Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Gli Amabili Resti

Compagnia Körper
Regia: Loris De Luna & Sara lupoli
Drammaturgia: Sara Lupoli & Loris De Luna
Attori: Giovanfrancesco Giannini, Marianna Moccia, Sara Lupoli, Loris De Luna, Francesco Russo
Trailer: Link
Anno: 2017

GLI AMABILI RESTI
variazioni di famiglia con tavolo
Pièce per cinque performer e un music designer
di Loris De Luna e Sara Lupoli
durata 50’
Questo spettacolo parte da una riflessione sui modi in cui la famiglia può essere rappresentata attraverso il movimento.
Sin dall’inizio della ricerca sono naturalmente emersi vari significati di appartenenza a questo nucleo i cui confini hanno
sfumature più o meno ambigue.
Il focus è quello delle dinamiche in cui il singolo è sempre in lotta tra volontà personale e la tendenza del
gruppo.
Si sono dunque delineati due binari di ricerca complementari, entrambi derivanti dallo studio sul comportamento del corpo in relazione all’altro.
Da un lato un corpus anatomico composto da cinque organismi, partes extra partes, il cui fine ultimo e condiviso è indagare i diversi modi (e moti) in cui organizzare il proprio andamento comune.
Dall’altro la possibilità di tradire questo corpus affidando alla messa in scena la narrazione di una storia familiare, fatta di
persone e di un intreccio che ne determina l’azione, spesso contrapposta e parziale.
È nell’intersecarsi di questi due piani che, progressivamente, si organizza lo spazio e si delinea la trama ed emerge alla fine una scena pronta a essere occupata, ma che resterà vuota, perché la vera tragedia dei suoi personaggi si è già consumata.
Questo lavoro gioca da una parte lungo il confine della percezione delle dinamiche dei rapporti familiari e dall’altra vuole innescare una riflessione circa i limiti della propria libertà all’interno di tutti quei gruppi che attraversiamo nella nostra vita lasciando cosi tracce del nostro passaggio... i nostri Amabili Resti.

LA RICERCA
“La nostra indagine sulla famiglia parte da un’immagine ben precisa: quella di un gruppo che si forma progressivamente e che cammina insieme innescando delle dinamiche durature di ascolto comune.
Quello che ci interessa è capire come il corpo reagisce all’inevitabile
presenza ravvicinata dell’altro e come il suo andamento nello spazio non è quindi determinato dalla sua volontà individuale ma risponde alle esigenze che tacitamente emergono dal gruppo.
Abbiamo quindi individuato due distinti tracciati di lavoro, che entrambi contribuiscono alla costruzione delle pièce.
Da un lato un’indagine sul come si possa costruire un “corpus” omogeneo, nella definizione di Nancy, andando a ricercare diverse modalità di sincronia: l’evoluzione della sequenza è progressiva, e parte dalla base del movimento d’insieme, per arricchirsi di volta in volta di altre dinamizzazioni, che determinano modalità di corrispondenza sempre più complesse.
Abbiamo lavorato soprattutto su una neutralità del corpo avulsa da qualsiasi intenzione interpretativa.
Dall’altro lato avevamo l’esigenza di lavorare su una drammaturgia, per indagare invece quelle dinamiche nelle quali si evince la libertà del singolo nell’azione, indipendentemente dal gruppo, ispirandoci alla narrazione di storie familiari che attingono dalla mitologia, dalla le

Altri crediti: Music Designer:
Francesco Giangrande aka Göreme
Impro di violino e noise :
Alfredo Pumilia
Light Designer:
Riccardo Cominotto
Photos:
Federica Capo, Sabrina Cirillo
Grafica:
Sofia De Capoa, Sara Lupoli
Produzione: Körper
Co-produzione: Casa del Contemporaneo
Con il sostegno di:
PianoBe, ArtGarage, LAC LiveArtsCultures, Liquid Art System

Produzione: Körper

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
Profondità minima al boccascena 7 m.
Apertura minima 7,00 m
Altezza minima 3m

