Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Lei Lear

Teatro C'art
Regia: André Casaca
Drammaturgia: Chiara Fenizi e Julieta Marocco
Attori: Chiara Fenizi e Julieta Marocco
Trailer: Link
Anno: 2021
Adatto a: per tutti
Immaginiamo che due immarcescibili personaggi shakespeariani siano condotte, dalla mano di due creatrici contemporanee senza scrupoli, all’assurdo universo di Samuel Beckett. Che cosa potrebbe succedere? Che strana metamorfosi subirebbero i loro nitidi profili, i loro brillanti discorsi, le loro tragedie, il loro destino?
Questo peculiare duo nobilesco di indole maligna, ha trasformato il suo moto decoroso in una impeccabile coreografia profana, e i suoi pomposi soliloqui in una specie di dialogo “unisonico” e mancato. Forse hanno accettato che le risposte non siano mai arrivate? Hanno, chissà, portato al limite la massima dell’attuale società dell’immunizzazione, cancellando la presenza dell’Altro? Ma che domande difficili! E loro non sono interessate a rispondere, hanno altro da fare. Cosa? Cercano un assassino. Cospirano con il pubblico. Scappano da un temibile Padre e da antichi fantasmi. Insegnano a uccidere il nemico, a capire le strategie del loro enigmatico autore e fanno un bel balletto. Fanno ridere!
“Lei Lear” è uno spettacolo cacofonico, un volo ribelle e irriverente su alcuni elementi della narrativa di Re Lear, dal punto di vista delle sorelle malvagie, Goneril e Reagan, all’interno di una cornice beckettiana e clownesca. Un gioco scenico ibrido, contemporaneo – e qui, la loro tragedia, che sommata al tempo è sempre uguale a commedia, è proprio quella di ritrovarsi in un luogo estraneo e, chissà, senza futuro. Sembra serio, ma è solo un gioco.

“Lei Lear” è lo spettacolo vincitore del Premio PimOFF per il teatro contemporaneo 2021.


Generi: Prosa

Tags: Chiara Fenizi, Julieta Marroco, André Casaca, Teatro Contemporaneo

Altri crediti: Testo: Chiara Fenizi e Julieta Marocco

Produzione: Muchas Gracias Teatro e Teatro C’art

File scaricabili:
Dossier.Lei.Lear.2021.pdf
scheda.tecnica.Lei.Lear.pdf

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

L’associazione e Compagnia Teatro C’art Comic Education nasce nel 2002 da André Casaca,
Teresa Bruno, Stefano Marzuoli, Irene Guidi e Anna Draghi, artisti con una formazione basata
sulla ricerca della gestualità, dell’espressività comica attraverso la figura comica del Clown. Ad
oggi vanta una tradizione ventennale sul teatro fisico e la comicità non verbale. La sua
concezione artistica e pedagogica ha consentito in questi anni la nascita e lo sviluppo di percorsi
di ricerca e formazione radicati nella decostruzione della gestualità ordinaria o prevedibile, e
nell’affermazione dell’identificazione come fulcro del lavoro comico-corporeo della Compagnia. Il
Teatro C’Art dal 2007 è anche uno spazio fisico, a Castelfiorentino (FI), un Centro Culturale che
accoglie diverse attività: formativa, di produzione teatrale, magazzino per le scenografie,
biblioteca e videoteca specializzata sul teatro comico, ha una sala teatrale dove si organizza una
stagione teatrale e ospita residenze artistiche, è sede per gli uffici nonché sede legale. Una vera
“Fabbrica d’Arte che, negli anni, è diventata un centro di ricerca teatrale e studio sulla
pedagogia; un punto di riferimento culturale e sociale non solo per il territorio Toscano, ma anche
per il territorio nazionale, L’equipe di attori e attrici del C’art, in questi anni, ha prodotto spettacoli
di grande risonanza nazionale ed internazionale. Le produzioni sono state replicate in festival e
teatri d’Italia e non solo, tournée in Svizzera, Germania, Palestina, Israele, Turchia, Etiopia e Capo
Verde. In Brasile si sono esibiti nei festival Internazionale di Clown a Campinas, Festival
Internazionale di Circo e Festival Janeiro de Grandes Espetáculos Recife, Festival Anjos do
Picadeiro Rio de Janeiro. Il Teatro C’art ha vinto il PREMIO Circus al Festival Mondiale della
Creatività nella Scuola, Sanremo Maggio 2008, fino ad avere un riconoscimento anche finanziario
con la vittoria, nel 2017, del bando Funder 35.