Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Memoria del Fiorire

Collettivo Pikaia
Regia: Francesca Mainetti
Drammaturgia: Francesca Mainetti
Attori: Giulia Benetti, Daniele Gatti, Francesca Mainetti e con la partecipazione di gruppi di cittadini
Trailer: Link
Anno: 2020
Uno spettacolo in divenire, che utilizza la relazione con comunità e territori per evolvere. Indaghiamo le possibilità della metafora vegetale, applicata alla vita e alle sue interdipendenze, nell'ecosistema delle relazioni umane. Una drammaturgia che attraverso diversi capitoli, e una certa dose di ironia, indaga differenze e similitudini fra animale umano e piante, nonché la loro interdipendenza.
Quali aspetti vegetali possono essere d'ispirazione per innovare sguardi e atteggiamenti umani e sociali?
In scena due attrici professioniste, un attore non professionista e una musicista adolescente, rappresentanti di una preziosa biodiversità umana e artistica, a cui si aggiunge un “coro umano” composto da cittadini di ogni età. Il progetto infatti è costituito da un laboratorio teatrale pratico da svolgersi nei territori, e dallo spettacolo, in cui viene integrato il gruppo che ha partecipato al laboratorio.
Il mondo vegetale, la botanica e la natura, si coniugano al sociale, all'educazione, alla diffusione della cultura e al valore della biodiversità

Altri crediti: musica originale dal vivo Bianca Caldonazzo


Produzione: autoproduzione con il sostegno di Teatro19

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Collettivo Pikaia è un neonato gruppo informale che si riunisce intorno a un'idea di Francesca Mainetti, attrice, regista e autrice. Al presente il collettivo è composto da due attrici professioniste, un attore non professionista, e una musicista adolescente, rappresentanti di biodiversità umana e artistica. Memoria del Fiorire è il progetto intorno a cui si è creato il collettivo, che di conseguenza non può vantare precedenti produzioni in questa formazione. Motivazione fondamentale è la ricerca: di linguaggio, di segni, di connessione fra arte e sociale. Al centro due cose: relazione e necessità. E una terza: relazione con il territorio. Il collettivo si avvale della partecipazione attiva di gruppi di cittadini. Cerchiamo spazio/tempo in cui far crescere un progetto che vuole andare oltre i canoni consueti, indagare possibilità trasformative attraverso nuove relazioni e territori.
    FRANCESCA MAINETTI
    1971. Si forma dal 1991 con il Centro Teatrale Bresciano, come allieva attrice con i registi Nanni Garella, JoséCaldas e Sandro Sequi. Dal '93 collabora con la Fondazione Sipario Toscana di Cascina. Negli stessi anni lavora al Centro di Ricerca Teatrale di Pontedera sulla ricerca attorale fisica e vocale. Dal 2006 è socia dell'associazione Teatro19 in cui svolge i ruoli di regista, attrice, formatrice e organizzatrice.
    Lavora coi registi Marco Baliani, François Kahn, Stefano Vercelli, Tatiana Olear. Al cinema è coprotagonista del film “L'aria del lago” di Alberto Rondalli prodotto da Rai Cinema nel 2006.
    Dal 2010 si occupa in particolar modo della relazione fra teatro e salute mentale: collabora con gli Spedali Civili di Brescia. Dal 2011 è parte integrante della compagnia Animali Celesti Teatro d'Arte Civile di Alessandro Garzella. Negli ultimi anni firma regia e drammaturgia dei progetti La Casa nella Testa, L'Ombra di Joenes, D.IO o Dell'inferno quotidiano, tutti prodotti da Teatro19 di Brescia per Metamorfosi Festival.