Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Sottopelle

Giulia Vannozzi
Regia: Giulia Vannozzi
Drammaturgia: Giulia Vannozzi
Attori: Giulia Vannozzi
Trailer: Link
Anno: 2018

Un monologo graffiante, ironico ed irriverente che racconta la storia di una donna e la sua decisione di cambiare vita, il miraggio di un’esistenza diversa che si confonde con sensi di colpa, luoghi comuni da sfatare, paure da scongiurare e giudizi morali da cui fuggire. Isa Benelli ha una vita normale, una casa, una famiglia, un lavoro. Isa Benelli avrebbe voluto forse una vita diversa. Ma ora qualcosa di diverso c’è e Isa non sa come toglierselo di dosso. Dopo una relazione extraconiugale con uno straniero si scopre la pelle coperta di macchie rosse e ad assalirla è il sospetto dell’Aids. Ma invece di fare il test si rifugia in un forum su internet per trovare risposte alle sue domande. Comincia così un vortice di pensieri che la porterà a mettere in dubbio tutta la sua vita. Nella confusione dirà cose che non pensa e scoprirà di pensare cose che non aveva mai detto.
Questa è la storia di una grande paura. Ma anche del coraggio di essere scorretta, sleale, sbagliata. Tutto sommato, viva.


Altri crediti: con la collaborazione di Francesco Niccolini

Produzione: Giulia Vannozzi

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
Una sedia di legno
Spazio scenico 3X3



Impianto luci
un piazzato

Impianto audio
no

Tempo montaggio
5 minuti

Referente tecnico
Giulia Vannozzi
Giulia Vannozzi è attrice, operatrice di teatro sociale e narratrice. Si diploma a Roma con Giorgina Cantalini e all’Università Cattolica di Milano con il Prof Bernardi. Studia con Alessio Bergamo, Paolo Rossi, Oskaras Korsunovas, Rodrigo Garcia e Tomi Janežič. Lavora come attrice in teatro e televisione, collaborando con varie realtà toscane fra cui il Teatro della Pergola e il Vivaio del Malcantone. Scrive monologhi di stand up comedy e cura la regia di brevi performance. Il testo L’ultima cena è finalista al concorso “I monologhi del frigorifero”, mentre il monologo Colpo D’Ala è inserito nello spettacolo Teorema dell’otto a tre pance diretto da Rosario Palazzolo.