Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

A 2 PASSI

Micro Teatro Terra Marique
Regia: Gennadi Nikolaevic Bogdanov
Drammaturgia: Bogdanov, Bulgarelli, Paternò, Rossini
Attori: Marcelo Bulgarelli, Claudio Massimo Paternò e Thiago Ruffoni
Trailer: Link
Anno: 2017
Ispirati dal lavoro degli artisti futuristi, A2 passi mostra gli affetti e i risentimenti di una coppia di attori durante la loro ultima rappresentazione. I due protagonisti, usando la tecnica narrativa del teatro nel teatro, sono messi di fronte a situazioni che preannunciano, tra realtà e finzione scenica, la fine del loro rapporto. Un difetto del sistema di funzionamento del sipario costringe i due a recitare tutto il loro grottesco e ironico spettacolo mostrando al pubblico solo i propri arti inferiori.
Lo spettacolo mostra il rapporto tra i due attori (amici-nemici), sempre in bilico tra la ricerca di libertà di chi se ne vuole andare e il senso di abbandono di chi invece vuole che tutto rimanga così com’è. Un gioco metalinguistico in cui i protagonisti vestono differenti panni (uomini, donne, anziani, esseri fantastici) in un caleidoscopio di storie e ambientazioni.
Frutto del lavoro di 6 mesi di ricerca che parte dal metodo della Biomeccanica Teatrale di Mejerchol’d e dal concetto di “metonimia” (una parte per il tutto), lo spettacolo mette sotto la lente d’ingrandimento l’essere umano e le proprie relazioni con i simili e il proprio ambiente.
Uno spettacolo da strada intenso che attraverso la mimica e il suo particolare focus vuole mettersi in relazione con il mondo reale del pubblico e con l’universo dei passanti che si fermeranno ad osservare. La sintesi dell’azione scenica, calibrata e cosciente sarà messa in relazione con quella istintiva e inconscia della vita reale offrendo così un cortocircuito tra i due mondi (dentro e fuori la scatola scenica) e un possibile momento di riflessione.
Un lavoro affascinate e, senza ombra di dubbio, particolare che mostra un differente punto si osservazione e un inusuale piano espressivo dell’azione teatrale.
Lo spettacolo è stato realizzato in due fasi residenziali a Perugia (agosto 2016) e Porto Alegre (marzo/maggio 2017) con il sostegno della residenza artistica Corsia OF di Perugia e in FUMPROARTE della città di Porto Alegre.
Spettacolo selezionato edizione 2018 al Festival Internacional de Londrina - FILO in Brasile (il più importante festival teatrale del Sud America).

Generi: Performance

Altri crediti: Costumi Marcio Paloschi
Scene Elcio Rossini
Luci e fonica: Giovanna de Zottis, Lanfranco Di Mario
Con il sostegno alla produzione di Corsia Of di Perugia e FUMPROARTE di Porto Alegre

Produzione: Coprodotto da Micro Teatro Terra Marique e Rakurs Teatro.

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Micro Teatro Terra Marique è un associazione di promozione sociale nata nel 1998. Al suo interno operano differenti gruppi di ricerca teatrale, strutture formative per attori e una casa editrice.
Tutta l'attività teatrale della compagnia si basa sugli insegnamenti del Maestro, pedagogo e regista russo Mejerchol'd.
Per questo dal 2004 l'associazione è sede un centro permanente di studio teorico e pratico, unico al mondo, dedicato alla Biomeccanica Teatrale di Mejerchol'd.
Tutti gli spettacoli e le produzioni teatrali della compagnia partono appunto da un'unica base tecnica (appunto la Biomeccanica Teatrale) che è declinata e messa in relazione rispetto alle esigenze artistiche, tematiche e poetiche dei singoli registi e spettacoli.
Gli spettacoli si dividono in due filoni principali: il teatro per l'infanzia e il teatro per un pubblico adulto.
Usando nuova drammaturgia o riutilizzando e arrangiando testi classici, gli spettacoli della compagnia hanno due caratteristiche essenziali: trattare sempre tematiche sociali ed essere popolari ovvero usare un lingaggio teatrale più o meno sofisticato ma sempre leggero e fruibile per lo spettatore.