Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Eden. Un’ipotesi di felicità

Crexida
Regia: Angelica Zanardi con la collaborazione artistica di Maurizio
Drammaturgia:
Attori: Angelica Zanardi, Filippo Pagotto
Trailer: Link
Anno: 2013
scene Annamaria Cattaneo, suono Alessandro Saviozzi , video Fulvio Rifuggio, Andrea Bondi, collaborazione artistica di Maurizio Cardillo, disegno luci Filippo Pagotto, Andrea Bondi, assistente alla regia Elena Piscitilli,
organizzazione Monica Morleo, con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Endas Emilia Romagna, Coop Adriatica, in collaborazione con Fienile Fluò e Com-unity
si ringrazia Ert - Emilia Romagna Teatro Fondazione

In scena un uomo e una donna. Insieme hanno progettato, costruito, desiderato. Hanno vissuto momenti felici e altri difficili, si sono adattati agli urti, hanno incontrato un vuoto, sono caduti. Ora s’interrogano sull’essenza della felicità, sulla possibilità di essere ancora felici. Ripercorrono le loro vite, intrecciando le proprie voci ed esperienze a quelle di altre persone di ogni età, voci provenienti da altri luoghi, ascoltate o immaginate. Restano in ascolto di quello che rimane: piccole cose, gesti e corpi da coltivare, un senso sfuggente, un momento di equilibrio. L’adesso. Un’ipotesi di felicità. Forse l’Eden.

Eden è un progetto che nasce da una domanda: che cos'è la felicità?

All'inizio sono venuti i libri: neuroscienza, psicologia, filosofia, sociologia.
Poi le interviste, a quante più persone possibili: bambini, anziani, giovani, adulti. A Bologna, Torino, Roma, in Grecia. In treno, per strada, in casa, al lavoro, in un ristorante, un giardino pubblico, un set televisivo... “Che cos'è per te la felicità? E l'infelicità? Mi racconteresti un momento in particolare?”
Interviste sempre emozionanti perché parlavano di desideri, sogni e di una tensione instancabile, nonostante le difficoltà, il dolore e l'inevitabile disillusione che attraversa le nostre vite.
Poi è arrivato il teatro e la necessità di trasformare questa domanda e questa indagine in un discorso di parole e corpi. In una “storia”, un'ipotesi tra le tante possibili, che raccontasse questa ricerca.

E così è nato Eden, la nostra ipotesi di felicità, un mondo in cui la caduta è immanente, ma forse allontanata, dimenticata, rimandata. E' a fianco a noi e prima o poi si manifesterà nella sua potenza, ma si cerca di tenerla il più possibile lontana. Ci si stupisce di un suono, di un oggetto, di un bacio, di un frutto e si prende il più possibile, a piene mani in un presente infinito, eterno.
Un paradiso perduto e ritrovato dentro di noi, da perdere nuovamente e ritrovare ancora, in un’oscillazione infinita.

Eden è diviso in capitoli. Ogni capitolo è associato a una stagione, a un istante di vita, a un momento di felicità o infelicità, ed è introdotto e scandito visivamente da un paesaggio reale o interiore proiettato sulla scena.
Ai dialoghi rarefatti e naturalistici dei due protagonisti fanno da contrappunto frammenti di interviste, voci di altre persone, momenti e ricordi di felicità.

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Non è stata caricata nessuna recensione

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Crexida nasce nel 2003 dal desiderio dell’attrice Angelica Zanardi di avviare un percorso artistico autonomo. Crexida è impegnata nella creazione e produzione di spettacoli teatrali, nell’organizzazione di eventi culturali e nella formazione.
Crexida ha ideato e prodotto gli spettacoli: Dido. La tragedia di Didone, Regina di Cartagine (2004), Persefone (2005), Le ore piccole (2006), Buchi nel cuore (2008), Caramelle (2009), Appunti sull’erba (2011 e 2012), Le ricette del buonumore (2012), VoyageErotique (2013), Eden. Un’ipotesi di felicità (2012/13).
Crexida ha ideato e realizzato nella città di Bologna la rassegna di teatro al femminile Rosaesagerata. Prima edizione Estate 2006, seconda edizione Maggio 2008.
Nel 2007 Crexida trova la sua sede in uno spazio sui colli bolognesi, Fienile Fluò, un antico fienile restaurato che ospita la creazione degli spettacoli della compagnia e progetta una attività culturale aperta e varia, di scambio e confronto artistico, un luogo aperto alla collaborazione e all’ospitalità di altre realtà artistiche, in ambito locale, nazionale e internazionale.