Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Locanda Spettacolo

Sede: Milano
Sito internet: http://www.locandaspettacolo.altervista.org
Telefono sede: Informazione riservata agli utenti registrati
Referente: Informazione riservata agli utenti registrati
Telefono referente: Informazione riservata agli utenti registrati
Email referente: Informazione riservata agli utenti registrati

Locanda Spettacolo nasce da un gruppo di attori formatisi alla scuola Quelli di Grock e Com Teatro di Milano, negli anni si evolve accogliendo al suo interno professionisti di altre arti e discipline (musicisti, scenografi, psicologi, educatori) e collaborando con diverse realtà del teatro indipendente milanese ed enti legati al sociale.
I temi che ci sono più cari sono l'unicità dell'uomo nei confronti della società omologatrice che lo circonda e la potenza del ricordo come arma bianca contro la rinuncia. Il nostro teatro si muove in uno spazio essenziale dove gli oggetti diventano veicolo di narrazione e l'attore-Uomo è unico protagonista. Lavoriamo in continua sperimetazione affinchè testo, musica e attore siano l'uno drammaturgo dell' altro, nella creazione di un flusso emotivo continuo.
La prima produzione è nel 2009 "Ghilgames, la prima pietra", spettacolo itinerante tra le opere scenografiche di Arnaldo Pomodoro, presso la Fondazione Pomodoro (Mi). Successivamente la compagnia si avvicina al Teatro Sensoriale del Teatro de Los Sentidos (Barcellona), da questa esperienza nasce lo spettacolo per la Festa del Teatro di Milano 2010 "Feritas in fabula - le rane di Fedro", percorso sceno-sensoriale per 4 spettatori, che coinvolge 10 attori e due musicisti. Nel 2011 avviene l'incontro con lo psicoterapeuta Gabriele Catania e con l'associazione Amici della Mente ONLUS, insieme ai quali vengono prodotti gli spettacoli "Una figlia ovvero La sviolinata (2012)" e "Le stanze di Faber"(Ciro Menotti - 2013) per la diffusione di una corretta informazione sulla saute mentale, con il patrocinio della Fondazione Fabrizio De Andrè e dell'ospedale Luigi Sacco di Milano. Nel 2014 collabora con il centro UONPIA di Milano per la creazione di "Se questo è un uovo", spettacolo sulla dislessia e i problemi di apprendimento. Nel 2014 è finalista del Premio Scenario Infanzia con "Et amo forte Ancora", viaggio iniziatico di Bianca verso l'età adulta, attraverso i ricordi ; con lo stesso spettacolo è anche finalista del Premio TeatrOfficina 2016 e nel 2018 Vincitore In-Box Verde. Nel 2017, dall'incontro con il fisarmonicista Jovica Jovic, nasce lo spettacolo "Patricia nella città di Zero", viaggio verso l'utipica Zero della giovane rom Patricia Stanovic che, bloccata nel centro di accoglienza 0078, ritrova ogni giorno la forza della propria identità etnica nei racconti del suo popolo. Nel 2017 ha inizio anche la collaborazione con LeMat Matteo Curatella per la creazione dello spettacolo "Tra la vita e more" e con Banda Sciapò con la quale insieme all' associazione Bir - Bambini in Romania produce "Pi come Pezzi".
Locanda Spettacolo è attiva anche nella formazione di adulti e ragazzi. Nel 2011 vince il "Premio Gaber per le nuove generazioni" - sezione scuola primaria - con "La memoria nel cappello" e nel 2012 la menzione speciale al Festival Segreto (concorso tra allievi di scuole di recitazione milanesi).

Spettacoli caricati