Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Il medico per forza

Mulino ad Arte
Regia: Marco Cavicchioli
Drammaturgia: Molière
Attori: Giulio Federico Janni (Sganarello) Giulia Pont (Martina) Daniele Ronco (Roberto, Luca) Jacopo Trebbi (Valerio, Leandro) Pierpaolo Congiu (Geronte) Costanza M. Frola (Giacomina) Giulia Cammarota (Lucinda)
Trailer: Link
Anno: 2016

Martina, per vendicarsi delle sonore legnate ricevute dal marito beone, il taglialegna Sganarello, mette in giro la voce che questi è un grandissimo e prodigioso medico, ma essendo un tipo assai geloso della sua scienza, per esercitare la professione ha bisogno di essere convinto a suon di colpi di bastone. Infatti ne riceverà fino a convincersi di essere davvero medico. La cosa però gli farà capire i vantaggi, economici e non solo, della sua nuova professione che improvviserà in modo ciarlatanesco e magistrale, puntando sull’ ignoranza generale in materia. E, seppur ficcandosi in un grosso guaio, alla fine ne uscirà vincitore, salvando due innamorati da un destino avverso.

« Questi l’intreccio in sintesi. Ma l’arte di Molière ne fa un capolavoro di comicità e di colpi di scena tanto che, dopo il Tartufo, resta l’opera più rappresentata del grande drammaturgo francese. Gli ingredienti: il ritmo serratissimo, il linguaggio paradossale, le situazioni allusive, gli equivoci, l’ignoranza generale, i colpi di scena e, soprattutto, una pioggia di nodose bastonate implacabili che arrivano a tutti e da tutte le parti. Una macchina da guerra per fare ridere. Questa è la grande scommessa di chi mette in scena IL MEDICO PER FORZA. Gli attori, il regista e tutti i collaboratori saranno capaci di vincerla? Ce lo dirà il pubblico che verrà a vederci. Noi abbiamo lavorato sodo e con passione su ogni gesto e ogni suono… fino a diventare degli “animali” per trovare l’essenza dei personaggi e per trovare la giusta misura delle gag, dei lazzi e delle bastonate. Buon divertimento!

Marco Cavicchioli

Altri crediti: Scenografia: Lorenzo Rota
Costumi: Eva Maria Cischino
Luci: Federico Merula
Genere: Commedia
Durata: 60'

Produzione: Mulino ad Arte

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Larghezza: 7m (minimo)
    Altezza: 4m (minimo)
    Profondità: 8m (minimo)
    Possibilità – anche limitata – di avvitare a terra

    Impianto luci
    18 fari PC da 1000W (minimo 12)
    Due piantane/manfrotti, dotate di T, per 3 fari ciascuna nel caso la sala non fosse dotata di staffe per i fari frontali
    6 quarze asimmetriche (domino) da 1000W con bandiere, portagelatina e ganci (normali, clamp o aliscaf a seconda del tipo di americane)
    Dimmer luci DMX a 18 canali (minimo 12), da 2000W per canale
    Mixer luci DMX a 18 canali (minimo 12) con scene programmabili (o almeno doppio banco e cross-fade)
    Cavi elettrici
    10 sdoppi

    Impianto audio
    Lo spettacolo non necessita di alcun apparato audio.

    Tempo montaggio
    Durata montaggio: 6 ore
    Durata smontaggio: 2 ore

    Referente tecnico
    Federico Merula (cell. 328 6250088)
    L’Associazione Culturale Mulino ad Arte è una compagnia teatrale under 35 che opera sul territorio nazionale dal 2009. Il cast è composto da: Daniele Ronco e Jacopo Trebbi, diplomati alla Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, Costanza Maria Frola presso la Sat di Moncalieri. Le attività prevalenti di Mulino ad Arte sono: produzione e distribuzione di spettacoli teatrali, organizzazione di eventi e formazione. Per quanto riguarda l’attività di produzione e distribuzione, Mulino ad Arte ha visto una crescita costante di pubblico e di critica, arrivando in pochi anni a distribuire oltre 50 spettacoli l’anno su tutto il territorio nazionale, ricevendo premi e riconoscimenti (Cassino Off 2016, Maldipalco 2014 e 2015, Le strade degli altri 2017, Voce della società giovanile 2017). La compagnia produce spettacoli di repertorio e di drammaturgia contemporanea, partendo dall’urgenza di affrontare tematiche “pop” dal grande risvolto sociale, utilizzando principalmente i linguaggi della parola e della musica, con un’ attenta ricerca che miri ad un’ unicità di rappresentazione, adottando un linguaggio schietto e diretto in modo da arrivare a tutte le fasce di pubblico. Mulino ad Arte ha il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo attraverso il progetto CortoCircuito Piemonte. Grazie alla collaborazione tra la Fondazione e i Comuni di Orbassano e Cumiana (Torino), il Mulino organizza a partire dal 2013 il cartellone della Stagione teatrale dei suddetti Comuni. In particolare: il Teatro Sandro Pertini ospita la stagione Live Show Orbassano e il Teatro Felice Carena Live Show Cumiana. A partire dall’edizione 2016, è nel co-organizzatore del Torino Fringe Festival. Il 2017 vede una nuova collaborazione fra Mulino ad Arte e Il Mutamento Zona Castalia presso San Pietro in Vincoli Zona Teatro di Torino, con la nascita della rassegna Live Show in Vincoli e del Progetto MuMu.

    I nostri spettacoli:

    2017 - UOVA TOSTE di Daniele Ronco, Costanza M. Frola
    2017 - CHAOS (HUMANOID B12) di Daniele Ronco
    2016 - IL MEDICO PER FORZA di Molière
    2015 - LES JUMEAUX di Daniele Ronco
    2015 - MI ABBATTO E SONO FELICE di Daniele Ronco
    2014 - DROPSHOT di Daniele Ronco | con il patrocinio di "Torino Capitale Europea dello Sport 2015"
    2013 - DUE FRATELLI di Fausto Paravidino | con Laura Curino
    2012 - LEVEL UP di Daniele Ronco e Cristian Piovano
    2012 - I VOLTI DI HIROSHIMA di Daniele Ronco
    2012 - SCALA DI LUNA di Daniele Ronco

    Tra le collaborazioni:
    Comuni e istituti scolastici di: Beinasco, Cercenasco, Cumiana, None, Orbassano, Osasco, Pinerolo, Rivalta, Vigone, Torino; Accademia dei Folli, Agafh Orbassano, Aism Cumiana, Apothema Teatro Danza, Aria Teatro, Assemblea Teatro, Crab Teatro, CRAL Orbassano, D-stile, Eco del Chisone, Fondazione Piemonte dal Vivo, Il Mutamento Zona Castalia, Imiut, Jaqulè, Kachupa Band, Lions Club Orbassano, Officina Audiovisiva, Onda Larsen, Regione Piemonte, Roby Video, Rotary Club Bologna, Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, Show Time Music Service, Sonic TV Orbassano, Teatro delle Selve, Teatro Duse Bologna, Nove Teatro, Teatro Tangram, Tedacà, TipsTheater, Torino Capitale Europea dello Sport 2015, 369gradi.