Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Le mie amiche Ana e Mia

Le mie amiche Ana e Mia
Regia: Teresa Pasquini
Drammaturgia: Teresa Pasquini
Attori: Elisa Armellino Chiara Arrigoni Ottavia Orticello
Anno: 2017
SINOSSI
I siti Pro-Ana sono piattaforme in cui i giovani possono esprimere il proprio amore per l’Anoressia, che viene vissuta come una religione, riservata ai più forti, a coloro che hanno il coraggio di deperire. Cloe, una ragazza bulimica, conosce nella chat Alice e Mia, due ragazze anoressiche che decidono di aiutarla a realizzare il suo sogno: smettere di mangiare. Per sancire l'amicizia e l'ingresso di Cloe nel regno di Ana decidono di incontrarsi per un fine settimana di digiuno collettivo. Quello che inizialmente si prospetta come un pigiama party tra amiche, prende i toni di un ritiro spirituale, fino a trasformarsi in un gioco al massacro.
"Ana è la salvezza, ma è esigente. Se tu la tradisci, lei ti punirà."

COME NASCE IL PROGETTO
Il progetto affonda le sue radici nella formazione dell’autrice in ambito psicologico. L’interesse per i disturbi del comportamento alimentare nasce dalla constatazione della loro evidente diffusione. Si tratta di un disagio peculiare e caratterizzante della nostra epoca nel mondo occidentale. Dietro a comportamenti apparentemente assurdi c’è un buco nero di dolore invisibile agli occhi di chi non è mai entrato in contatto con questi disturbi. Le cause sono molteplici e profonde, non imputabili solamente all’ossessione della nostra società per l’estetica e la magrezza. In questo magma complesso, il testo prende in esame un fenomeno specifico: i siti pro-Ana, che inneggiano all’anoressia come ad uno stile di vita per pochi prescelti. Le storie dei tre personaggi, che sembrano frutto di una immaginazione distorta, prendono in realtà spunto da numerose storie vere di ragazze di oggi. È questo un caso in cui la realtà supera di gran lunga la fantasia.

Altri crediti: Aiuto Regia: Alessandro Anglani
Musiche composte ed eseguite da: Fabio D'Onofrio
Scenografia: Mirko Ceccherini e Roberto Guidotti

Produzione: Auto-prodotto

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Teresa Pasquini, Chiara Arrigoni, Ottavia Orticello, Fabio D'Onofrio, Elisa Armellino e Alessandro Anglani si incontrano a Roma all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico, dove nell'ottobre 2017 portano in scena "Le mie amiche Ana e Mia", scritto e diretto da Teresa Pasquini, al Teatro India di Roma in occasione del Festival ContaminAzioni. Il gruppo è composto prevalentemente da giovani under 30, tutti provenienti da una formazione accademia - tra l'Accademia Nazionale Silvio D'Amico e la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone - con competenze che spaziano dalla regia alla recitazione, dalla drammaturgia alla composizione musicale (Fabio D'Onofrio si è inoltre diplomato al Conservatorio di Pescara in Contemporary Writing e Pianoforte Jazz).