Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Desaparecido

Ass. Cult. Chimera
Regia: Fabio Pellicori
Drammaturgia: Fabio Pellicori
Attori: Fabio Pellicori Gianluca Guzzo
Trailer: Link
Anno: 2009

Una storia nata dallo scendere in piazza per un diritto. Scendere in piazza per avere qualcosa di necessario: il libretto studentesco liceale. Un documento che dà la possibilità di avere sconti sui testi scolastici e sull’utilizzo dei mezzi pubblici. Un diritto, una possibilità di continuare il proprio percorso di studi, di vita. Tutto parte da qui. Il coraggio di alcuni giovani che lottano per i propri sogni e che verranno considerati per questo motivo dei “sovversivi”. Per questo motivo vengono rapiti, torturati, seviziati e uccisi. Tutti tranne uno: perché “si è deciso che tu devi vivere, ma una condizione: devi dimenticare quello che hai visto qua dentro, anzi devi dimenticare di essere stato qui dentro”. Abbiamo deciso di partire da qui, dal tema della triste Notte delle Matite, come la chiamava in gergo la polizia argentina. Una pagina terribile della triste storia dittatoriale argentina, che va dal 1976 al 1983; un periodo conosciuto come Guerra Sporca. Ci siamo fermati a capire e ci è venuta la voglia di raccontare, attraverso il teatro e la danza, la storia di questi ragazzi, le speranze che per loro voleva dire quella manifestazione. Già, una manifestazione, come se ne fanno tante oggi, per qualsiasi motivo. Oggi è quasi una “routine” lo scendere in piazza, ma quanti credono fermamente in quello che fanno, in quello per cui vanno a manifestare, al punto di dare la vita per i loro ideali? Quei ragazzi erano pronti a dare la loro vita per i loro sogni, a differenza di molti ragazzi e manifestanti di oggi, o forse, come molti ragazzi e manifestanti di oggi… Non lo sappiamo, ma crediamo che mostrare ai ragazzi, alle persone, la storie di quei ragazzi, di quelle persone, possa essere utile a fare una riflessione. Una riflessione, questo vogliamo. Perché nel mondo di oggi, che va ad una velocità supersonica, molto spesso non c’è il tempo per fermarsi a riflettere. Eppure, a volte, sarebbe meglio riflettere e imparare dal passato….

Altri crediti: Si ringrazia Francesca Vico per la collaborazione alla drammaturgia.

Produzione: Ass. Cult. Chimera

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
5x4

Impianto luci
N°4 Proiettori da 1000w
N°2 Proiettori da 500w
Consolle luci con black out e doppio banco
Dimmer luci 6 canali
Power box (se all'aperto)

Impianto audio
Mixer audio
Casse audio
n°2 microfoni ad archetto
Cablaggi vari

Tempo montaggio
4 ore / 1 ora

Referente tecnico
3401276384 Fabio Pellicori
La compagnia teatrale Chimera, regolarmente iscritta all’I.n.p.s. ( ex En.p.a.l.s.), nasce nell'estate 2007 dall'esigenza di fondare una nuova realtà culturale che prenda avvio dalla contaminazione tra il teatro, la musica, la danza e le altre arti. Il nome stesso allude al mostro mitologico nel cui aspetto si fondono il leone, il serpente e la capra; quest'ultima tratto predominante di varietà e insieme metafora del distacco e della novità rispetto all'appartenenza col passato. Nei nove anni di attività la compagnia ha prodotto dieci spettacoli teatrali, di cui 2 per ragazzi, ed ha organizzato vari eventi e stagioni teatrali, anche in collaborazione con altre maestranze locali e nazionali. Dopo essersi immersa in un lavoro sull’emigrazione italiana in Argentina (con due spettacoli e due pubblicazioni), la compagnia ha lavorato sul rapporto uomo/Dio, dando vita a 2 spettacoli e vari eventi di teatro sacro. Nel frattempo, non lascia però da parte i laboratori e l’organizzazione di eventi teatrali.