Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Pinocchio

Zaches Teatro
Regia: Luana Gramegna
Drammaturgia:
Attori: Gianluca Gabriele, Giulia Viana, Alice Conti
Trailer: Link
Anno: 2014


Generi: Teatroragazzi, Prosa, Figura

Tags: Pinocchio, Zaches Teatro

Ci troviamo davanti a un Teatro delle Marionette dismesso: il rosso sipario scolorito, consumato dalle tarme, le corde appese, abbandonate lì chissà da quanto e da chi e un vecchio baule grezzo. Eppure, in questo abbandono umano, permane un sapore d’incanto, come se da un momento all’altro le luci della sala si spegnessero e le vecchie marionette dai costumi sdruciti riprendessero autonomamente vita, senza mano umana a muoverle, per raccontare la storia che hanno raccontato sempre: quella di Pinocchio, il burattino meraviglioso.
Ad accompagnarci in questo mondo liminale, frontiera magica tra sogno e realtà, è la figura enigmatica della Fata-bambola turchina. E’ lei la narratrice-manipolatrice della storia che, usando costantemente i trucchi teatrali del luogo fatato di cui sembra padrona, guida Pinocchio nelle sue avventure-disavventure iniziatiche.

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

La compagnia Zaches Teatro nasce a Scandicci (FI) nel 2007. Lavora sul connubio tra vari linguaggi artistici: la danza contemporanea, i mezzi espressivi del teatro di figura, l’uso della maschera, il rapporto tra movimenti plastici e musica/suono elettronico dal vivo.
La prima creazione della compagnia è One reel, spettacolo nato dall’incontro con l’attore e regista Aleksej Merkushev (della compagnia russa DEREVO), che ne cura la regia insieme a Luana Gramegna.
Nel 2008 viene presentato Faustus!Faustus, ispirato al mito del Faust e del Golem. Vincitore dei premi per Miglior Spettacolo d’Innovazione e Miglior Musica Originale all’International Puppet Theatre Festival di Ekaterininburg 2010 (Russia). Vincitore dello Special Prize for the original expression and fantasy all’International Festival of Children’s Theatres 2011 di Subotica (Serbia). Vince inoltre il Movin’Up indetto dal GAI di Torino per partecipare al Festival Man In Fest 2008 in Romania.
Nel 2009 prende corpo la Trilogia della Visione, progetto che affronta l’opera pittorica di tre differenti artisti indagando l’atto del vedere come forma articolata di percezione. Prima tappa è Il Fascino dell’Idiozia, lavoro ispirato alle Pitture Nere di Goya. Lo spettacolo è selezionato tra i progetti finalisti del Premio Equilibrio Roma 2009 diretto da Giorgio Barberio Corsetti, successivamente vince il premio come Miglior Spettacolo del TeatarFest 2010 di Sarajevo (Bosnia); inoltre è finalista all’AICC 2010 (Aarhus International Choreography Competition) in Danimarca, ed è inserito nella selezione EXPLO’ 2009/2010 della Giovane Danza d’Autore.
Nel 2011 debutta Mal Bianco, seconda tappa della Trilogia, ispirato ai Manga del maestro giapponese Hokusai. Lo spettacolo vince il premio di produzione Prospettiva Danza Teatro 2010 di Padova ed è selezionato tra i finalisti del Premio Equilibrio Roma 2010, diretto da Sidi Larbi Cherkaoui, all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ha ricevuto inoltre il Quality Label della rete di circuitazione europea e-MIX. Nel 2013 Mal Bianco è stato selezionato dal progetto Teatri del Tempo Presente.
L’ultima tappa della Trilogia, ispirata all’opera di Francis Bacon, si è articolata nel 2012 in diverse tappe/studi, Lost in Time #1 presentato al Festival Inequilibrio di Castiglioncello e Lost in Time #2 al Festival Mercantia di Certaldo.
Nel settembre 2013 la compagnia è a Ekaterinburg (Russia) per la nuova creazione di teatro ragazzi ispirata a Pinocchio di Collodi, in co-produzione con il Teatro delle Marionette di Ekaterinburg.
In seguito all'esperienza russa, la compagnia torna a confrontarsi con il testo di Collodi per una creazione italiana ispirata a Pinocchio, che ha debuttato a La Citta del Teatro di Cascina (PI) nel maggio 2014.
A luglio 2014 la compagnia ha partecipato al Progetto speciale “Pinocchio XII” per il festival Mercantia 2014 a cura di I Macelli No Theatre realizzando la performance site specific Pinocchio-un capriccio giapponese.