Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

GIALLO PAPERO

2giga
Regia: Gigi Palla
Drammaturgia: Pierluigi Palla
Attori: NATALIA CAVALLERI e GABRIELA PRATICO'
Anno: 2021
Adatto a: per tutti


Generi: Teatroragazzi (3-8)

Tags: GIALLO, MISTERO, INDIZI, PROVE, MOVENTE

Sinossi dello spettacolo.
Cosa può accadere se una gatta, appassionata di racconti gialli e con il fiuto da segugio, si mette ad indagare sull’identità di un piccolo anatroccolo senza nome, apparentemente abbandonato dalla mamma papera?
Che una delle più celebri favole di Hans Christian Andersen diventa un giallo in piena regola! Giallo papero coinvolgerà i giovani spettatori in una vera e propria indagine, con tanto di prove, moventi, alibi, interrogatori, per svelare il mistero che si nasconde dietro l’identità del piccolo anatroccolo.
Uno spettacolo che vuole avvicinare i giovani spettatori ad un genere di teatro, appunto quello del giallo o, per meglio dire, del mystery, che si basa, proprio come il processo educativo, sull’elemento sempre avvincente dell’indagine, strumento fondamentale per accrescere la conoscenza come per giungere ad ogni sorprendente scoperta finale!
Tecnica utilizzata.
Lo spettacolo è a tecnica mista: marionette e pupazzi sono interlocutori della gatta Christie, personaggio principale “in carne ed ossa” interpretato da Gabriela Praticò, cui si affianca Natalia Cavalleri, impegnata come animatrice (sia "a vista" che "nascosta"), come attrice (nei ruoli della vecchietta, di Cenerentola e della Fata madrina) e come cantante che si auto-accompagna al suono dell’ukulele. Lo spettacolo ha un profilo fortemente interattivo, sollecitando continuamente il giovane pubblico a fornire le proprie deduzioni, ad analizzare gli indizi e a ricostruire gli eventi. Molta importanza viene data agli elementi grafici e alle illustrazioni che vogliono alludere anche ai molti giochi di società ispirati al genere giallo (Cluedo, Indovina chi? etc.). Viene anche molto valorizzato l'aspetto didattico, finalizzato a far familiarizzare il giovane pubblico col genere mystery: è inserito infatti a questo fine un prologo che traduce la fiaba di Cenerentola in "giallo" coinvolgendo gli spettatori in un "interrogatorio" e introducendo così quei termini tecnici quali giallo, indizio, prova, movente, reperto che saranno utilizzati, ovviamente nel corso delle indagini svolte dalla protagonista.
Personaggi.
Per dirigere le indagini abbiamo pensato a un personaggio che nel nome potesse ricordare la signora indiscussa della produzione mystery: Agatha Christie. Il personaggio che conseguentemente è scaturito dalla nostra fantasia è una gatta, appunto di nome Christie, appassionata, come la sua celebre omonima, di racconti gialli e con un fiuto particolare per gli intricati misteri. Un fiuto da segugio sebbene sia una felina!
I diversi personaggi che incontrerà durante le sue indagini rimandano alla fiaba di Hans Christian Andersen, e ad un ambiente di fattoria in cui verrà ambientata la nostra storia. Sfileranno, nei vari interrogatori che si susseguiranno in scena, Hans (così abbiamo ribattezzato il brutto anatroccolo), Mamma anatra, i nove suoi piccoli anatroccoli, insieme a tanti altri simpatici e sorprendenti personaggi.



Altri crediti: SCENE E COSTUMI: AMEDEO DE AMICIS
PUPAZZI: MARTE PEZZATINI
MUSICHE: ALESSANDRO CERCATO

Produzione: 2GIGA

File scaricabili:
GIALLO.PAPERO.DOSSIER.pdf

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Non è stata caricata nessuna recensione

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

2giga: Gigi Palla e Gabriella Praticò.
Forti di una più che ventennale esperienza nell’ambito del teatro per l’infanzia e la gioventù, maturata tra i contesti produttivi più rilevanti della capitale, come il Teatro Eliseo, il Silvano Toti Globe Theater di Roma, il Teatro Le Maschere, il Teatro di Roma e il Teatro Ghione, abbiamo deciso di provare a proporre anche in modo autonomo la nostra idea di teatro.
2giga, come ci presentiamo, al momento non è un soggetto produttivo (contiamo di appoggiarci eventualmente ad associazioni con noi fidelizzate), ma solo un nome che amiamo, semplicemente perché ci rappresenta: non esprime di fatto una grande quantità (e la nostra compagine al momento è composta solo di due elementi), ma è comunque un termine moderno, che ci riporta al presente, al mondo informatizzato, al mondo dei computer, perchè ciò che vogliamo proporre è proprio questo, un teatro che parli al presente in modo chiaro, semplice, comprensibile attraverso i racconti e l’azione, in una parola attraverso il dran.
E’ questo l’aspetto che ci piace di più del teatro e del teatro per l’infanzia e la gioventù in particolare: la drammaturgia che si fa racconto e il racconto che diventa teatro attraverso l’azione.
Il teatro per l’infanzia e la gioventù, dal nostro punto di vista, riveste infatti una doppia funzione formativa: sia come occasione di riflessione sulle tematiche proposte che, nel nostro caso, hanno sempre uno spiccato valore didattico, sia come preparazione al pubblico di domani.
Proprio per questo il teatro che proponiamo si fonda sulle solide basi del teatro di prosa, proponendo temi e contenuti che crediamo possano intercettare gli interessi degli spettatori più giovani e che proponiamo in un linguaggio che comunque segue ed elabora le regole della drammaturgia, della “pièce bien faite”.
Abbiamo iniziato la nostra indipendente attività con lo spettacolo Il giocatore di Fëdor Dostoevskij, che ha debuttato il 25 febbraio 2020 c/o il Teatro Eduardo De Filippo / Officina Pasolini di Roma e che, insieme a Ritorno ad Oz, progetto spettacolo finalista al concorso Nuovo teatro/Specchi sonori 2020, rappresenta la nostra proposta per la stagione 2020/2021.