Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

CINEBUS

Teatro dell'Orsa
Regia: MONICA MORINI E BERNARDINO BONZANI
Drammaturgia: MONICA MORINI, BERNARDINO BONZANI, ANNAMARIA GOZZI, ALESSANDRO DI NUZZO
Attori: MONICA MORINI, BERNARDINO BONZANI, LUCIA DONADIO, PAOLO GARIMBERTI, EZEKIEL EBHODAGHE, ANNALISA VALLI, ANDREA FERRETTI, LUCA TORCIVIA, FRANCESCA CORIANI, FABIO DAVOLI, GAETANO NENNA
Trailer: Link
Anno: 2017

Un viaggio nel tempo e nello spazio, attraverso la più potente macchina dei sogni.
Un autobus strampalato percorre un itinerario insolito in città, fa tappa davanti alle sale cinematografiche e ai luoghi dedicati al cinema, perduti, chiusi, invisibili e consegnati a un’epopea del secolo passato. Ogni fermata è l’occasione per ricordi e incontri inaspettati, a volte inspiegabili.
Quando abbiamo visto un film che ci ha cambiato la vita? Quando abbiamo tremato per la paura al cinema? Quando abbiamo condiviso un film con la persona amata? Il cinema non ci giudica, ci lascia liberi di attraversarlo, un territorio sconfinato di invenzione. In questa terra si trovano reperti indimenticabili di memoria collettiva che si annodano alla nostra vita.
Una costellazione improbabile di mirabolanti personaggi usciti dalle pellicole dei film dei più grandi registi, da Fellini a Kubrick, da Chaplin a Leone, da Bertolucci a Spielberg, prendono vita fuori e dentro all’autobus, spalla a spalla con gli spettatori. Un rito a quattro ruote ironico e struggente. Una festa.

Un evento unico che prevede il coinvolgimento diretto del pubblico in un rito finale e scambio di racconti e memorie.

A novembre 2016 è stato realizzato un primo studio con 6 rappresentazioni a Reggio Emilia. Questa versione comprendeva riferimenti alle sale cinematografiche chiuse della città. L'evoluzione della drammaturgia nelle prossime rappresentazioni terrà conto in termini più generali di questo fenomeno per rendere possibile la presentazione dello spettacolo in tutte le città.

Altri crediti: REGIONE EMILIA ROMAGNA ASSESSORATO CULTURA, COMUNE DI REGGIO EMILIA,

Produzione: TEATRO DELL'ORSA / REGGIO FILM FESTIVAL

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Un autobus da 40/50 posti (la compagnia arriva con il proprio autobus già allestito)
    Un itinerario con 5 tappe/fermate concordate con l'organizzazione. Possibilmente la 5' tappa in una piazza e/o davanti a un teatro.
    Un luogo di raccolta del pubblico che funge da partenza e da arrivo.
    CINEBUS è uno spettacolo che si svolge su un autobus in forma itinerante strutturato in soste (durante le quali si svolgono delle scene con attori che salgono e scendono) e da spostamenti che le collegano, con l’accompagnamento di attori/narratori come viaggiatori. Gli spostamenti si possono effettuare in strade che permettano il passaggio di un pulmann, anche a passo d’uomo. La situazione ottimale è quella di un percorso che si snoda per le vie principali di un centro storico. E' possibile, in situazioni particolari, ridurre il tragitto, muoversi in un percorso più ridotto.
    Il percorso stabilito e concordato con l’organizzazione, dovrà prevedere spazi di sosta per l’autobus liberi da auto.

    Impianto luci
    Fornitura di energia elettrica 220v 16Amp nel luogo di ritrovo del pubblico con illuminazione di servizio diffusa
    Illuminazione autobus a cura della compagnia.

    Impianto audio
    Sull'autobus a carico della compagnia. Esterni non previsto

    Tempo montaggio
    Gli spazi devono essere a disposizione della Compagnia da min. 4 ore prima dello spettacolo, a min. 2 ore dopo lo spettacolo per lo smontaggio.

