Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Il Mulo - ovvero la storia del Biagio e del Chicco

Associazione 4gatti
Regia: Momò Monica Allievi
Drammaturgia: Momò Monica Allievi dal romanzo di Francesca Sangalli
Attori: GB Dieni Alberto Fasoli
Trailer: Link
Anno: 2018
In un paese che a volte dimentica il passato, raccontare la prima guerra mondiale si è fatta necessità.
Nato da una idea originale di Momò Monica Allievi, elaborato e scritto da Francesca Sangalli, il racconto di questo spettacolo presenta la Grande Guerra vista con gli occhi di un mulo, uno di quelli impiegati in prima linea, con i suoi pensieri e la sua estraneità alle ragioni degli uomini.
Testo e messa in scena hanno saputo cogliere l'essenza di questo animale trasformando i suoi pensieri in parole e gesti di un linguaggio particolare che rende questo personaggio vicinissimo al pubblico dell'infanzia. Il pupazzo, creato dal burattinaio Damiano Giambelli, ne accentua e sottolinea il legame con questo mondo.
Due attori, che si muovono in una scena essenziale interpretando il mulo Biagio e l’alpino Federico (detto Chicco), danno vita a una storia forte e delicata che parla di guerra, ghiaccio e neve, ma soprattutto di amicizia e umanità, coraggio e lealtà tra un mulo e un giovane ufficiale alpino.
Indirizzato al pubblico giovane, si è scelto di raccontare la drammaticità delle situazioni sfruttando la tecnica delle ombre, realizzate sapientemente dalla scenografa Agnese Meroni. Ne è nata una commistione di linguaggi (ombre, attori e pupazzo) in cui la narrazione si pone su piani diversi, e pur affrontando temi non necessariamente facili, rimane sempre fruibile ad adulti e bambini di ogni età, dando a ciascuno una comunicazione adeguata alla propria maturità.

Altri crediti: Ombre e scenografia: Agnese Meroni
Pupazzo: Damiano Giambelli
Attrezzeria: GB Dieni
Effetti sonori: Daniele D’Angelo

Produzione: Associazione 4gatti

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

L’associazione 4gatti, compagnia di spettacoli e animazione per bambini e ragazzi, composta attualmente da Monica Allievi (Momò) e Giovanbattista Dieni (Gb), è stata costituita ufficialmente nel 2001.
La loro formazione è fondamentalmente legata alla clownerie e la loro poetica si rifà a una celebre frase del famoso clown Jango Edwards: “Quando ridiamo siamo tutti uguali, non esiste età, sesso, razza, credo e colore ... il sorriso è universale e tutti lo capiscono ovunque.”
E parafrasando Roald Dahl: “Non abbiamo niente da insegnare. Vogliamo soltanto divertire. Ma divertendosi con le nostre storie i bambini imparano la cosa più importante: il gusto del teatro!”
Tra le produzioni teatrali della compagnia si ricorda lo storico spettacolo di clownerie del 1996 “Favole di cartone”. Del 2005 è invece “Il fantasma di Canterville”, dal racconto di O. Wilde. Del 2005 anche “Il grog di Magog”, ispirato a una novella di M. Ende e realizzato in co-produzione con ATIR. Mentre del 2006 è “Il vestito nuovo dell’Imperatore” tratto dalla favola di Andersen nella riscrittura di G. Rodari.
Nel 2012 la compagnia ha prodotto lo spettacolo di animazione e ombre “Luci in soffitta”, storia di amicizia e condivisione dedicata ai più piccoli con il quale ricevono la menzione speciale dalla Giuria, presieduta da Tinin Mantegazza, del Premio Teatro Silvano 2013. Lo spettacolo vince inoltre il Premio “L’iNUTILE del Teatro” di Padova nel marzo 2014 dove riscontra un clamoroso successo di pubblico.
Negli anni molteplici sono state le partecipazioni come mimi in diverse opere liriche prodotte da As.Li.Co. di Como, per le regie di S. Sinigaglia e F. Micheli.
Tantissime le collaborazioni negli anni con altre compagnie, associazioni culturali, cooperative sociali, consigli di zona di Milano e Comuni limitrofi, nonché scuole di ogni ordine e grado per la realizzazione di laboratori teatrali indirizzati a soggetti diversi.
Infine intrattenimento per grandi aziende e collaborazioni con enti televisivi.
I 4gatti si avvalgono della collaborazione di attori e artisti esterni tra cui Lorenzo Piccolo, Laura Pozone, Barbara Bedrina, e il M° Tiziano Menduto.
Dal 2013 al 2015 fanno parte dell’associazione IT Independent Theatre che organizza l’evento IT festival al cui interno i 4gatti hanno sviluppato il progetto IT Young che accomuna le compagnie teatrali che a Milano producono teatro ragazzi in modo indipendente.
Negli anni presentano a questo festival “Il vestito nuovo dell’Imperatore” e il nuovissimo “Piccole storie smarrite” (in collaborazione con l’associazione “la Corte della Carta”), ottenendo un altissimo gradimento di pubblico e di critica.
Invitati al festival di Sorrivoli edizione 2015 riscuotono il plauso del Maestro Natale Panaro.
Nel gennaio 2016 entrano a far parte di Assitej Italia.