Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

BALLROOM

Chiara Frigo / Ass. Cult. Zebra
Regia: Chiara Frigo
Drammaturgia: Riccardo de Torrebruna
Attori: 12 giovani interpeti del territorio, di età compresa tra i 15 e i 20 anni.
Trailer: Link
Anno: 2014

Ballroom intende riprodurre l’ambiente della Sala da Ballo in spazi altri. Un rettangolo di sedie è la cornice in cui la performance prende vita, con un evidente riferimento al mondo delle balere e al celebre film “Le Bal” di Ettore Scola. La sala da ballo come contenitore della memoria: amori e passioni vissute, oppure semplicemente sfiorate, fuggevoli apparizioni di partner osservati dalla distanza siderale di una sedia posta all’altro estremo di una stanza. La performance prevede il coinvolgimento di alcuni spettatori invitati a prendervi parte: seduti accanto ai performer, formano coppie in cui “ l’altro ” cambia di continuo senza distinzione di sesso. L’atmosfera dei balli di sala si arricchisce di elementi pop e contemporanei e di richiami al mondo dello speed dating.


COS'È
Ballroom è un modulo performativo ideato per un numero minimo di 12 interpreti di età compresa tra i 15 e i 20 anni. Il lavoro ha un'ideazione coreografica che si sviluppa sia attraverso movimenti corali sia attraverso un apporto creativo individuale.


COME
Ballroom ha un modulo flessibile: a seconda delle location e delle esigenze logistiche può plasmare la sua forma integrando giovani danzatori del territorio ospitante. Il sistema viene trasferito ai nuovi partecipanti attraverso un workshop della durata di 25 ore complessive.


LINGUAGGI USATI
I linguaggi usati sono quelli del movimento, della performance live e della parola. I brevi testi, condivisi dai performer con uno spettatore alla volta, hanno carattere autobiografico e rappresentano un percorso drammaturgico per evocare negli spettatori ricordi e memorie di eventi che hanno segnato le loro vite.


DOVE
Ballroom è una performance ideata per spazi altri: musei, palazzi, parchi, spazi off. Può anche essere realizzato in foyer e luoghi teatrali purché sia possibile modificare il tradizionale uso del palcoscenico. Il modulo della performance può essere ripetuto più volte nella stessa sera.

Altri crediti: Con il supporto di CSC Bassano del Grappa, Nederlandse Dansdagen/Maastricht (Paesi Bassi), Dance House Lemesos (Cipro), Inteatro Festival Polverigi (Ancona)
Ideato in collaborazione con LIFT progetto di formazione professionale promosso da CSC Bassano del Grappa

Produzione: Act Your Age

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Grandezza minima del rettangolo di sedie 10 m x 12 m

    SCENOGRAFIA
    - Si richiedono 24 sedie per la performance + 60 sedie per il pubblico. Sedie in tinta unita, tutte dello stesso modello e preferibilmente non richiudibili. In caso di performance all'aperto si chiede di verificare la stabilità delle sedie sul suolo.
    - Possibilità di appendere al soffitto una palla stroboscopica

    Impianto luci
    - 8 proiettori PAR LED RGBW Zoom 18 x 8 watt
    - 2 lucciole PAR 36 - 8°
    - 1 Consolle Luci dmx programmabile per comandare i PAR LED
    - 2 Wind-up con barra a T qualora lo spazio sia sprovvisto di americane per appendere i fari

    Sono richieste 2 dirette di corrente

    NOTA: Tipologie di PAR LED diversi da quelli richiesti in Scheda Tecnica, vanno previamente concordati con la Compagnia. In mancanza di PAR LED muniti di Zoom, la compagnia si riserva di aumentare il numero di PAR richiesti.

    Impianto audio
    - Impianto di buona qualità (Meyer sound – d&b- Nexo) di potenza adeguata alla capienza della sala.
    - 1 mixer audio analogico 8/4 ch
    - 1 lettore CD con Autopausa
    - Cablaggi necessari
    - 1 cavo minijack per collegamento Computer

    Tempo montaggio
    - 2 h montaggio
    - 2h puntamenti
    - 2 h prova

    Nota: in caso di spettacolo all’aperto o in luoghi non oscurabili si richiede di effettuare il montaggio la sera precedente lo spettacolo

    Referente tecnico
    Chiara Frigo
    +39 347 0087027
    contact@chiarafrigo.com
    Coreografa e perfomer, sviluppa il proprio interesse artistico nell'ambito della danza contemporanea e della performing art. Laureata in biologia molecolare, nel 2006 la sua prima creazione Corpo in DoppiaElica vince il terzo premio al Festival Choreographers Miniatures di Belgrado. Takeya vince il premio GD’A Veneto ed è selezionato all’interno di Anticorpi XL e del network europeo Aerowaves. Takeya viene presentato in più di 50 città. Nel 2009 è invitata a partecipare a Choreoroam, un progetto di ricerca coreografica sostenuto da Operaestate Festival Veneto, The Place (UK), Dansateliers (NL), Dansescenen (DK), Paso a 2-Certamen Coreográfico de Madrid (ES), Dance Week Festival (HR). Dal 2010 è impegnata in progetti internazionali nati da collaborazioni tra Operaestate Festival Veneto, SNDO di Amsterdam, Circuit Est di Montreal, Dance Center di Vancouver e il Creative Forum di Alessandria d’Egitto. Suite-Hope vince il bando Residences 2011 de La Caldera (Barcellona) ed è uno dei cinque lavori scelti per rappresentare l'Italia al Fringe Festival di Edimburgo 2012. When We Were Old, una collaborazione internazionale con il coreografo canadese Emmanuel Jouthe, debutta al Festival Tangente di Montreal, e presenta la prima europea a Romaeuropa Festival DNA. Al momento è impegnata in Ballroom e West End, due lavori realizzati nell’ambito del progetto europeo Act Your Age.