Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

GIANLUCA -ci vediamo tra le nuvole-

Daniele Turconi
Regia: Daniele Turconi
Drammaturgia: Daniele Turconi, Alice Provenghi
Attori: Daniele Turconi Gianluca Tosi
Trailer: Link
Anno: 2021
Adatto a: per tutti


Generi: Prosa

Tags: Gianluca, Daniele Turconi, Amleto, Artista, Crisi

Chi è Gianluca?

Il bisogno continuo di una definizione di noi stessi porta spesso ad identificarci con l’immagine che gli altri hanno di noi, confondendo questo riflesso con il nostro essere.
Per tenerci stretti a noi stessi, affondiamo lentamente nei nostri ricordi, nel passato, nei desideri mancati, fino a perdere completamente il contatto con la realtà che ci circonda.
Fino a non sapere più chi siamo.

Lo spettacolo è un viaggio surreale dentro una crisi di identità, tra l’essere (o non essere) artisti in questi tempi che stiamo vivendo; Gianluca, artista sconosciuto scomparso a poco più di trent’anni, diventa il pretesto per parlare di tutto quello che non riusciamo ad essere.
Tramite la visione di alcune sue opere lo spettatore è invitato a lasciarsi trasportare alla deriva in un mare di ricordi, aspettative e compromessi, con la consapevolezza che neanche l’arte ci può salvare da noi stessi.

Altri crediti: Disegno Luci: Daniele Passeri

Grafica: Bianca Costanzo

Collaborazione audio/video: Roberto Cicogna e Giovanni Doneda

Con il supporto di: Gli Scarti La Spezia, Strabismi Festival, Residenza Qui e Ora, Officine Papage, FrigoProduzioni.

Produzione: Daniele Turconi / Gli Scarti La Spezia

File scaricabili:
Rassegna.stampa.gianluca.pdf

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

nasce a Bollate il 28/6/1987.

Al liceo si iscrive al corso di teatro della scuola e muove i primi passi nel magico mondo della recitazione,

unica “materia” in cui risulta sufficiente a fine anno.

A quei tempi la sua visione del mestiere era ancora scevra da tutte le contraddizioni che esso avrebbe presentato in futuro e così, finita la ridicola esperienza del liceo, si iscrive all’unica scuola che conosce che non preveda lo sbattimento di fare i provini: “Quelli di Grock”.

Dal 2008 al 2012 paga le rette scolastiche vendendo scarpe sportive in un centro commerciale vicino a Quarto Oggiaro e, una volta diplomato, lavora in alcune produzioni della compagnia tra cui “Il barbiere di Siviglia-opera rock” e “La Bottega del caffè”.

Nel 2013 fonda la compagnia indipendente FRIGOPRODUZIONI insieme a Claudia Marsicano e Francesco Alberici, con gli spettacoli “Socialmente” e “Tropicana”.



Contemporaneamente allo sviluppo della compagnia Daniele collabora con il coreografo Matteo de Blasio, con cui condivide un percorso di danza e performance che ha portato alla creazione dello spettacolo “MONDO CANE” e della performance “Femmine”.

Nel 2016 ha lavorato con la compagnia romana Leviedelfool nello spettacolo “Heretico – dopo questo apparente nulla”.

Nel 2018 cura la regia dello spettacolo “The Ridere” della compagnia Aronica/Barra, collaborazione che ha portato allo sviluppo del progetto “Profumo (Messa in scena di un’assenza)” prodotto da MTM teatro Litta/Hors, di cui è Regista e attore.

Dal 2017 si occupa di formazione con il progetto Training Session, un programma di workshop tra Milano e Parigi con la collaborazione di Thèatre de Verre Paris e Lucrezia Azzano.

Daniele è anche un musicista e cantante, ha intrapreso una carriera da cantautore sotto le pseudonimo di “Mario Catasto” e collabora come corista e percussionista nel progetto “Oh!Pilot” di Roberto Cicogna.