Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Chaos - Humanoid B12

Mulino ad Arte
Regia: Daniele Ronco
Drammaturgia: Daniele Ronco
Attori: Jacopo Trebbi, Costanza M. Frola
Anno: 2017

Siamo nel 2026, in un mondo in cui il vuoto è palpabile, giunti alla deriva del progresso tecnologico, talmente avanzato che l’uomo si è dimenticato di sé stesso. Agli inizi del XXI secolo si auspicava un mondo unico, in cui le differenze non sarebbero più state causa di divisioni. La perdita di valori, un feroce relativismo unito allo smarrimento di rapporti umani veri, hanno alimentato falsi ideali, modelli pericolosi e una visione della vita smisuratamente materialista e legata all’apparire. L’integrazione rimane un problema irrisolto, con la nascita di nuove forme di intolleranza, nostalgiche di un passato che ritorna come rigurgito di cibo maldigerito. In questo contesto si intreccia la storia di due personaggi diametralmente opposti, un biancaliano e una verdiana. I due, dapprima separati, si trovano, loro malgrado, costretti a convivere in un campo di sterminio costruito dagli Humanoid B12, i robot di ultima generazione, che dichiarano guerra all’umanità intera. Nella storia sono stati volutamente dribblati riferimenti realistici relativi a fatti o persone, in modo da permettere allo spettatore di identificarsi e riconoscersi nell’universalità di un mondo astratto, ma unito da un filo diretto con la realtà che accomuna tutta la nostra specie.

Chaos – Humanoid B12 intende quindi inserirsi in un teatro di prosa che sappia parlare con linguaggio fresco e contemporaneo ad un pubblico ampio, in particolare alle giovani generazioni europee; il lavoro persegue quello che è lo spirito creativo della compagnia: l’individuazione e lo sviluppo di tematiche sociali e storiche urgenti e scottanti.

La messa in scena prevede una struttura tecnica forte, importante, d’impatto, capace con le immagini a suscitare un senso di spaesamento e di pericolo nel quale la vicenda è immersa.
Il lavoro sull’interpretazione alterna momenti di scrittura e di improvvisazione (sia testuale che fisica) raccolto dal regista drammaturgo Daniele Ronco insieme agli attori.
Diversa è infatti la provenienza formativa degli interpreti: lecoquiana da una parte e commedia dell’arte dall’altra.

Altri crediti: elementi scenici: Lorenzo Rota;
costumi: Roberta Vacchetta;
trucco: Nick Costa;
musiche: Studio Babylon;
disegno luci: Federico Merula;
con la collaborazione di: Il Mutamento Zona Castalia (Torino)

Produzione: Mulino ad Arte

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    larghezza: 5 m
    altezza: 4m
    profondità: 5m

    Impianto luci
    18 fari PC da 1000W (minimo 12) con bandiere, portagelatina e ganci (normali, clamp o aliscaf a seconda del tipo di americane)
    Due piantane/manfrotti, dotate di T, per 3 fari ciascuna nel caso la sala non fosse dotata di staffe per i fari frontali
    8 par LED
    6 quarze asimmetriche (domino) da 1000W con bandiere, portagelatina e ganci (normali, clamp o aliscaf a seconda del tipo di americane)
    Dimmer luci DMX a 18 canali (minimo 12), da 2000W per canale
    Mixer luci DMX a 18 canali (minimo 12) con scene programmabili (o almeno doppio banco e cross-fade)
    30 metri di cavo DMX compatibile con mixer e dimmer
    Cavi elettrici
    10 sdoppi

    Impianto audio
    Impianto di diffusione professionale adeguato alla sala
    Una cassa monitor per il palcoscenico (2 per spazi grandi)
    Mixer audio professionale
    Caveria adeguata all’impianto.

    Tempo montaggio
    montaggio: 4 ore
    smontaggio: 1 ora

    Referente tecnico
    Daniele Ronco: 370 3259263
    L’Associazione Culturale Mulino ad Arte è una compagnia teatrale under 35 che opera sul territorio nazionale dal 2009. Il cast è composto da: Daniele Ronco e Jacopo Trebbi, diplomati alla Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, Costanza Maria Frola presso la Sat di Moncalieri. Le attività prevalenti di Mulino ad Arte sono: produzione e distribuzione di spettacoli teatrali, organizzazione di eventi e formazione. Per quanto riguarda l’attività di produzione e distribuzione, Mulino ad Arte ha visto una crescita costante di pubblico e di critica, arrivando in pochi anni a distribuire oltre 50 spettacoli l’anno su tutto il territorio nazionale, ricevendo premi e riconoscimenti (Cassino Off 2016, Maldipalco 2014 e 2015, Le strade degli altri 2017, Voce della società giovanile 2017). La compagnia produce spettacoli di repertorio e di drammaturgia contemporanea, partendo dall’urgenza di affrontare tematiche “pop” dal grande risvolto sociale, utilizzando principalmente i linguaggi della parola e della musica, con un’ attenta ricerca che miri ad un’ unicità di rappresentazione, adottando un linguaggio schietto e diretto in modo da arrivare a tutte le fasce di pubblico. Mulino ad Arte ha il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo attraverso il progetto CortoCircuito Piemonte. Grazie alla collaborazione tra la Fondazione e i Comuni di Orbassano e Cumiana (Torino), il Mulino organizza a partire dal 2013 il cartellone della Stagione teatrale dei suddetti Comuni. In particolare: il Teatro Sandro Pertini ospita la stagione Live Show Orbassano e il Teatro Felice Carena Live Show Cumiana. A partire dall’edizione 2016, è nel co-organizzatore del Torino Fringe Festival. Il 2017 vede una nuova collaborazione fra Mulino ad Arte e Il Mutamento Zona Castalia presso San Pietro in Vincoli Zona Teatro di Torino, con la nascita della rassegna Live Show in Vincoli e del Progetto MuMu.

    I nostri spettacoli:

    2017 - UOVA TOSTE di Daniele Ronco, Costanza M. Frola
    2017 - CHAOS (HUMANOID B12) di Daniele Ronco
    2016 - IL MEDICO PER FORZA di Molière
    2015 - LES JUMEAUX di Daniele Ronco
    2015 - MI ABBATTO E SONO FELICE di Daniele Ronco
    2014 - DROPSHOT di Daniele Ronco | con il patrocinio di "Torino Capitale Europea dello Sport 2015"
    2013 - DUE FRATELLI di Fausto Paravidino | con Laura Curino
    2012 - LEVEL UP di Daniele Ronco e Cristian Piovano
    2012 - I VOLTI DI HIROSHIMA di Daniele Ronco
    2012 - SCALA DI LUNA di Daniele Ronco

    Tra le collaborazioni:
    Comuni e istituti scolastici di: Beinasco, Cercenasco, Cumiana, None, Orbassano, Osasco, Pinerolo, Rivalta, Vigone, Torino; Accademia dei Folli, Agafh Orbassano, Aism Cumiana, Apothema Teatro Danza, Aria Teatro, Assemblea Teatro, Crab Teatro, CRAL Orbassano, D-stile, Eco del Chisone, Fondazione Piemonte dal Vivo, Il Mutamento Zona Castalia, Imiut, Jaqulè, Kachupa Band, Lions Club Orbassano, Officina Audiovisiva, Onda Larsen, Regione Piemonte, Roby Video, Rotary Club Bologna, Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, Show Time Music Service, Sonic TV Orbassano, Teatro delle Selve, Teatro Duse Bologna, Nove Teatro, Teatro Tangram, Tedacà, TipsTheater, Torino Capitale Europea dello Sport 2015, 369gradi.