accademici, pronto a guidarvi in un viaggio psichedelico nei meandri dell'inconscio. Tra incubi rivelatori, orsi bi-polari, sogni erotici, ipnosi di gruppo e test psicoattitudinali, gli spettatori-pazienti hanno la rara opportunità di scoprire i benefici immediati della terapia, ritrovando l’equilibrio mentale in tempo reale.
ANSIE, COMPLESSI E OSSESSIONI, TRAUMI, TRANSFERT E PERVERSIONI, COMBATTILI A FIANCO DEL DR.FROIDONI!
La Terapia del Dr. Froidoni è uno spettacolo di Teatro di Figura per adulti, divertente, coinvolgente e con molti spunti per riflettere sulla fragilità umana.
Carolina Khoury, con un sapiente uso della voce e una spigliata padronanza di improvvisazione, si destreggia tra pupazzi, ombre, personaggi deliranti ed effetti molto speciali, creando momenti catartici in cui la vera terapia diviene la risata. Lo spettacolo è accompagnato dal vivo con musiche composte e suonate dal maestro Matteo Castellan.

Generi: Altro

Tags: Teatro di figura per adulti, spettacolo psicologi-comico, puppet a manipolazione diretta, spettacolo musicale.

Produzione: Teatro della Caduta

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Non è stata caricata nessuna recensione

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Carolina Khoury è attrice, autrice, burattinaia e puppet designer. Si avvicina
al Teatro di Figura nel 2005 dopo essersi diplomata alla scuola intensiva di
Teatro Fisico P.A.U.T. di Torino, diretta da Philip Radice, approfondendo il
linguaggio del Teatro di figura con Stephen Mottram, Neville Tranter, Adrian
Bandirali.
Nella sua formazione artistica gran parte della ricerca è rivolta allo studio del
clown, motore artistico anche nella scrittura dei testi per i pupazzi che anima.
Ha lavorato con maestri come Jean Meningue, Philip Hottier, Pierre Byland,
Louis Regalia e Angelica Georg.
Nel 2011 grazie ad una residenza artistica presso il “Circo Do Capao” in
Brasile, nasce “Il Ginodramma”, spettacolo che andrà in scena in numerosi
festival in Europa, Sud America ed Asia.
Lo spettacolo vince alcuni premi, tra i quali “Best Puppet” 2016 (Animart
Festival – Lodz, Polonia), il Premio “Gianduja di Pezza 2011” (Festiva Immagini
!5
dell’Interno ) ed è stato finalista all’ “Harmony Puppet Festival” - Bangkok,
Tailandia 2013, categoria “Best Actress”.
Con la performance “Pepita Baguette” viene selezionata dalla Regione
Piemonte come artista portavoce dell’arte piemontese al “Festival Chalon dans
la Rue 2008” (Francia).
Dal 2006 collabora attivamente con il “Teatro della Caduta” di Torino e nella
stagione teatrale 2014-15 presenta ogni martedì la decima edizione del “Varietà
della Caduta” con il cantautore Federico Sirianni e il musicista Matteo
Castellan, vantando il sold-out per ogni replica.
Nel 2017 nasce lo spettacolo “In Terapia con il Dr. Froidoni” che verrà
presentato al Torino Fringe ottenendo 8 sold-out su 9 repliche.
Nei suoi spettacoli Carolina affianca al teatro la creazione artistica di oggetti e
pupazzi; un umorismo tagliente, cinico e allo stesso tempo delicato caratterizza
il suo lavoro. I suoi fantocci prendono vita e Carolina scompare magicamente
dal palco: super attori in grado di arrivare dove l'uomo in carne ed ossa non può
arrivare.
I pupazzi vengono “scolpiti” a maglia dall’artista stessa che ha una esperienza
ventennale nell’utilizzo dell’uncinetto a mano libera.