Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Fly by me, la fantastica storia degli inventori dell’aereo.

Carlo Della Santa
Regia: Carlo Della Santa
Drammaturgia: Carlo Della Santa
Attori: Carlo Della Santa
Trailer: Link
Anno: 2021
Adatto a: per tutti


Generi: Prosa

Tags: fratelli wright, teatro di narrazione, monologo, teatro comico, monologo comico

Centoventi anni fa, guardando il cielo si vedevano volare solo uccelli, ad essere fortunati si poteva vedere un dirigibile, una mongolfiera, nulla più.
Centoventi anni fa arrivarono i fratelli Wright, inventarono l’aereo e iniziammo a volare.
I fratelli Wright… Wilbur e Orville… due semplici riparatori di biciclette ma con un enorme abnegazione e una “ghianda” piantata nell’animo che gli fece realizzare un’impresa considerata impossibile: il volo con macchine più pesanti dell’aria!
Il filosofo statunitense James Hillman sostiene che ciascun individuo viene al mondo con un'immagine innata che lo definisce, una forma unica e irripetibile, una “ghianda” che racchiude in sé un’enorme quercia in potenza che chiede di poter crescere per portare felicità ed equilibrio.
La straordinaria vicenda dei fratelli Wright, pionieri dell’aeronautica e inventori dell’aereo diventa occasione, prendendo ispirazione dalla “teoria della ghianda”, per fare una riflessione sulle infinite capacità e risorse dell’essere umano di creare l’impossibile!
Durante questo periodo storico di incertezza e disillusione questo spettacolo diventa quindi necessario.
Una storia che ricorda che quando l’uomo è focalizzato con coraggio e abnegazione su un progetto può creare l’impossibile… può volare!
Ripercorrere tutte le difficoltà di questi due fratelli, la loro forza, le loro sconfitte e le loro vittorie, attraverso la lente della comicità può dare coraggio, può far sperare che non “andrà tutto bene” ma che… “potrà andare bene” perché l’essere umano nonostante tutto è riuscito a volare per far volare tutti!

L’unione di più linguaggi (teatro di narrazione, monologo comico e visual comedy) rendono questa storia nota una narrazione originale e coinvolgente.


File scaricabili:
RECENSIONE.SPETTACOLO.pdf

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Non è stata caricata nessuna recensione

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

La sua formazione artistica spazia da quella classica (diploma all’Accademia d’Arte Drammatica dell’Antoniano di Bologna, corso di formazione professionale C.E.E. condotto dal Maestro Orazio Costa) a quella d’avanguardia (vari corsi di clownerie – Katia Beni, il gruppo russo de “I Derevo”- stages con allievi di J. Grotowski). Diversi sono i premi nazionali che ha conseguito, prevalentemente in ambito comico. Per anni ha insegnato espressione corporea e diretto spettacoli della compagnia di teatro-terapia con la quale collaborava.
Formazione artistica
‘94 Corso sulla maschera del clown tenuto dall’attrice Katia Beni. - ‘95/6 Corso di formazione attoriale promosso dal C.U.T. di Pisa. - ’96 Corso di formazione professionale C.E.E. condotto tra gli altri dal M° Orazio Costa Giovangigli, prof. Luigi Maria Musati, prof. Giuseppe Manzari. - ’97 Diploma presso l’Accademia d’Arte Drammatica dell’Antoniano di Bologna. - ’98 Corso di formazione professionale C.E.E. “Attore di Teatro Comico Popolare” condotto tra gli altri dall’attore Paolo Migone. - ’98 Laboratorio di clownerie tenuto da uno degli attori della compagnia russa dei DEREVO. - ’98 Laboratorio tenuto dall’attore Stefano Vercelli (premio UBU, allievo di J. Grotowski).
Premi e Riconoscimenti
’09 Premio Sganassau città di Bellaria anno 2009. - ’08 Vincitore del Festival di cabaret Culinariarisinterra (San Salvo -CH-). - ’07 Vincitore premio della Critica Premio Charlot Festival di PAESTUM. - ’06 e ’09 Premio Sganassau città di Bellaria. - ’05 Finalista nella Champions League del cabaret italiano “Bravo, Grazie” RAI 2. - ‘04 Vincitore del Festival del Cabaret di Manciano. - ’04 Vincitore premio della critica al Festival Nazionale di Martina Franca. - ’03 Vincitore del Premio Simpatia al Festival Nazionale di Cabaret di Sesto San Giovanni (MI). - ’01 Vincitore del “Trofeo Aria Fresca” sezione comici. - ’00 Vincitore del premio del pubblico al Festival Nazionale teatro Comico di Recco (GE). - ’00 Vincitore del Festival Nazionale di Cabaret dell’Aquilone di Genova. - ’97 Vincitore del concorso per attori “Applausi” di Bagni di Lucca (LU).
Televisione
’12 “Colorado” Italia 1. - ’10 “Colorado” Italia 1. - ’09/10 “Central Station” Comedy Central (SKY). - ’09 “Scorie” RAI 2. - ’08 “Central Station” MTV. - ’07 “Tribbù” RAI 2. - ‘06 “Caffè Teatro Cabaret” RAI 2. - ’05 “Bulldozer” RAI 2. - ’05 “BravoGrazie” RAI 2. - ‘04 “Braccia rubate all’agricoltura ” di S. Dandini RAI 3. - ‘03 “I Raccomandati” RAI 1. - ‘03 “Braccia rubate all’agricoltura ” di S. Dandini RAI 3. - ’03 “Era Ora” ODEON TV. - ’97 ”Numero Zero” RAI 3.
Teatro
‘12/’13 Attore e curatore del progetto teatrale SIT (Teatro In Serie) c/o Spazio Teatro 89 (MI). - ’13 Partecipa al Festival Internazionale di Teatro Comico di Sant’Omero (TE). - ’13 Partecipa con lo spettacolo “Rainbow” al 30°Festival Internazionale di Teatro di Figura -La Luna è Azzurra- San Miniato (PI). - ‘06/12 E’ uno dei fondatori ed interpreti del laboratorio-format “Le Lumache”