Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

A naso in aria

Schedía Teatro
Regia: Riccardo Colombini
Drammaturgia: Riccardo Colombini
Attori: Valerio Bongiorno, Sara Cicenia
Anno: 2016

“E se ne accorse solo Marcovaldo, che camminava sempre a naso in aria” (Italo Calvino)

La città… Che luogo strano, complicato! È fatta di suoni e odori, vive di gesti e pensieri, di chi ci abita e di chi è solo di passaggio.
Vive anche nei sogni la città. Di chi in città ci dorme o che la città la guarda di notte, quando tutto è fermo e silenzioso. O quasi.
Ma vive, la città, vive sempre, anche in attesa del nuovo sole, anche alla luce della luna. O, forse meglio, delle insegne pubblicitarie: luci che vanno e vengono tra le vette dell’enorme spazio metropolitano…
C’è un parco, un’isola verde in mezzo al cemento. Nel parco, una panchina.
Vi siedono un uomo e una donna, l’uno accanto all’altra per la prima volta. Si guardano, si osservano, fanno conoscenza. Finiscono per incontrarsi su quella panchina tutti i giorni, perché c’è molto da fare quando si sceglie di guardare la città con calma. Per provare a conoscerla, per provare ad “addomesticarla”.
Solo questione di tempo e presto si aprono scenari inediti, nello scorrere delle stagioni che scandisce il respiro della città. E si diventa capaci di andare oltre, di immaginare spazi nuovi e desiderati, incredibili luoghi della mente; per poi scoprire, non senza sorpresa, che queste città invisibili, in qualche forma, sono tutte proprio davanti a noi.

Altri crediti: scene Marco Muzzolon
costumi Mirella Salvischiani
musiche ed effetti sonori Marco Pagani
animazioni video Sergio Menescardi
luci Matteo Crespi

con il sostegno di Next - Laboratorio delle Idee di Regione Lombardia (ed. 2015)
prodotto in residenza presso Residenza Artistica Ilinxarium

Produzione: Schedia Teatro

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    6X8 m

    Impianto luci
    Necessaria sala completamente oscurabile con quadratura nera.

    Luci
    Carico elettrico complessivo: 16 KV
    Necessario dimmer 15 canali
    Fari occorrenti: n. 20 PC (1000/500 W)
    n. 2 sagomatori ottica 50
    Sono possibili adattamenti e revisioni a seconda dello spazio scenico e delle disponibilità tecniche

    Impianto audio
    Impianto audio standard

    Tempo montaggio
    Tempo di montaggio: 3 ore circa
    Tempo di smontaggio: 1 ora circa

    Referente tecnico
    Matteo Crespi: matteoc77@gmail.com
    Per gli antichi greci schedía era la zattera, lo spazio di salvezza nel mare dell’incerto; ma era anche il ponte di barche, passaggio in comunicazione con l’altro.
    Il teatro getta ponti fatti di gesti, parole, linguaggi non verbali; esiste solo in quanto dialogo e comune ricerca di senso. Il teatro è il luogo – forse salvifico – della condivisione.


    La compagnia Schedía Teatro nasce nel 2007 dall'incontro e dall'iniziativa di Sara Cicenia e Riccardo Colombini con l'intento di avviare, dopo diverse collaborazioni, un progetto professionale originale di promozione di eventi teatrali e culturali.
    Nel 2009 diventa Associazione tra Artisti ed opera sul territorio lombardo e nazionale con spettacoli e progetti di formazione teatrale, con particolare riguardo per il pubblico dei ragazzi. Dal 2011 la compagnia è inserita nel catalogo Teatro Scuola della Provincia di Milano. La compagnia è inoltre tra i soci fondatori di ASSITEJ Italia, Associazione Nazionale di Teatro per l'Infanzia e la Gioventù.

    La compagnia ha svolto studi universitari e post-universitari in discipline classiche, arti e spettacolo presso l'Università degli Studi di Milano e ha approfondito diverse tecniche e linguaggi scenici con numerosi attori, registi e pedagoghi; tra questi: Eugenio Barba e gli attori dell'Odin Teatret, Teatro Potlach, Kuniaki Ida, Tatiana Olear, Cesare Lievi, Laura Curino, Roberto Anglisani, Ferruccio Soleri, Michele Monetta, Emanuele De Checchi, Roberta Mangiacavalli, Giorgio Putzolu, Maria Pia Pagliarecci, Elena Bucci, Fabio Mangolini.

    Schedía Teatro si occupa inoltre della conduzione di laboratori teatrali e di progetti di promozione alla lettura presso Biblioteche e Istituzioni scolastiche della Lombardia.