Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

BEYOND VANJA ( TRATTO DA ZIO VANJA) ANTON CECHOV

Teatro del Simposio
Regia: FRANCESCO LESCHIERA
Drammaturgia: ELABORAZIONE DRAMMATURGICA DI ANTONELLO ANTINOLFI E FRANCESCO LESCHIERA
Attori: SONIA BURGARELO , ETTORE DISTASIO,ALESSANDRO MACCHI, GIULIA PES, MATTEO IPPOLITO
Trailer: Link
Anno: 2015

Perché scegliere un testo classico e un autore classico?
Perché scegliere un testo classico di Cechov, come Zio Vanja in un periodo storico dove siamo idealmente sempre più spinti verso la drammaturgia contemporanea?

I motivi che mi hanno spinto a scegliere tale testo sono molteplici. Primo su tutti la tematica e la voglia di raccontare l'identità dell'uomo, psiche e materia, attraverso i personaggi cechoviani, nei quali ritrovo una contemporaneità disarmante.

Secondo motivo, non meno importante del primo, il rinnovare una scelta già proposta in altre occasioni, il voler sperimentare partendo dall’elaborazione drammaturgica che si concentra innanzitutto sulla sottrazione di alcuni personaggi principali; ciò non si traduce nella loro assenza, ma al contrario essi sono presenti nelle parole e nel pensiero degli altri.
Si esprime inoltre la volontà di proseguire il percorso che il Teatro del Simposio ha intrapreso qualche anno fa, ossia quello di contaminare i nostri lavori con altre forme d’arte come la performance, l’installazione, il light design ecc.
In tale contesto la scelta del titolo, “beyond Vanja”, indica proprio questa necessità di andare oltre la semplice trasposizione del testo, cercando invece nuove forme di rappresentazione senza mai tradire l’essenza delle atmosfere e delle tematiche.

Altri crediti: SCENE E COSTUMI DI FRANCESCO LESCHIERA, ALICE MANIERI E CHIARA BARTALI
LUCI DI LUCA LOMBARDI
SCENOGRAFIE DIGITALI DORA VISUAL ART
ASSISTENTE ALLA REGIA EDOARDO VISENTIN

Produzione: TEATRO DEL SIMPOSIO IN COLLABORAZIONI CON MANIFATTURE TEATRI MILANESI

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
6X5
ADATTABILE IN QUALSIASI SPAZIO

Impianto luci
8 PAR 500
4 SAGOMATORI
2 DOMINO

Impianto audio
2 CASSE AUDIO
MIXER
COLLEGAMENTO PC/MC

Tempo montaggio
3 ORE

Referente tecnico
LUCA LOMBARDI
Teatro del Simposio
Gruppo milanese di sperimentazione di molteplici forme teatrali, nato da comuni esperienze formative e lavorative, il Teatro del Simposio è stato fondato da Francesco Leschiera, (qui alla sua seconda regia teatrale dopo aver scritto e diretto due cortometraggi, si forma e lavora con Marco Maria Linzi, Carmelo Rifici, Andrea Lanza, Antonio Sixty, Renzo Martinelli e Claudio Collovà) Alessandro Macchi (si forma e lavora con Marco Maria Linzi, Andrea Lanza, Gaddo Bagnoli, Irina Jilieva, Andrea Novicov, Ister Teatar di Belgrado) e Antonello Antinolfi (matura le sue esperienze teatrali con il Teatro della Contraddizione: Marco Maria Linzi, Paolo Trotti, Carmelo Rifici, ampliando la formazione attraverso i vari laboratori: Eugenio Allegri, Carolina Calle Casanova, Christian di Domenico, Ister Teatar,. Si occupa inoltre di scrittura e collabora come musicista sperimentando, per il teatro, sovrapposizioni di generi e nuove modalità espressive: noise, glitch, voices, microsound