Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Murphy_ se tutto andrà bene qualcosa non ha funzionato

kirillov c/o Ass.Cult. Materia
Regia: Pietro Pireddu, Mosè Risaliti
Drammaturgia:
Attori: Pietro Pireddu, Mosè Risaliti
Anno: 2018

kirillov / maktub noir presentano:

Murphy_se tutto andrà bene qualcosa non ha funzionato

“Solo l’uomo sa danzare. Confrontata con l’andatura lineare, retta, la danza è un lusso che si sottrae completamente al principio di prestazione.”
Byung-Chul Han

Che rapporto intercorre fra performance e biografia? Due corpi si raccontano reciprocamente nello spazio scenico, corpi intesi come insiemi di segni, corpi come superfici dense di memoria, continuamente in lotta contro l'inpermanenza, continuamente sbilanciati verso il futuro nel flusso del divenire. Il frammento biografico si confronta con la propria incompletezza rispetto alla totalità dell'esperienza individuale come la coreografia si confronta con il proprio ciclo di morte e rinascita. La relazione che si stabilisce viene trattata come diagnosi dell'incontro con l'altro da se ed emerge l'esperienza particolare di ogni corpo come territorio, come spazio, come possibilità e come struttura capace di raccontare se stessa, singolarità in cui si trova inscritto un vissuto. La memoria del corpo è l’agente coagulante della nostra ricerca. L’interazione del gesto dei due danzatori resta tuttavia imprevedibile. Questa strategia permette di creare un rapporto simbiotico con la natura frammentaria del ricordo di ciò che accade in scena.
ideazione e coreografia / Pietro Pireddu e Mosè Risaliti
costumi/ Silvana Candrian e Alessia Castellano
suono e scena/ Jacopo Buono


residenze: Sesto TRAM, Spazio Materia, Il Vivaio del Malcantone
produzione Company Blu

con il sostegno di Fondazione Fabbrica Europa, Company Blu, Sesto TRAM, Il Vivaio del Malcantone, Spazio Materia.
con il contributo di MIBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Toscana.

Altri crediti: residenze: Sesto TRAM, Spazio Materia, Il Vivaio del Malcantone

produzione Company Blu, Spazio Materia

con il sostegno di Fondazione Fabbrica Europa, Company Blu, Sesto TRAM, Il Vivaio del Malcantone.
con il contributo di MIBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Toscana.

Produzione: Company Blu, Spazio Materia

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    tappeto danza (preferibilmente bianco o grigio), dimensioni minime 7x7 m.
    3 dirette 220v sulla scena

    Impianto luci
    Dimmer dmx 12 ch. 2,5 Kw
    12 PC 1000 W 6 par CP61 1000W (or 6 fresnel 2kW)
    6 profilers 1Kw o ETC 750 W (50° or zoom optics) with 2 gobo holders

    Impianto audio
    Impianto HiFi di Potenza adeguata allo spazio + sub
    2 monitor speakers
    6 channels mixer with computer input
    stereo DI box

    Tempo montaggio
    montaggio 4h
    smontaggio 3h

    Referente tecnico
    Vincenzo Alterini, T. +39 333 1915418
    kirillov è un contenitore di pratiche condivise e collaborazioni fra, il performer e coreografo toscano Mosè Risaliti e diversi artisti attivi nell'ambito della musica e delle arti performative, accomunati da convergenze estetiche e politiche. kirillov durante gli anni ha realizzato progetti ed interventi in spazi teatrali, spazi urbani, spazi ex-industriali, centri sociali con Eva Sgrò, Jacopo Buono, Lucia Guarino, Sara Campinoti, Lucrezia Palandri, Pietro Pireddu.
    kirillov ha prodotto oltre a molti interventi site-specific: Cammelli Polari da Giuseppe Genna (2011), chi cadde di testa si alza in piedi? (2013), 2BEE (2016) co-prodotto da Fosca con il sostegno di Anghiari Dance Hub e Fondazione Fabbrica Europa, Murphy (2017) con il sostegno di Company Blu. Attualmente le attività hanno trovato una loro sede a Spazio Materia, co-working e centro di progettazione culturale.