Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Suini

Carnevali / Martorelli
Regia: Davide Carnevali
Drammaturgia: Davide Carnevali
Attori: Fabrizio Martorelli
Trailer: Link
Anno: 2019

Come può un giovane padre single educare una bambina di quattro anni e mezzo quasi cinque, in questa società consumista? E come può un artista fare i soldi con il teatro? Un attore guadagna di più facendo cinema o lavorando all’Esselunga di viale Papiniano?
Un viaggio che inizia raccontando gioie e dolori della (mal)educazione infantile e termina in un’amara riflessione sulla perdita del valore del gesto artistico nella nostra società. Una macelleria di persone e animali, parole affilate che tagliano come coltelli una realtà grondante sangue e propongono una satira del nostro gusto contemporaneo: le mode di mercato a cui i nostri figli sono esposti, lo spettacolo come intrattenimento fine a se stesso, l’amore/odio nei confronti della televisione, della filosofia tedesca e dell’Esselunga (vero centro di nuova produzione delle risorse umane).
Passando da Peppa Pig alle trasmissioni di Marzullo (Sottovoce però, non Applausi che è sfigata), dalle Pussy Riot a Vittorio Sgarbi, da Angelica Liddell a Linsday Lohan, l’io narrante protagonista di questo monologo arriverà a scoprire che solo dopo aver toccato il punto più basso della sua carriera potrà capire cosa significa davvero mettere in gioco se stesso: come attore e come individuo. Facendo pensare, sì; ma anche facendo ridere.
Perché non c’è miglior stimolo alla riflessione che il divertimento.


"Suini" è uno spettacolo composto da tre parti.
La prima parte, "Peppa Pig prende coscienza di essere un suino", è stata presentata in anteprima a Milano, per IT festival, il 15 maggio 2016, e da allora replicato autonomamente. I primi 15 minuti di questo monologo sono presenti anche all’interno dello spettacolo Maleducazione Transiberiana, prodotto dal Teatro Franco Parenti di Milano, nella stagione 2017/2018.
La seconda parte, "Performance(s) all’interno di un’installazione sonora di Angélica Liddell", è stata presentata in anteprima a Milano, per Après Coup, il 28 marzo 2018, in forma di lettura scenica.
La terza parte, "Il sogno dell’attore", è stata presentata in anteprima a Napoli, per il Teatro Sannazaro, il 4 maggio 2019.

Altri crediti: video di Luca Plumitallo e Antonio Porcaro
assistenza: Giovanni Ortoleva e Antonio Porcaro


Produzione: Carnevali / Martorelli, con il sostegno di: IT Festival, Granara Festival, Teatro Franco Parenti, Teatro Sannazaro

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
Adattabaile a qualsiasi spazio.
Necessità: una lavagna (tipo scuola); un tavolo da lavoro, una sedia, un proiettore da collegare a computer, connessione internet.

Impianto luci
Piazzato semplice con contro.

Impianto audio
Cassa per uscita suono da computer.

Tempo montaggio
Un paio d'ore stando lunghi.

Referente tecnico
Fabrizio Martorelli
Davide Carnevali (Milano, 1981) e Fabrizio Martorelli (Napoli, 1978), autore e regista il primo, attore il secondo, iniziano il loro sodalizio artistico nel 2017, con il monologo breve "Peppa Pig prende coscienza di essere un suino". Nei due anni che seguono questo incontro, la compagnia porta a termine la creazione dello spettacolo "Suini", monologo di interazione multimediale che vede in scena Fabrizio Martorelli nel ruolo di attore ed interventi in diretta di Davide Carnevali in funzione di regista. Davide Carnevali è autore di una ventina di testi, per i quali ha ricevuto diversi premi, tra cui il Theatertreffen Stückemarkt 2009; il Premio Marisa Fabbri 2009; il Premio Riccione per il Teatro 2013; nel 2018 gli è stato assegnato il Premio Hystrio alla Drammaturgia. Fabrizio Martorelli ha lavorato come attore in numerose produzioni di diversi teatri nazionali italiani, tra cui spicca "Arlecchino servitore di due padroni" del Piccolo Teatro di Milano, per la regia di Giorgio Strehler. Oltre a "Suini", ha partecipato a "La dodicesima notte" (2011) , "Saccarina" (2012) e "Maleducazione transiberiana" (2018), di Davide Carnevali.