Sala con quadratura nera o spazio scenico alternativo
Pavimento Liscio (parquet, tappeto danza, o palcoscenico)

Impianto luci
15 PC con bandiere
5 PAR 64 CP62
Dimmer per 12 canali
console programmabile
3 basi per h 0.00
pc per canali 1-2-3-4 con gelatine "201"
Cablaggio proiettori

Impianto audio
Impianto di diffusione (preferenza sub, ma non indispensabile) + monitor
n. 1 Mixer audio min 2 canali
n. 1 Lettore CD
cablaggi

Tempo montaggio
Tempi di montaggio : 3h
Tempi smontaggio: 1 h

Referente tecnico
Enrico De Capoa +39 3292218715
La Compagnia Körper , sin dalla sua nascita rivolge la sua attenzione al sostegno dei giovani coreografi del nostro territorio ,con inviti e residenze creative estesi anche a quelli residenti all'estero. Tante le produzioni che sono andate in scena dal 2007.
Nel 2009 "La Bisbetica domata" con le coreografie di Giuseppe Parente al Teatro Nuovo di Napoli e all'E45 Fringe del NapoliTeatroFestival. Nel 2010 Gabriel Beddoes con "Fonemi "alla Galleria Toledo che vince il concorso coreografico "Danz'è" al Festival Oriente Occidente di Rovereto e "Vis Motus"in cartellone per lo stesso festival nel 2011. Nel 2012 su progetto di Gennaro Cimmino e coreografie di Francesco Nappa , va in scena al NapoliTeatroFestival "Welcome on board". Nel 2012 debutta Federica Musella al Teatro Galleria Toledo con "Paloma Negra" ,un omaggio all'artista Frida Kahlo. Nel 2013 due produzioni per due giovanissimi coreografi : Francesco Colaleo che debutta all'E45 Fringe Festival con lo spettacolo "In.Corpo.reo" e Gennaro Maione all'Elicantropo con "Piel.il.el". All'inizio del 2014 " In.Corpo .Reo" alla Sala Assoli del Teatro Nuovo e "Noi Saremo" di Gennaro Maione al Teatro Elicantropo. Nel mese di settembre 2014 la Compagnia Körper riceve il riconoscimento dal MIBACT come prima istanza. All'inizio del 2015 al Teatro Piccolo Bellini di Napoli debutta lo spettacolo "Aesthetica-esercizio n°1" con le coreografie di Gennaro Cimmino e Gennaro Maione . La Compagnia Körper riceve il riconoscimento dal MIBACT per il triennio 2015/2017. Nel mese di Giugno 2015 la compagnia partecipa al Napoli Teatro Festival con 3 diversi spettacoli site specific in tutta la città. Sempre nel giugno 2015 la Compagnia Körper viene chiamata dal gruppo catalano"La Fura del Baus" per lo spettacolo "Afrodita y el juicio de Paris" al Napoli TeatroFestival che debutta il 13 giugno alla Mostra d'Oltremaredi Napoli. Nel mese di Luglio 2015 la Compagnia Körper è chiamata dal Teatro Mercadante per lo spettacolo "Orestea", regia di Luca De Fusco e coreografie dell'israeliana Noa Wertheim dei Vertigo Dance Company. Lo spettacolo andrà in scena a Napoli al Teatro Nazionale Mercadante dal 24 Novembre al 20 Dicembre 2015 e in tournè in tutt'Italia fino al mese di febbraio 2016. Nel mese di luglio 2015 la Compagnia Körper viene chiamata dal Teatro San Carlo di Napoli per le coreografie dello spettacolo"Change" ,commedia musicale del Coro Giovanile del Teatro San Carlo diretto da Carlo Morelli. Lo spettacolo con le coreografie di Gennaro Cimmino e Chiara Barassi,giovane coreografa , và in scena dal 27 settembre al 3 ottobre 2015. In occasione del 30ennale della Sala Assoli del Teatro Nuovo di Napoli, la Compagnia Körper ritorna in scena dal 6 all'8 ottobre 2015 con lo spettacolo "Aesthetica-esercizio n°1"