Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Giuliano Scarpinato

Sede: Roma
Sito internet:
Telefono sede: Informazione riservata agli utenti registrati
Referente: Informazione riservata agli utenti registrati
Telefono referente: Informazione riservata agli utenti registrati
Email referente: Informazione riservata agli utenti registrati

Giuliano Scarpinato è regista, drammaturgo, attore. Dopo una laurea in lettere moderne, si diploma alla Scuola del Teatro Stabile di Torino. Collabora come attore con Emma Dante, Carlo Cecchi, John Turturro, Giancarlo Sepe, Glauco Mauri, Andrea Baracco, Cristina Pezzoli e altri. Come regista e drammaturgo: 2014 - Premio Scenario Infanzia con Fa’afafine, poi vincitore dell’Eolo Award 2016 e candidato al Premio Rete Critica 2016. 2015 - per le “Dionisiache” di Segesta Elettra di Hugo von Hofmannsthal, vincitore nel 2016 del Premio Attilio Corsini. 2017 - Alan e il mare, su Alan Kurdi, e Se non sporca il mio pavimento – un mélo, ispirato all’omicidio Rosboch (debutto Romaeuropa Festival 2017). 2018 - ‘A Supirchiarìa, da I Pugnalatori di Leonardo Sciascia. 2019 - per “Fabulamundi Playwriting Europe” mise en espace di Guerrieri in gelatina del drammaturgo tedesco Claudius Lünstedt. Fa’afafine debutta a Parigi nella programmazione del Theatre de la Ville hors le murs. 2021: A+A.Storia di una prima volta, sull’educazione sessuale degli adolescenti italiani.


Opere caricate