Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

MIDSUMMER NIGHT'S DREAM - IL SOGNO DEL TEATRO

Casa Shakespeare
Regia: Solimano Pontarollo
Drammaturgia: Andrea De Manincor
Attori: Attori: Solimano Pontarollo Andrea de Manincor Anna Benico
Anno: 2018

Presentazione:
Che cosa accade di notte nel bosco? Bottom c’è stato, ma non ricorda….o forse si?

“...le parole ‘a le xè come fantasmi...le se nasconde sotto el tetto della testa e no te le cati pì…”

Raccontato, qui, proprio da lui, in un mix italiano e dialetto: l’amore fra le giovani coppie di amanti divisi da una foresta misteriosa; la presenza di creature magiche come Oberon, Titania e Puck, che entreranno in scena con l’inglese Shakespeariano, il vano tentativo degli attori di corte di mettere in scena la “LAMENTEVOLISSIMA COMMEDIA E CRUDELISSIMA MORTE DI PIRAMO E TISBE” per le nozze dei reali Teseo e Ippolita … illusi amanti … illusi attori … … illusi … ma in fondo non lo siamo un po’ tutti?

Note di regia:
Nel solco delle precedenti produzioni curate da Casa Shakespeare, ecco una nuova versione di “Sogno di una notte di Mezza Estate”. Il testo, riadattato da Andrea de Manincor, è accessibile ad un pubblico di bambini e ragazzi. Si tratta di una frammentazione di inglese semplificato, dialetto e italiano. Niente paura, quel che non si comprende dal testo lo si comprenderà dall’azione scenica, comica, energica e coinvolgente.
Abbiamo fatto in modo che uno dei protagonisti della scena stessa, evocasse la complicata trama, senza tralasciare nessuno dei rivoli in cui si sviluppa il capolavoro più magico del Bardo di Inghilterra. Il protagonista è proprio quel Bottom, attore tronfio e simpaticamente trombone che, con qualche spavento di troppo, ripercorrerà tutte le vicende, che lui stesso ha spiate e sorprese, per far ridere ancora una volta di sé e di queste trame gli spettatori che assisteranno alla nostra rappresentazione. Per raccontare la magia del teatro, del fare teatro, dell’essere attori.

Altri crediti: Disegno luci:
Francesco Bertolini
Tecnico Audio Luci:
Simone De Chirico

Produzione: Casa Shakespeare Impresa Sociale

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    qualunque.
    Preferibile quinte laterali.
    Unico elemento scenico un divano.

    Impianto luci
    8 proiettori Prolights Pixiezoom, led RGBW 60W, zoom 5-50°
    6 proiettori Prolights Studiocob Plus TW, 1 x 200W Led, doppia ottiva 23° e 30°
    con alette
    8 proiettori Pinspot Led 13W
    Console Luci Pulse MX

    Impianto audio
    Acoustic line TS MINI (max 350w) composto da 1 cassa ampli basso + 2 satelliti
    piccolo mixer con 4 canali

    Tempo montaggio
    2 ore montaggio luci
    1 ora smontaggio

    Referente tecnico
    Francesco Bertolini: bertolinifrancesco1@gmail.com
    CASA SHAKESPEARE è un centro di produzione teatrale.
    Come recita l’art. 2 “… ha per finalità la valorizzazione del Capitale Culturale, Storico e
    Architettonico della città di Verona, della Regione Veneto, della Nazione Italiana e
    della Unione Europea attraverso la pratica e la promozione dell’attività e della cultura
    teatrale Shakespeariana (e di altri autori e compositori, con particolare attenzione a coloro
    che hanno creato le basi del comune patrimonio culturale europeo).”
    Casa Shakespeare mette il “fare teatro” al servizio del territorio, per la promozione
    territoriale e la crescita sociale. Non “si serve di” ma si mette al servizio di
    Shakespeare e di quello che ha creato pensando a città, spazi, territori.

    Referente: Pontarollo Solimano
    Il percorso professionale è segnato dalla crescita di visione e assunzione di responsabilità, che dall’ambito artistico si è aperta all’ambito della gestione amministrativa. Di fatto spesso il ruolo è assimilabile a quello dell’amministratore delegato per le società, per gestire la struttura che permettesse di mantenere integro il percorso di crescita artistica.
    2016 - Direttore Artistico Festival Regionale SHAKESPEARE IN VENETO (Progetto complessivo, regia degli spettacoli, interpretazione di alcuni ruoli)
    2016 – Co - Direttore Artistico Festival INTERNAZIONALE SHAKESPEARE RE LOADED (in collaborazione con Sycamore T Company Roma – Teatro Argot Roma – Kayros Italia Theatre New York – Brite Theatre London)
    Dal 2015 – Ideatore e Direttore Artistico della prima SHAKESPEARE WEEK italiana (riconosciuta dalla Shakespeare Week di Stratford Upon Avon)
    Dal 2012 – Ideatore e Direttore Artistico del fesival shakespeariano JULIET
    Dal 2008 – Docente presso gli Istituti di secondo grado (medie e superiori) di ACTING SHAKESPEARE