Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

#episodio 2 -dialogo per una zebra -l'animatrice

ivana petito socio SMartIt coop.sooc.
Regia: ivana petito
Drammaturgia: ivana petito
Attori: ivana petito andrea ruberti
Trailer: Link
Anno: 2014

#episodio 2 nasce dal desiderio in quanto danzatrice di ricercare in forma di assolo.
Questo lavoro racchiude i primi due episodi /assoli facenti parte di una trilogia ( l'ultimo episodio è in creazione come finalista dei bandi del sacro).
Il lavoro è sulla metamorfosi orchestrata da un custode, guardiano, sacrestano che dà azione , luce e suono alla scena dalla scena stessa.
Nel primo episodio si affaccia sulla scena la donna-zebra: umana, bestiale, divina. Dialogo per una zebra è un viaggio interrotto in gola, nelle fauci roche dell’animale, è una danza spezzata, gestuale, di figure stagliate nello spazio e di un errare all’infinito. Un dialogo fra frammenti interiori, profondi respiri, brandelli di memoria, visioni di una donna-zebra colta nella sua intimità. Un funerale quotidiano, gioco e tormento come di fenice che brucia e muore per rinascere dalle sue stesse ceneri. Inizio e fine, preghiera e mistero in un’atmosfera senza tempo dove il riso si trasforma in pianto, ed un cielo avvolge una rovinosa caduta. Un lavoro lentamente apparsomi in tutte le sue visioni nato dal desiderio di ricercare in solitudine.
Segue la metamorfosi e dunque il secondo episodio:
Cosa mi succede?
cangiante
donna/madonna/madre/sposa/santa/strega/ex-voto/prefica
immersa in una saturazione di rumori
avvolta nelle trame dei bianchi
sommersa in paesaggi di lava e di mare

alla mia Terra
radice intorno alla quale come serpe accanita
buona parte di me si è affissa

Produzione: hunge hunde, ass.sosta palmizi, circuito anticorpi xl lombrdia

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    6x6 trattabili

    Impianto luci
    2 domino da 1000
    4 par controluce da 1000 gelatina fredda
    1 lampadario fornito dalla compagnia
    4 par da 1000 freddi come eventuale piazzato

    mix luci su palco

    Impianto audio
    1 mixer audio
    2 casse
    1 spia su palco

    mixer audio su palco

    Tempo montaggio
    2 ore montaggio
    2 ore smpntaggio

    Referente tecnico
    andrea ruberti 3484431238 andrearuberti@hotmail.com ivanapetito@yahoo.com
    Ivana Petito nata a Napoli ,diplomata all'Accademia Lyceum Fusco (Napoli).
    Dal 1997 lavora come danzatrice professionoista danzando con Adriana Borriello, Dejà Donné, compagnia Sosta Palmizi, Enzo Cosimi, Progetto Brokenhaus,, Teatro archivolto,
    Dal 2003 al al 2006 collabora con il teatro Kismet . Nel 2012 coreografa Stabat Mater sostenuta da Nuda (network umbro danza contemporanea).
    Dal 2013 /2014 prende parte al progetto italo svizzero Buco Live della compagnia Il filo di paglia spettacolo di teatro /danza che vive in parallelo con un progetto cinematografico D.A.D di cui fa parte in qualità di attrice.
    DaL 2002 svolge attività pedagogica presso scuole di teatro e danza. Quelli di Grock (Milano), centro Danzarte di Luisa Cuttini (Brescia) Oltreunpo' teatro..
    Nel 2015 realizza con M. Carpaneto lo spettacolo "arie di carta" vincitore con premio di produzione"Napoli fringe festival".
    Effettua ricerca coreografica che sfocia nella realizzazione di due assoli di cui ne è coreografa ed interprete " Dialogo per una zebra" sostenuto dalla Junge Hunde (Culture program of European Union) e dall’Associazione Sosta Palmizi, e "L’animatrice-colei che prende la parola", sostenuto dal network Anticorpi XL. Del 2014 è la sintesi dei due soli nel progetto #Episodio 2 che vedrà la realizzazione di una trilogia . Attualmente sta lavorando come finalista del progetto "teatri del sacro" con un assolo "Simone eD io".