Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

MOBY DICK

Bam!Bam! Teatro
Regia: Lorenzo Bassotto
Drammaturgia: Lorenzo Bassotto
Attori: Lorenzo Bassotto, Roberto Maria Macchi
Anno: 2019
Nel 200° anniversario della nascita di Herman Melville, il Teatro Ristori – Educational mette in scena uno dei romanzi più iconici della letteratura americana: MOBY DICK. La produzione per ragazzi nasce da una collaborazione tra Teatro Ristori e Bam!Bam! Teatro con la preziosa partecipazione di Cesare Picco, autore delle musiche che accompagnano lo spettacolo.
Avvicinarsi a Moby Dick, provare a comunicare con la balena, trovare un linguaggio comune che non passa dalle parole ma attraverso le vibrazioni ed i suoni è la sfida che hanno deciso di cogliere il regista Lorenzo Bassotto e il musicista e compositore Cesare Picco. Il sistema di comunicazione dei mammiferi marini si basa principalmente sulla vibrazione, dal “canto” al ticchettio secco o profondo e bassissimo. Folgorati da questa peculiarità delle balene, Bassotto e Picco hanno deciso di raccontare la storia di Moby Dick soffermandosi proprio su questo aspetto: il dialogo continuo, ininterrotto e infinito tra l’uomo Achab e la balena Moby Dick. Quale mezzo migliore per raccontare la storia di questo “dialogo” se non un pianoforte? Sulla scena la carcassa di un vecchio pianoforte verticale che diventerà il fulcro dell’azione. Tutto partirà da questa “isola di legno e suoni”, come se fosse l'unico ponte per avvicinarsi a comprendere la balena. Cesare Picco ha studiato a fondo i suoni, “le parole”, la lingua delle balene e con la sua grandissima capacità interpretativa filtrerà questo materiale con le note del suo pianoforte permettendo al nostro Achab di capire meglio il suo storico “nemico”.
Attraverso il racconto di questa storia epica i protagonisti cercheranno di trasportare i ragazzi sul Pequod per rivivere, in poco più di un’ora, le avventure, le crudeltà, e la poesia di un classico indimenticabile della letteratura.

Altri crediti: da Herman Melville – per i 200 anni dalla nascita
produzione Teatro Ristori di Verona in collaborazione con Bam! Bam! Teatro
scritto e diretto da Lorenzo Bassotto
musiche composte e suonate dal vivo da Cesare Picco
interpretato da Lorenzo Bassotto e Roberto Maria Macchi
scenografia di Gino Copelli
light design di Claudio Modugno
costumi Antonia Munaretti
organizzazione Daniele Giovanardi e Antonella Carli
foto e video Barbara Rigon



Produzione: Teatro Ristori in collaborazione con Bam!Bam! Teatro e Cesare Picco

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

BAM!BAM! Teatro è una compagnia di Verona nata nel maggio 2014 per volontà di un gruppo di professionisti dello spettacolo con un percorso artistico e lavorativo comune nel campo del teatro ragazzi e non solo. La progettualità di BAM!BAM! è indirizzata principalmente all’ideazione di progetti teatrali, culturali e artistici dedicati a bambini e ragazzi, al mondo della scuola e alle famiglie. Tutti i soci provengono da esperienze teatrali professionali a livello internazionale e si sono uniti in questa avventura perseguendo comuni intenti riguardo il proprio mestiere. La qualità imprescindibile delle produzioni messe in atto e la necessaria distribuzione e presenza in tutto il territorio nazionale ed interanzionale fanno parte di questi obbiettivi, come il desiderio vitale di diffondere, attraverso il proprio lavoro e la propria sensibilità, l’amore per il teatro e i suoi multi- formi linguaggi. Passando dal teatro ragazzi, rivolto a tutte le fasce d’età, fino al teatro popolare e la Commedia dell’Arte, le nostre professionalità mirano altresì a fare in modo che il pubblico non perda mai l’amore per lo spettacolo dal vivo e alla condivisione di un evento.