Chi siamo | Help Center | Contatti | Crediti | Cookie policy | Straligut A.C. - PI 01163570524

UNA CLASSICA STORIA D'AMORE ETEROSESSUALE

DOMESTICALCHIMIA

  • psicanalisi
  • famiglia
  • spettatore
  • Steven Spielberg
  • ProsaAltro


    Guarda il Video integrale

    Regia:Francesca Merli
    Drammaturgia: Camilla Mattiuzzo
    Attori:con Davide Pachera, Laura Serena e Massimo Scola
    Altri crediti: Una produzione di DOMESTICALCHIMIA con il contributo di Cantiere Moline, Emilia Romagna Teatro e Armunia. Ideazione Francesca Merli e Camilla Mattiuzzo Movimenti scenici e video Elena Boillat Musiche e sound design Federica Furlani Scene Flavio Pezzotti Light design Isadora Giuntini
    Produzione: DOMESTICALCHIMIA con il sostegno di EMILIA ROMAGNA TEATRO E ARMUNIA
    Anno:2018
    Riconoscimenti: ▶ Vincitore bando Theatrical Mass. 2018 ▶ Vincitore Bando Opera Prima Festival

    Scheda artistica

    Un nucleo familiare ristretto: madre, padre e figlio. “Un minuscolo puntino nei meandri di un gigantesco universo”. I personaggi di questa storia non hanno un nome.O meglio, ce l’hanno, ma non lo scopriremo mai. “Dov’è tuo padre?”, chiede la madre al figlio,“Dov’è tua madre?”, chiede il padre al figlio, “Hai mangiato?”, chiedono tutti quando non sanno cosa dire. Se attraverso il linguaggio si costruisce e penetra la realtà, quella di Una classica storia d’amore eterosessuale è una realtà fatta di funzioni, dove i nomi propri scompaiono insieme alla capacità di darsi un’identità precisa. Ci si definisce attraverso un ruolo, o meglio, attraverso un’interpretazione di esso, mediata da tradizionali luoghi comuni: una madre non può bere una birra, un padre non può mettersi a piangere e un figlio non può non somigliare a nessuno dei due genitori. Ma che succede quando l’abito che ogni giorno ci mettiamo addosso comincia ad andarci stretto? “Se voi non vi amate, io non esisto”. È l’appello che il figlio fa ai genitori:amatevi! Sempre come il primo giorno. Nel corso della storia (dell’umanità) l’amore è venuto definendosi come il principio fondante del nucleo familiare. Senza amore non c’è famiglia. Ma non è sempre stato così:un tempo i figli si facevano per avere qualcuno che lavorasse al posto proprio e per avere degli eredi. L’amore era secondario, possibile ma non necessario.Oggi non è così: l’amore serve e se svanisce (succede!) va ricostruito o, come nel nostro caso, ricordato procedendo a ritroso nel tempo. Ma bisogna fare attenzione perché, come il più fuorviante dei sentimenti, può rendere la vita insopportabile.

    NOTE DI REGIA

    Questo spettacolo nasce da una constatazione: "Nessuno di noi può evitare di essere figlio, possiamo scegliere di essere genitori o amanti o amici, ma essere figli è una di quelle poche condizioni umane che ci accomuna". Ci siamo trovati a parlare di questo, quando eravamo alle soglie dei trent'anni.Forse, perché ad un certo punto ti soffermi a riflettere sulle tue origini. Origini che non hai scelto, ma a cui sei stato destinato inesorabilmente. Origini che non comprendi ma con le quali ad un certo punto della tua vita ti trovi a fare i conti.

    Il desiderio che anima il nostro spettacolo è quello di sperimentare una nuova modalità di messa in scena indagando temi classici quali l'amore, la sessualità e la famiglia.

    Non vi fate trarre in inganno:Una Classica Storia d'Amore Eterosessuale non è una storia di genere.E’ una storia di sesso e dei vari modi di viverlo all’interno di un nucleo familiare 'drammaticamente classico'(per parlare di ruoli: una moglie e un marito, non possono fare sesso con qualcun altro. E questo è “classicamente un dramma”). L’ansia da prestazione del primo appuntamento, la passione del conoscersi, la scoperta del corpo dell’altro, l’abitudine, il calo del desiderio. “Non mi guarda più le tette” sono tappe quasi ineludibili di un incontro che, da perfetta magia, può anche trasformarsi in un incubo.

