Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

La Bianca, la Blu e la Rossa

Alice Bossi
Regia: Monica Mattioli
Drammaturgia: Alice Bossi
Attori: Alice Bossi
Anno: 2021
Adatto a: per tutti


Generi: Teatroragazzi (3-100)

Tags: CLOW, MIMO, DIVERSITà, ACCOGLIENZA

Uno spettacolo per famiglie e bambini dai 3 anni

LA STORIA
E se un giorno arrivasse nella vostra città qualcuno proveniente da un altro paese?
E se questo qualcuno fosse molto diverso da voi e venisse ad abitare proprio nell’appartamento vicino al vostro?
Questa è la storia di una città dove tutto è blu. Blu, un monocolore che non è solo esteriore ma che si estende anche all’animo. Qui abita la Blu che, come tutti gli abitanti, vive secondo regole precise, in silenzio, in modo schematico e totalmente pianificato. Ogni giorno è uguale a quello prima e uguale a quello dopo. Ognuno vive per sé. Una mattina apparentemente uguale a tutte le altre mattine arriva in città la Rossa che giocando e divertendosi sconvolge totalmente l’ordine della città. Nessuno aveva mai visto quel colore e soprattutto nessun Blu aveva mai avuto il tempo di giocare né di divertirsi. La città entra nel panico e le forze dell’ordine cercano di isolare e imprigionare la Rossa. Per fortuna non c’è nessuna legge che impedisca ad un abitante di essere rosso, sia esteriormente che interiormente. La presenza della Rossa si rivelerà un tesoro per la Blu che scoprirà la forza della libera espressione, della creatività, della capacità di uscire dagli schemi, scoprirà il coraggio di sperimentare e di aprirsi al diverso scoprendo nuove possibilità.

LINGUAGGIO
Una scatola magica, tre clownesse in un'unica attrice e una storia. Gag divertenti, movimenti scenici e l’illusione del mimo creano una magia surreale. Come se stessimo ascoltando una fiaba su un vecchio disco la storia prende vita attraverso un linguaggio sonoro e visivo ispirato alle fiabe sonore e al linguaggio comico, repentino e surreale dei cartoon. Un’attrice attraverso il linguaggio del corpo, del mimo e del clown interpreta tre clownesse, molto diverse tra loro, che agiscono su un tappeto sonoro di parole, musica, suoni e rumori quotidiani. La Bianca è la clownessa neutra che ha il compito di colorarsi e trasformarsi dando corpo alle due protagoniste della storia: la Blu e la Rossa. Due personaggi opposti nei ritmi, nello stile e nell’approccio alla vita.
Dalla scatola esce letteralmente tutta la storia. Una scatola che apparentemente è normale ma che, con le tre clownesse, diventa magica. Non appena la Bianca ci entra, sembra che al suo interno ci siano botole profondissime, ascensori impazziti, funi alla quale aggrapparsi, tapis roulant, molle e rotaie. La scatola si apre, si gira, si trasforma nella casa della Blu e della Rossa, diventa il condominio dei blu e anche, ahimè, una prigione per la Rossa. Il linguaggio del mimo e del clown è un linguaggio universale che parla a tutti con semplicità e magia, trasportando il pubblico in un mondo immaginario fantastico.

TEMI
Con questo spettacolo vogliamo parlare ai più piccoli dell’incontro con qualcuno che è diverso da noi. Forse guardando bene, questo qualcuno non è così diverso. Forse di diverso ha solo il colore della pelle o lo stile di vita. Forse da que

Altri crediti: Disegno sonoro: Claudio Giussani
Disegno luci: Alessandro Palumbi
Costumi: Barbara Livecchi
Scenografia: Luca Fontana


Produzione: Alice Bossi

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Non è stata caricata nessuna recensione

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Alice Bossi
Attrice, clown, mimo.
Autrice e regista.
Laureata in linguaggi dei media presso l’università Cattolica di Milano. Ho conseguito il Master in
Spettacolo-Impresa-Società presso l’università Bicocca di Milano. Dal 2010 al 2013 frequento la
scuola di recitazione Grock di Milano. Nell’anno 2013/2014 frequento il IV livello della scuola
Scimmie nude di Milano diretta da Gaddo Bagnoli. Continuo la mia formazione frequentando
seminari di diversi insegnanti tra cui Danio Manfredini, Cesar Brie, Maria Consagra, Carlos Maria
Alsina. Mi formo come mimo e clown con Vladimir Olshansky (Cirque du Soleil), Paolo Nani, Antonio
Brugnano e Mario Gonzales. Attualmente allieva al terzo livello di Dominique De Fazio (Actor
Studio).
Dal 2014 lavoro nella Compagnia Teatrale Mattioli come conduttrice di laboratori nelle scuole
dell’infanzia e primarie. Dal 2016 ad oggi continuo la collaborazione lavorando come attrice negli
spettacoli Un amico accanto e Gli omini rossi e Babbo Natale e come co-regista nello spettacolo
Barbablù e Rossana. Collaboro come performer con la compagnia Minima Theatralia nello
spettacolo Le Otto Montagne. Avvio diversi progetti teatrali (spettacoli, narrazioni e letture
teatralizzate) per bambini e famiglie: Nella stanza di Agata, Il cerchio magico, L’incredibile storia di
Lavinia e dal 2021 avvio Letture in pigiama un nuovo format online di promozione alla lettura.
Inoltre ho ideato e messo in scena L’altra metà della pera spettacolo di teatro fisico per adulti e nel
2021 ho ideato il cortometraggio “Qui dentro siamo in troppe. Monologo a 5 voci” creato per le
piattaforme streaming e rappresentato esclusivamente in diretta.