    Referente tecnico
    Bernardino Bonzani 335 5413580
    La Compagnia Teatro dell’Orsa si forma nel 2003 ad opera degli attori, autori, registi Monica Morini e Bernardino Bonzani. In quello stesso anno la compagnia riceve il Premio Scenario e il Premio Ustica per il Teatro di Impegno Civile e di memoria con lo spettacolo Cuori di terra. Memoria per i sette fratelli Cervi. Negli anni prosegue la produzione di spettacoli di teatro civile e di ricerca, teatro ragazzi, e attività di formazione.
    Oggi la compagnia e formata da una quindicina di persone tra attori, registi, musicisti, scenografi, scrittori, tecnici.

    Alcune produzioni teatrali
    Cuori di Terra – Memoria per i sette fratelli Cervi. Vincitore Premio Ustica 2003, realizzato in oltre 130 repliche sul territorio nazionale.


    La compagnia TeatrO dell’Orsa
    Nasce nel 2003 dagli attori, autori e registi Monica Morini e Bernardino Bonzani. Nello stesso anno vince il Premio Scenario, Premio Ustica per il teatro di impegno sociale e civile. Prosegue la produzione di spettacoli di teatro civile e di ricerca, teatro ragazzi, e formazione.
    Oggi la compagnia e formata da una quindicina di persone tra attori, registi, musicisti, scenografi, scrittori, tecnici.

    Alcune produzioni teatrali
    Cuori di Terra – Memoria per i sette fratelli Cervi. Vincitore Premio Ustica 2003, realizzato in oltre 130 repliche sul territorio nazionale.
    Nudi, le ombre della violenza sulle donne, con la collaborazione video di Alessandro Scillitani.
    Premio 8 marzo 2006 Provincia di Parma
    Il Vangelo visto da un cieco di Giampiero Pizzol vincitore del Premio I Teatri del Sacro Federgat / Eti Roma 2009
    Progetto Memoria e lavoro - R60 Ballata operaia sul tema del lavoro, Premio del pubblico Ermocolle. 2012
    Pane e Rose. Premio del pubblico Museo Cervi Teatro per la Memoria 2013
    Vivere ancora. Voci dal Filo spinato spettacolo sulla Shoah Nilde. Una donna della Repubblica sulla figura di Nilde Iotti e Giovanni Falcone: un Uomo, sulla figura del giudice ucciso alla mafia.
    Nel 2013 la compagnia viene selezionata alla III edizione dei Teatri del Sacro con lo studio Sentinelle – per chi ha fame e sete di giustizia.


    Nel Teatro Ragazzi
    Il Teatro dell'Orsa opera con una esperienza che si forma agli inizi degli anni ’90 con il lavoro di narrazione nelle biblioteche e con i registi Marco Baliani, Letizia Quintavalla, Bruno Stori e con il Teatro delle Briciole e Teatro Gioco Vita. In seguito vengono realizzate numerose narrazioni spettacolo rappresentati nei circuiti nazionali (Rodarissimo, Bambino Bisonte, Racconti della Buonanotte, L’acciarino magico produzione Europa Teatri, I viaggi di Gulliver, Il viaggio di Odisseo, Pollicino, La Fonte incantata ) che si avvalgono della collaborazione con Franco Tanzi, mimo, regista, scenografo e costruttore di macchine teatrali.
    Il lavoro di narrazione prosegue dal 2002 con un lavoro capillare nelle biblioteche sulle fiabe e sui racconti per l’infanzia.
    Gli spettacoli sui temi civili e di memoria si impongono all’attenzione degli organizzatori teatrali e molte delle produzioni per adulti vengono rappresentate anche per la fascia di età dagli 11 ai 18 anni.
    Nel 2014 con lo spettacolo C’era una volta un re… No! C’era una volta una principessa vince il premio Padova al 33° Festival Nazionale del Teatro Ragazzi.

    Nel Cinema
    Con la BBC l’interpretazione nel film La mappa misteriosa. Con la Rai, per la serie La storia siamo noi di Giovanni Minoli il documentario sulla famiglia Cervi Una fossa di nebbia appena fonda.