Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

How long is Now

Cubo Teatro
Regia: Girolamo Lucania
Drammaturgia: Girolamo Lucania
Attori: Dalila Reas, Stefano Accomo
Anno: 2021
Adatto a: per tutti
“Abbiamo bisogno di una nuova teoria del Tempo. Una nuova teoria della Narrazione”.

How Long is Now è una domanda senza punto interrogativo, quasi a voler significare che non è possibile sapere quanto durerà il presente. In una società che non dà spazio alle alternative, una società colma di disagio sociale, patologie mentali, una società cronofaga in cui il divario economico fra le classi sociali aumenta costantemente e i mutamenti climatici sono ormai palesi e irreversibili, la domanda: quanto potrà durare tutto questo, quanto durerà il presente? aleggia nell’aria, inevitabile come il suolo alla fine di una caduta.
How Long Is Now racconta tutto questo attraverso la storia di una coppia durante il lockdown. In una situazione estrema, i due proveranno a sopravvivere, come Adamo ed Eva, nel loro piccolo giardino dell’Eden: una casa senza finestre, dove lui, Adam, lavora costantemente ai suoi video, e dove – insieme – con l’aiuto di un videoproiettore, proveranno a viaggiare, a immaginare storie, a perdere tempo. Quando i due prenderanno una decisione irreversibile, mentre il mondo fuori subirà delle violente, quanto misteriose, vicende, Adam si dedicherà a una video lettera per la sua Eva, per spiegarle, per rispondere a tre domande, e per chiederle scusa. “Chi ci ha portato fino a qui? Dovremmo davvero chiedercelo, chi ci ha portato fino a qui?”

Generi: Prosa, Performance, Installazione

Tags: #antropocene#cambiamentoclimatico#generazionale

Altri crediti: Sound design Ivan Bert e musiche originali WOR
Visual art Riccardo “Akasha” Franco Loiri
Direttore tecnico Yuri Roá
Scene e costumi Silvia Brero
Responsabile tecnico Alessandro Vendrame
Organizzazione e distribuzione Federica Barone
Comunicazione Ottavia Arenella

Produzione: Cubo Teatro

File scaricabili:
Scheda_HOWLONG.pdf

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Non è stata caricata nessuna recensione

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

CUBO TEATRO é formato da un gruppo di artisti e di operatori culturali che opera prevalentemente nella produzione artistica multidisciplinare, nella creazione e gestione di eventi, e nella programmazione artistica contemporanea sia in contesti pubblici e istituzionali, sia nell’ambito delle aziende private.
Operativa dal 2010, l’Associazione è oggi un punto di riferimento cittadino e nazionale per le arti performative indipendenti, e per la capacità di intercettare i movimenti dell’arte contemporanea dello spettacolo dal vivo.
Gli artisti che formano Cubo Teatro arrivano da discipline diverse: teatro, musica, visual arts, arte contemporanea. Per questo, la nostra ricerca artistica esplora la multidisciplinarietà come linguaggio del contemporaneo, e le nostre opere spaziano dalla performance teatrale ai live set, dai concerti visuali di musica elettro-jazz alle installazioni, alle mostre, ai video d’arte. Dal 2018 le nostre produzioni hanno debuttato presso Teatro Stabile di Torino, Festival delle Colline, Jazz Festival, Fertili Terreni