Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

IL CONTOURING PERFETTO- I CONTORNI IDEALI IN CUI VIVERE

DOMESTICALCHIMIA
Regia: Francesca Merli
Drammaturgia: Riccardo Baudino e Francesca Merli
Attori: Zoe Pernici Barbara Mattavelli Elena Boillat
Trailer: Link
Anno: 2016
Il blog di Anita si chiama Anita’s video blog. Se lo googlate, lo trovate subito.Lei vive autoreclusa nel proprio appartamento, dove trascorre le sue giornate in compagnia dei suoi follower e di Sam, un’amica immaginaria, con cui vive fin dall’infanzia. Ma la sua quotidianità viene sconvolta improvvisamente dall’arrivo della Signora, una figura misteriosa che le fa scoprire il Complotto dei Rettiliani, una razza aliena, che grazie ai suoi poteri governa segretamente la Terra. Dopo questo incontro, Anita perde progressivamente ogni contatto con la realtà: si convince che i Rettiliani siano ovunque e che siano in grado di mimetizzarsi tra gli esseri umani. La paura cresce fino a diventare totalizzante, e Anita si trasforma in un esempio vivente della paranoia ai tempi di internet e del trash.

Anita è prigioniera di un blog invisibile (Tema L’autoreclusione)
Cosa succede quando la soglia della nostra porta di casa si trasforma in un nuovo Muro di Berlino? Quando scopriamo che i cecchini appostati sulle torrette di difesa hanno facce molto simili alle nostre stesse paure? Per Anita, le relazioni umane sono inautentiche e impossibili. È proprio per questo motivo che la sua fantasia ha generato un’amica immaginaria, Sam, con cui condividere le paure e i dubbi, soprattutto quelli legati alla sfera della sessualità. Anita incarna le nuove malattie paranoiche del nostro tempo, che spesso diventano delle vere e proprie piaghe sociali. L’autoreclusione è senza dubbio una tra le più diffuse ed è una condizione di cui moltissime persone, diverse per età ed estrazione sociale, hanno avuto esperienza. All’interno di una società dominata da una competitività estrema, molti ragazzi si ritrovano a vivere le loro relazioni solo attraverso le finestre del web. In questa condizione, la stessa di Anita, i blog diventano dei “diari di bordo” necessari, l’unico mezzo per esprimersi, e il luogo virtuale dove il blogger e i follower possono condividere almeno le loro solitudini. Questa situazione viene spesso aggravata dalle reazioni della famiglia, che tende a minimizzare il disagio dei ragazzi, non affrontandolo come una patologia a tutti gli effetti. È il caso della madre di Anita, che cerca di aiutare la figlia, senza riuscire a comprenderla. Si limita a consigliarle un colloquio con uno psicologo tramite Skype.
Anita parla con il pubblico, come una blogger davanti alla web cam. Così gli scambi di battute rapidi e “superficiali” di una chat possono lasciare il posto a riflessioni “filosofiche”, vicine allo stile di Wikipedia o di un blog geopolitico, oppure a confessioni nello stile proprio del diario-blog. Tutti i personaggi si muovono all’interno di uno spazio vuoto, disegnato soltanto dai movimenti delle attrici, che evocano con precisione millimetrica i mobili e le stanze della casa. Tale scelta si pone come obiettivo fondamentale quello di rappresentare la solitudine della protagonista, incapace di trasformare in realtà la sua necessità di condivisione.

Altri crediti: RESIDENZE
Maggio 2016: Residenza artistica c/o Teatro i Macelli di Certaldo (FI)

Luglio 2016: Residenza artistica c/o Ilinxarium, Inzago (MI)

Settembre 2016: Residenza artistica c/o Teatro delle Moline Bologna, ERT Emilia Romagna Teatro (BO)

Produzione: DOMESTICALCHIMIA

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Per visualizzare la scheda tecnica devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Nel 2016, dopo anni di collaborazione in diversi progetti, Francesca Merli (regista), Camilla Mattiuzzo (drammaturga), Elena Boillat (perfomer) e Federica Furlani (sound designer) fondano la compagnia teatrale DOMESTICALCHIMIA. Intorno a questo nucleo gravitano gli attori degli spettacoli della compagnia tra i quali collaborano: Laura Serena, Davide Pachera, Massimo Scola, Barbara Mattavelli e Zoe Pernici diplomati nelle maggiori accademie nazionali. Sempre nel 2016, la compagnia realizza Il Contouring Perfetto prodotto con il sostegno di Emilia Romagna Teatro, vincitore come miglior spettacolo presso il Festival Avanguardie 20 30, in scena presso il Teatro delle Moline, Teatro delle Passioni e Arena del Sole di Emilia Romagna Teatro. Nel 2018 la compagnia realizza lo spettacolo Una Classica Storia D’amore Eterosessuale prodotto con il sostegno di Emilia Romagna Teatro e Armunia, vincitore del Premio Theatrical Mass indetto da Campo Teatrale e vincitore del Bando Opera Prima Festival per la categoria nuove scoperte.

    Quali sono le facce delle nuove nevrosi che ci camminano dentro e intorno? Come stanno mutando le nostre relazioni affettive? I personaggi/persone di DOMESTICALCHIMIA incarnano queste domande, agendo all'interno di spettacoli che si fondano principalmente sulla drammaturgia, sullo studio dei movimenti dell'attore e sul sound design, usando un linguaggio che come primo fine si pone sempre un contatto diretto con il pubblico.

    UNA CLASSICA STORIA D’AMORE ETEROSESSUALE 2018

    Una produzione di DOMESTICALCHIMIA con il contributo di Cantiere Moline, Emilia Romagna Teatro e Armunia.
    PREMI
    2018: Vincitore del Premio Theatrical Mass indetto da Campo Teatrale.
    2018: Selezionato al Festival Internazionale Opera Prima (su 503 candidature)

    REPLICHE
    Ottobre 2017: Residenza presso Teatro delle Moline, Emilia Romagna Teatro, Bologna
    Dicembre 2017: Residenza presso Armunia, Castiglioncello, Livorno
    Gennaio 2018 : Anteprime Teatro delle Moline, Emilia Romagna Teatro, Bologna
    Settembre 2018 : Festival Opera Prima, Rovigo
    Ottobre 2018: Teatro Sala Fontana, Milano
    Ottobre 2018: Teatro del Pane, Treviso
    Gennaio 2019: Campo Teatrale, Milano
    Marzo 2019: ITC San Lazzaro, Bologna


    IL CONTOURING PERFETTO 2016 / in tournée
    Una produzione di DOMESTICALCHIMIA con il contributo di Cantiere Moline, Emilia Romagna Teatro.

    PREMI
    2017: Vincitore come miglior spettacolo al Festival Avanguardie 20 30, Bologna.
    2017: Finalista Under Direction, Gualtieri.

    REPLICHE
    Settembre 2016: Teatro delle Moline, Emilia Romagna Teatro, Bologna
    Novembre 2016: Teatro Nuovo, Bergamo
    Maggio 2017: Arena del Sole, Emilia Romagna Teatro, Bologna
    Giugno 2017: Teatro Out Off, Milano
    Giugno 2017: Festival IT, Milano
    Luglio 2017: Festival Under Direction 30, Gualtieri
    Ottobre 2017: Festival Avanguardie 20 30, Bologna
    Febbraio 2018: Teatro delle Passioni, Emilia Romagna Teatro, Modena
    Marzo 2018: Teatro Fucina Macchiavelli, Verona
    Dicembre 2019: Teatro Foce, Lugano.