Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

VERSO UNE FLÈCHE

Tecnologia Filosofica
Regia: FRANCESCA CINALLI E PAOLO DE SANTIS
Drammaturgia: FRANCESCA CINALLI
Attori: FRANCESCA CINALLI E SARA GIRARDO
Trailer: Link
Anno: 2017

Verso une Flèche trae spunto dalla ricerca sulla freccia e dalla sua forte carica simbolica, per parlarci di un universo archetipico che travalica i tempi e arriva fino ai giorni nostri....
Nel grande caos mediatico sociale, qual'è la giusta freccia da seguire? 
Una danza rituale attraversa lo spazio tra mucchi di pelli trafitte. Un paesaggio sonoro di pensieri e parole sul rito del tiro con l'arco. Un target di quotidiani intrecciati. Un'ideale linea di tiro e una freccia: tra l'attimo che precede lo scoccare e il suo bersaglio si dilata il tempo. Una meditazione sul maschile e il femminile; chi è la vittima, chi il carnefice, l'istinto primordiale della caccia; il tallone di Achille; la freccia di Eros...epifanie mitologiche che si manifestano sotto il crepitio di una pioggia costante, per un rituale senza parole, invocazione di un'acqua sacra che nei tempi aridi dell'oggi, appare l'elemento salvifico in grado di unire il cielo alla terra, l'alto al basso, l'etereo al greve; al tempo stesso presagio del diluvio e dono divino, rigenerante, in attesa del secondo avvento....nel frattempo, ci prepariamo, ci orientiamo, ci predisponiamo al tiro......queste ed altre suggestioni per un pubblico invitato a prendere parte all'esperienza.

Altri crediti: si ringraziano gli attraversamenti creativi compiuti presso: Atelier de Paris Carolyn Carlson / Ornella D'Agostino - Carovana smi - Cagliari - Geografie Sommerse / Bachi da Setola - Polignano a mare(BA) / NiN nuove interpretazioni- Sarzana(SP) /
Workspace RicercaX e Fondazione Piemonte dal vivo
Progetto in rete Silence in the dance landscape Mibact 2015/2017 inclusione sociale/danza

Produzione: COMPAGNIA TECNOLOGIA FILOSOFICA

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
La performance è realizzabile in spazi non convenzionali come musei, gallerie d'arte, spazi industriali.
Il lavoro si adatta alle caratteristiche dello spazio con cui di volta in volta entra in relazione.
Scena: spazio min. 10 x 8

Impianto luci
nel caso di uno spazio non convenzionale, ma al coperto: par a led o luce di servizio
nel caso di un luogo en plain air: luce naturale se in diurna o par a led
nel caso di un teatro: 4 fari da 1000w, 4 fari da 500w

Impianto audio
2 casse 200w
1 ciabatta fonica
in dotazione della compagnia: un Mac, caveria per audio cuffie

Tempo montaggio
all'incirca 2 ore di montaggio e 30 minuti di smontaggio

Referente tecnico
Paolo De Santis 327.9815602
Tecnologia Filosofica è attiva dal'99 nella ricerca artistica e contaminazione tra i generi, con una predilezione particolare per il lavoro sul corpo e sulla presenza, nell’idea di un teatro concepito come atto totale. Il suo studio si colloca su una linea di confine tra teatro e danza, con la figura del danzatore-attore, non solo interprete, ma anche “autore” del suo lavoro.
Una comunità teatrale di artisti a struttura orizzontale, non verticistica, né gerarchica in cui non è prevista la figura tradizionale del direttore artistico. Le linee guida sono definite e orientate grazie a un continuo confronto dinamico all’interno del gruppo, mentre le responsabilità artistiche dei lavori sono stabilite a progetto, sulla base delle urgenze portate dai singoli.
L’apertura all’incontro e allo sguardo di artisti esterni completano i tasselli dell’identità della compagnia.
L’indagine teatrale esplora di solito i temi della contemporaneità con un impegno di messaggio e contenuti, tradotti sulla scena con ironia e levità. I riconoscimenti pubblici, da Rigenerazione (Sistema Teatro Torino) a Spazi per la Danza, sino alle relazioni attivate con il Circuito Teatrale del Piemonte, hanno assegnato al gruppo una visibilità cittadina riverberatasi anche sul piano regionale e nazionale con la partecipazione a numerosi festival e rassegne (tra gli altri, Garofano Verde-Roma, Festival del Ticino-Varese, Festival Segnali-Bergamo, Valenza Alchemica, Anticorpi, Giocateatro, Festival delle Colline Torinesi, Avignone- Les Hivernales).
La produzione e la formazione si concentrano a Torino (San Salvario/Teatro Comunità’04-07; Quartiere E14/Reiss Arti performative‘09) e sul territorio piemontese, con la Residenza Multidisciplinare Morenica/Cantiere Canavesano: qui la compagnia ha aperto nuovi percorsi di lavoro, nel tentativo di coniugare tradizione e innovazione, conducendo una ricerca sul territorio morenico in armonia con la vocazione produttiva del gruppo: in tal senso, si pongono le collaborazioni in Residenza con artisti quali Alessandro Berti, Doriana Crema, Michele Di Mauro.

Produzioni disponibili

• NIJI (06) (Filo d’Arianna 08-TIB teatro)

• COMUNI MARZIANI (07) (Miglior spettacolo “Rigenerazione 07”- SistemaTeatroTorino)

• YY (08) (Selezionato a Vetrina “Anticorpi 08”)

• LE TESTE DI PALLINO (08) (Incanti 09;(Menzione speciale vetrina“Giocateatro 11”)

• CANZONI DEL SECONDO PIANO (09) (Spazi per la danza in Piemonte '09, LEs Hivernales-Avignone 2010 e Theatre Durance di Chateau-Arnoux nell'ambito di CAT-Confrontation Artistiques Transfrontalieres, Torino Danza 2011, Los Angeles)

• DER AUGHENBLIK DORT ('10) (SistemaTeatroTorino, Circuito Teatrale del Piemonte, Coproduzione Festival delle Colline e Theatre Durance di Chateau-Arnaux-Francia, Collaborazione AMAT).

Nuove Creazioni

IN SUPERFICIE (2012) solo di teatro-danza di Francesca Cinalli & Paolo De Santis in collaborazione con Festival La Piattaforma e Palcoscenico Danza

AS IT HAPPENS (2014) dispositivo per/formativo sui linguaggi della danza contemporanea
di Francesca Cinalli & Paolo De Santis con il sostegnio di Festival Verdecoprente, un ringraziamento alla ricerca Museo d'arte contemporanea di Rivoli (TO), Officine Caos (TO)

PICCOLE COSE (2015) spettacolo teatro contemporaneo da frammenti di testi di Raymond Carver, progetto a cura di Renato Cravero/Raffaella Tomellini in collaborazione con Compagnia Viartisti

VERSO UNE FLECHE (2017) performance sull'archetipo della freccia/Francesca Cinalli & Paolo De Santis/Il Corpo Rituale. Premio Festival Troia Teatro 2017

PLAY (2017) Spettacolo interattivo di danza e musica/Marco Amistadi & Francesca Cinalli/MITO Settembremusica, Unione Musicale, Rivoli Musica, Tecnologia Filosofica.

AZZURRA COME LA NEVE (2019) Spettacolo di figura, video e musica su diversità, famiglia e amicizia/Marco Amistadi & Elena Valente/Unione Musicale, Rivoli Musica, Tecnologia Filosofica.