Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

VOLTA LA CARTA - OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRE'

Associazione Culturale Compagnia degli Artisti Mai Visti
Regia: Matteo Borghi
Drammaturgia:
Attori: Claudia Cecchini, Matteo Borghi, Elena Mancuso, Andrea Guarriera, Serena La Grotta. Musicisti Riccardo Mori (Chitarra e Voce), Davide Cammelli (Chitarra e cori), Vincenzo Iacobelli (Tastiere), Salvatore Sciarretta (Sax e percussioni), Francesco Sapora (Batteria), Gabriele Vinci (Basso).
Trailer: Link
Anno: 2014

Fabrizio De André non ha bisogno certo di presentazioni. Le storie che ha raccontato nelle sue note sono ormai pietra miliare della musica italiana (e non solo). Oltre ai successi che tutti ricordano, lo stesso De André ha dedicato gran parte delle sue opere a raccontare vicende e situazioni di personaggi “scomodi” per la società in cui ha vissuto.
Storie di destini infelici, di orfani e prostitute, di battaglie senza ritorno, di felicità nascoste e passioni vietate. Ma anche storie che hanno il sapore della satira, di superficialità apparente, di goliardia, senza mai oltrepassare il muro della volgarità.
Volta la Carta è uno spettacolo che mette in scena l’altra faccia nascosta di questi personaggi attraverso le loro storie che nacquero dalla penna e dalla sensibilità di Faber. E lo fa usando gli strumenti del teatro, della musica, della danza, e della tecnologia visiva per mostrare al pubblico i volti celati e le vite mai rappresentate di uomini e donne che vivono nelle canzoni del poeta genovese.

Lo stesso Faber, su LA CANZONE DI MARINELLA dice:
Visto che non potevo più cambiarle la vita, decisi di cambiarle la morte, e scrissi questo testo
come una sorta di riscatto, come una fiaba.
Ma che musica poteva esserci per una storia così?

Da Princesa a Andrea, da Bocca di Rosa a Giordie, nota dopo nota, le gesta, le fiabe, le novelle, le verità, le avventure e le vite di questa umanità, sono raccontante in chiave teatrale, all’interno delle musiche eseguite dal vivo, sottolineando il loro valore unico.

A completare la suggestione musicale, Volta la Carta utilizza scenografie in videoproiezione, per raccontare anche con le immagini le storie che prendono vita sul palcoscenico, grazie all’ausilio di luci e trasparenze.

Altri crediti: VOLTA LA CARTA
Omaggio a Fabrizio De André

Una produzione
Associazione Culturale
Compagnia degli Artisti Mai Visti

in collaborazione con
VIAdelCAMPO - Tribute Band

e con il
Teatro dei Risorti di Buonconvento (Si)

Regia di
Matteo Borghi

Coreografie di
Serena La Grotta

Scenografie virtuali e Grafica
Giuseppe Di Falco

I Performers
Claudia Cecchini
Elena Mancuso
Matteo Borghi
Serena La Grotta
Andrea Guarriera

VIAdelCampo - Tribute Band
Riccardo Mori - chitarra e voce
Davide Cammelli - Chitarre e cori
Vincenzo Iacobelli - Tastiere e synth
Salvo Sciarretta - Sax e cori
Gabriele Vinci - Basso
Francesco Sapora - Batteria

Coordinamento esecutivo
Giuseppe Di Falco e Vanessa Tardani

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    ♣ Boccascena ottimale: 8 mt (larghezza) 4 mt (altezza)
    ♣ Spazio scenico: Larghezza palcoscenico min. 8 mt (da muro a muro - ottimale) - profondità 5 mt (da proscenio a muro/fondale).
    ♣ Graticcia: non necessaria.
    ♣ Fondale: nero. Stangone o americana a ridosso del fondale per appendere il fondale della Compagnia su cui si proietteranno le immagini in videomapping.
    ♣ Quinte: quadratura nera, con almeno due quinte per lato.
    ♣ Americane disegno luci: n. 2 in palcoscenico per controluce e spot + tagli in sala per piazzato frontale

    Impianto luci
    Piazzato: piazzato frontale pc 1000 x4,

    Controluce: n.3 pc/par1000/parled o sagomatori per band. N. 2 pc/par1000/parled o sa- gomatori palco per attori. N. 2 o 4 par1000 per controluce a terra dietro la band.