    Recensioni


    <-- Indietro




    Log in



    Hai dimenticato username o password? Clicca qui per recuperarle subito o scrivi una e-mail a assistenza@ilsonar.it indicando il nome della tua compagnia.



    CHIUDI



    Contatti

    Straligut Teatro
    info@ilsonar.it
    0577 374025 (lun – ven 9.30-18.30)



    Per assistenza tecnica
    assistenza@ilsonar.it




    CHIUDI



    Chi siamo

    Sonar è ideato e gestito da Straligut Teatro. L’associazione, nata a Siena nel 2004, si occupa di teatro in tutte le sue forme.

    A partire dal 2009 cura il progetto In-Box, e si specializza nel campo della promozione e diffusione della cultura teatrale attraverso strumenti creativi ed innovativi.


    Con il sostegno di


    CHIUDI



    Ricerca avanzata

    Cerca tra gli spettacoli
    Cerca tra le compagnie
    Visualizza uno spettacolo a caso




    CHIUDI

    Bandi

    A partire dal 2015 attraverso Sonar è possibile partecipare ai bandi annuali de L'italia dei Visionari, In-Box e In-Box Verde.Clicca sui loghi per avere maggiori informazioni.



    L'Italia dei
    Visionari

    In-Box

    In-Box Verde

    Curi un bando e vuoi utilizzare anche tu Sonar per gestire le iscrizioni? Cosa aspetti, contattaci.



    CHIUDI



    Help Center

    Help Center Basics
    Termini e Privacy
    FAQ




    CHIUDI



    Iscriviti

    Compagnia
    Operatore

    Ente





    CHIUDI

    Crediti immagini


    Home: jaysi / 123RF Archivio Fotografico

    Iscriviti: meinzahn / 123RF Archivio Fotografico

    Log-in: madbit / 123RF Archivio Fotografico

    Help Center: lightscribe / 123RF Archivio Fotografico

    Ricerca Avanzata: risto0 / 123RF Archivio Fotografico

    Chi Siamo: cnapsys / 123RF Archivio Fotografico

    Contatti: photka / 123RF Archivio Fotografico

    Pattern Blu: maridav / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 1: samtoon / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 2: samtoon / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 3: samtoon / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 4: redkoala / 123RF Archivio Fotografico


    CHIUDI



    Cambio password



    CHIUDI



    Se hai già creato la scheda del tuo spettacolo su sonar e caricato il video, procedi all'iscrizione!
    Altrimenti registrati a Sonar, inserisci un nuovo spettaolo, carica il vieo e procedi all'iscrizione!


    N.B. Clicca qui per leggere il Bando Selezione Visionari 2018



    CHIUDI





    Partecipa con:

    Spettacolo già su Sonar
    Nuovo spettacolo

    Clicca qui per leggere il Bando Inbox 2015



    CHIUDI




    Sei già iscritto a Sonar?

    SI, procedi
    con il log-in
    NO, crea
    un nuovo profilo

    N.B. Clicca qui per avere maggiori informazioni sul Bando Selezione Visionari 2019



    CHIUDI



    Sei già iscritto a Sonar?

    SI, procedi
    con il log-in
    NO, crea
    un profilo

    Clicca qui per leggere il Bando In-Box 2019



    CHIUDI



    Sei già iscritto a Sonar?

    SI, procedi
    con il log-in
    NO, crea
    un profilo

    Clicca qui per leggere il Bando In-Box Verde 2019



    CHIUDI
    Carica il video sul server di Sonar


    A partire da ottobre 2015 Sonar gestisce direttamente i video degli spettacoli. Grazie a questa novità possiamo garantire al meglio la tua privacy perché i tuoi spettacoli saranno visibili solo dagli utenti iscritti su Sonar e da nessun altro!



    Dati e video possono essere aggiornati, modificati, sostituiti o eliminati in qualsiasi momento.

    Se hai altri dubbi, leggi le FAQ o scrivi a assistenza@ilsonar.it


    Chiudi

    Acquista spettacolo

    Vuoi acquistare questo spettacolo? Ottima scelta! Per procedere effettua il log-in come Ente, se invece non sei ancora iscritto effettua la registrazione.

    CHIUDI

    Acquista spettacolo

    Vuoi acquistare questo spettacolo? Ottima scelta! Per procedere effettua il log-in come Ente, se invece non sei ancora iscritto effettua la registrazione.

    CHIUDI

    Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi l'informativa sulla privacy Chiudi