Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Good Friday Night

Straligut Teatro
Regia: Tommaso Innocenti
Drammaturgia: Vitaliano Trevisan
Attori: Tommaso Taddei, Emiliana Provenzale
Anno: 2016

"Vengono al mondo, tutti, per morire e nel frattempo per essere inquieti,
per essere ingannati, per soffrire".

GFN è una tragedia. La tragedia di una giovane donna, di una famiglia, di un'intera comunità. E come in tutte le tragedie anche per questa è previsto un finale tragico, una morte drammaturgicamente annunciata, attesa e ineluttabile.
I personaggi delle tragedie si trovano a dover fronteggiare delle avversità che finiranno per rivelarsi ben più grandi di loro, come appartenessero ad un disegno altro e immutabile, che li vedrà soccombere, inevitabilmente sconfitti.
GFN è una tragedia contemporanea, i cui protagonisti non sono eroi né re, né principi né divinità, ma i membri di una famiglia operaia del West Sussex.
GFN è un fatto di cronaca, una storia in mezzo a tante altre storie che vengono raccontate sui giornali e dai giornali, e che attraversano la nostra quotidiana esistenza - per forza di cose – distante.
GFN è la storia di un autore che inciampa in una di queste innumerevoli storie di carta stampata e non riesce più a rialzarsi. Deve scrivere. E scrivendo da vita ad un'opera, nella quale sono inciampato, e che, non riuscendo più a rialzarmi, ho voluto rappresentare.
GFN è soprattutto un testo, quello di Vitaliano Trevisan, alimentato da una potenza quasi infettiva. Un testo grottesco, tragico, poetico e mai – mai! - banale. Come la morte. Come la vita, che di questa ne è parte

Produzione: Straligut Teatro

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Si richiede la quadratura nera con entrata a dx. e sx. sul fondo e sul davanti.
    Spazio scenico necessario: 7 X 5 m.
    Non è necessaria la presenza di un graticcio ma è indispensabile la possibilità di
    spinare un lampadario a pioggia sul fondo e un pc a pioggia al centro del palco.

    MATERIALE SCENICO RICHIESTO SU PIAZZA (SE DISPONIBILE)
    1 Tavolo di legno, 1 Sedia di legno impagliata (da cucina)

    Impianto luci
    9 PC 1000W con bandiere e porta gelatine
    3 ETC 750 Watt
    2 PAR 1000W
    1 PORTAGOBOS ETC (se disponibile)
    mixer luci 24-48 banco A-B, possibilità di fare memorie
    Carico elettrico necessario 12 KW.

    Impianto audio
    2 lettori cd 2 casse dotate di amplificazione 1 mixer audio due canali. 2 cavi per
    collegare lettori cd al mixer audio

    Tempo montaggio
    Tempi di montaggio: 5 ore circa
    Tempi di smontaggio: 1 ora circa.

    AIUTO SU PIAZZA
    1 tecnico elettricista

    Referente tecnico
    Tommaso Innocenti – 3381599971 – tommaso.innocenti@straligut.it
    Straligut Teatro opera nell’ambito della produzione culturale dal 2004, tenendo come nucleo centrale della sua attività il teatro in tutte le sue possibili declinazioni.
    L'attività dell'associazione si sviluppa su tutta la provincia di Siena tracciando varie traiettorie artistiche e sperimentando altrettante pratiche culturali: dalla produzione di spettacoli all'organizzazione di rassegne e festival di teatro emergente (TeatrInScatola, Sienafestival) e di teatro ragazzi (Can You RePET? - Il teatro a emissioni zero) all'ideazione di progetti speciali (In-Box, rete di sostegno per la circuitazione del nuovo teatro), dall'attività di formazione laboratoriale alla didattica nelle scuole, alla progettualità europea.
    Il teatro, inteso come insieme di pratiche performative, sceniche e culturali rappresenta il mezzo e
    insieme il fine dell’impegno sociale dell’Associazione.
    Il radicamento nel territorio di riferimento le permette di intessere rapporti duraturi con la cittadinanza e le istituzioni e al contempo di diventare un punto di riferimento locale e nazionale per realtà teatrali indipendenti, fuori dai circuiti tradizionali.
    L’impegno culturale riflette quello professionale: entrambi hanno alla loro base i principi guida di trasparenza, valorizzazione delle risorse umane, partecipazione civile, ricerca artistica e performativa.
    In questo quadro generale si inserisce l'esperienza di Straligut a Monteroni d'Arbia. Impegno cresciuto esponenzialmente nel corso degli anni, fino a diventare uno dei fulcri delle attività dell'associazione.
    Il Supercinema, in particolare, ha rappresentato un'opportunità fondamentale per creare e proporre manifestazioni artistiche e culturali al territorio, oltre che uno stimolo per la maturazione delle professionalità interne all'associazione.
    Nel triennio 2013-2015 Straligut Teatro è in residenza artistica presso il Comune di Monteroni d'Arbia.