    Tagli: se disponibili su stativi, 2 tagli per quinta con pc/par/sagomatori o fari a led. Altrimenti, 4 par1000/parled a terra.

    Gelatine: da concordare.

    Consolle: La compagnia viaggia con propria consolle luci dmx.

    Dimmer: 18 canali

    ♣ VIDEO
    Videoproiettore: si richiede un videoproiettore di min. 8000 AL. da posizionare a fondo sala

    Impianto audio
    Mixer: 24 ch (preferibilmente digitale)
    • PA: Adeguato alla sala.
    • Ciabatta Microfonica: minimo 24 ch, 8 out.
    • Microfoni e radiomicrofoni: 3 radiomicrofoni headeset, 5 shure sm58, microfoni per strumenti (come da rider tecnico).
    • Monitor: Si richiedono n. 2 monitor front, 6 monitor per musicisti.

    Tempo montaggio
    Tempi di montaggio: 3 ore, giorno stesso dello spettacolo, se le condizioni tecniche sono ottimali.
    Tempi smontaggio: ca 2 ore.

    Referente tecnico
    Giuseppe Di Falco - Tel. 3276979178 - peppedifalco@alice.it
    A.M.V. (Associazione Culturale Compagnia degli Artisti mai Visti) è un’Associazione Culturale di promozione e produzione teatrale attiva in modo unico e innovativo dal 2008, con l’obiettivo principale di condividere l’arte e la passione della musica, del teatro e della danza in ogni forma esecutiva e spettacolare.
    Il 2012 è un anno importante per A.M.V. Infatti, parte la produzione dello spettacolo Ladies – la commedia musicale, inedito brillante dedicato all’universo femminile e al fascino delle donne, con un protagonista d’eccezione: Riccardo Fogli. Dopo l’ante- prima al teatro Politeama Pratese nel maggio del 2013, lo show nella stagione 2013/2014 è stato rappresentato in importanti teatri del centro Italia, come Pietra- santa, Campi Bisenzio (Fi), Montecatini Terme e Forlì.
    A.M.V. ha sempre difeso il valore artistico e culturale delle esperienze teatrali e mu- sicali, sposando progetti che non trascurano il concetto di Arte in tutte le sue sfac- cettature. Il linguaggio del teatro diventa il mezzo principale per veicolare messaggi universali e tematiche che spesso sono sottovalutate e messe in secondo piano dalla quotidianità.
    Nel 2014 un nuovo e interessante lavoro, grazie alla collaborazione con VIAdel- Campo, tribute-band che omaggia i successi di Fabrizio De Andrè. Nasce l’idea di “Volta la Cart/\ - omaggio a Fabrizio De Andrè”. Lo spettacolo ottiene subito il con- senso del pubblico, facendo registrare un tutto esaurito nelle varie repliche e gua- dagnandosi una settimana di recite a Roma, a febbraio 2016. Lo show è una com- mistione suggestiva di generi spettacolari: dalla danza al teatro di parola, dalla can- zone popolare italiana alla forza espressiva delle immagini in videoproiezione: que- sta unione è perfetta per conquistare un pubblico eterogeneo, dagli affezionati ed estimatori di De Andrè, fino al pubblico più giovane che è rapito e catturato dalle storie di Faber che prendono vita, in un modo nuovo ed emozionante, mai visto prima.
    Nel futuro di AMV tanti progetti che vedranno impegnata la produzione fiorentina ad esplorare e scommettere sulle nuove leve e sulle giovani eccellenze del teatro italiano.