Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Me and Lyn

Compagnia Körper
Regia: Alessia Scala
Drammaturgia: Alessia Scala
Attori: Alessia Scala
Anno: 2018

ME AND LYN

Un viaggio attraverso un’icona del rock.
Janis Lyn Joplin. Una figura femminile pioniera, forte, viscerale, ma con una fragilità e un senso di estrema solitudine celate dietro la sua voce blues potente e dirompente. Smodata, sregolata, carnale, trasgressiva, ma anche elusiva, sensuale, arrendevole, Janis Joplin era una donna, in costante ricerca di amore, approvazione e sicurezza. Morta troppo giovane, resta simbolo di una rivoluzione culturale, musicale e politica, quella degli anni 60, in cui la controcultura hippy nasceva e diventava veicolo di controtendenze.
Questa è una ricerca su come, col corpo, la danza, il movimento, metto in scena e riscrivo un personaggio e come due anime dialogano nelle assonanze e nelle dissonanze. Un corpo, il mio, che non combacia più con se stesso ma che a partire dalla propria profonda individualità, muta, fa irruzione e incursione in un altro corpo per un’es-posizione sperimentale in tutte le sue parti. Parto dai risvolti della sua vita privata, una vita al limite, tra droga, alcool e sesso sfrenato…quali erano le conseguenze sul corpo? Questa la domanda ricorrente…un corpo portato all’esasperazione, spremuto, rivoltato costantemente fino all’autodistruzione e annichilimento. Ma è come se da questo annullamento traesse linfa vitale. Ed io parto da questo limite, da questo confine tra la vita e la morte…parto dalla morte del corpo in un percorso a ritroso verso la rinascita e ne esalto la bellezza, la dolcezza, l’innocenza, l’umanità…come se lei non fosse mai andata via…

Ideazione, coreografia e regia: Alessia Scala
Con Alessia Scala
Costumi: Daniela Salernitano
Video: Adriano Casale e Stefano Vitiello
Luci: Mattia Di Mauro
Aiuto regia: Daniele Giorgione
Musiche: Janis Joplin, Hans Zimmer, Aphex Twin, Leonard, Eddie Vedder, BK
Testi: Janis Joplin, Allen Ginsberg
Col sostegno de L’Asilo
Produzione Korper

Produzione: Cia Körper

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Scatola nera
    Tappeto danza nero
    Telo per videoproiezione posto a fondale

    Impianto luci
    12 x PC 1000W completi (telaio, bandiere, gelatine: 5x200, 1 x 197, 1x 26/29) 4 x Parled RGBW (assegnazione singola)
    2 x Sagomatori 50°
    1x lucciola
    Videoproiettore (con ottica grandangolare, in caso di necessità) da porre in americana II o III
    Console luci 24-48 (strand 200 o equivalente) dimmer 12 canali
    un ritorno dimmer, in fondo scena (sx) a terra con riduttore CEI maschio – civile femmina (italiana)

    Impianto audio
    1x microfono shure sm 58
    1 mic stand con supporto per sm58 2x monitor di palco
    Diffusione di sala
    mixer audio (2 aux, 1 cnanale stereo con adattatore minijack, 1 canale per sm58)

    Tempo montaggio
    1h

    Referente tecnico
    Mattia Di Mauro
    +39 340 5340433 mattia.dimauro@hotmail,it
    La Compagnia Körper , sin dalla sua nascita rivolge la sua attenzione al sostegno dei giovani coreografi del nostro territorio ,con inviti e residenze creative estesi anche a quelli residenti all'estero. Tante le produzioni che sono andate in scena dal 2007.
    Nel 2009 "La Bisbetica domata" con le coreografie di Giuseppe Parente al Teatro Nuovo di Napoli e all'E45 Fringe del NapoliTeatroFestival. Nel 2010 Gabriel Beddoes con "Fonemi "alla Galleria Toledo che vince il concorso coreografico "Danz'è" al Festival Oriente Occidente di Rovereto e "Vis Motus"in cartellone per lo stesso festival nel 2011. Nel 2012 su progetto di Gennaro Cimmino e coreografie di Francesco Nappa , va in scena al NapoliTeatroFestival "Welcome on board". Nel 2012 debutta Federica Musella al Teatro Galleria Toledo con "Paloma Negra" ,un omaggio all'artista Frida Kahlo. Nel 2013 due produzioni per due giovanissimi coreografi : Francesco Colaleo che debutta all'E45 Fringe Festival con lo spettacolo "In.Corpo.reo" e Gennaro Maione all'Elicantropo con "Piel.il.el". All'inizio del 2014 " In.Corpo .Reo" alla Sala Assoli del Teatro Nuovo e "Noi Saremo" di Gennaro Maione al Teatro Elicantropo. Nel mese di settembre 2014 la Compagnia Körper riceve il riconoscimento dal MIBACT come prima istanza. All'inizio del 2015 al Teatro Piccolo Bellini di Napoli debutta lo spettacolo "Aesthetica-esercizio n°1" con le coreografie di Gennaro Cimmino e Gennaro Maione . La Compagnia Körper riceve il riconoscimento dal MIBACT per il triennio 2015/2017. Nel mese di Giugno 2015 la compagnia partecipa al Napoli Teatro Festival con 3 diversi spettacoli site specific in tutta la città. Sempre nel giugno 2015 la Compagnia Körper viene chiamata dal gruppo catalano"La Fura del Baus" per lo spettacolo "Afrodita y el juicio de Paris" al Napoli TeatroFestival che debutta il 13 giugno alla Mostra d'Oltremaredi Napoli. Nel mese di Luglio 2015 la Compagnia Körper è chiamata dal Teatro Mercadante per lo spettacolo "Orestea", regia di Luca De Fusco e coreografie dell'israeliana Noa Wertheim dei Vertigo Dance Company. Lo spettacolo andrà in scena a Napoli al Teatro Nazionale Mercadante dal 24 Novembre al 20 Dicembre 2015 e in tournè in tutt'Italia fino al mese di febbraio 2016. Nel mese di luglio 2015 la Compagnia Körper viene chiamata dal Teatro San Carlo di Napoli per le coreografie dello spettacolo"Change" ,commedia musicale del Coro Giovanile del Teatro San Carlo diretto da Carlo Morelli. Lo spettacolo con le coreografie di Gennaro Cimmino e Chiara Barassi,giovane coreografa , và in scena dal 27 settembre al 3 ottobre 2015. In occasione del 30ennale della Sala Assoli del Teatro Nuovo di Napoli, la Compagnia Körper ritorna in scena dal 6 all'8 ottobre 2015 con lo spettacolo "Aesthetica-esercizio n°1"