Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Il Libro delle Ombre

Teatro di Carta / Ombre Bianche Teatro
Regia: Chiara Carlorosi, Marco Vergati
Drammaturgia: Chiara Carlorosi, Marco Vergati
Attori: Chiara Carlorosi, Marco Vergati
Trailer: Link
Anno: 2014

Uno spettacolo adatto al pubblico di ogni età che combina immagini suggestive ed eleganti con momenti di sottile e raffinata comicità.
Usciti come d’incanto dal grande Libro delle Ombre, personaggi grotteschi e stravaganti si muovono in una misteriosa atmosfera, accompagnati dalla magia delle ombre e da musiche ammalianti. In una dimensione onirica e surreale, il protagonista della storia intraprende un viaggio favoloso che lo porta ad imbattersi nel terribile Balthazaar ma anche a trovare l’amicizia di Lumen, che lo aiuta a recuperare sogni e aspirazioni perdute.
Il giovane protagonista della storia, con la passione della scrittura e con il sogno di diventare uno scrittore affermato, si imbatte in una borsa magica, capace di produrre soldi in continuazione, in cambio della quale è pronto addirittura a cedere la propria ombra. Da questo momento il ragazzo accantona tutte le aspirazioni coltivate fino ad allora, rapito dall’estasi fugace di una ricchezza immediata. Ma non passa molto tempo prima che possa comprendere il grave errore commesso e rimpiangere la propria ombra.
L’ombra, per definizione attaccata alla persona, può rappresentare ciò che ognuno di noi ha di unico e irripetibile, vale a dire la propria individualità, la propria essenza, la personalità. La cessione dell’ombra del protagonista della storia è legata all’abbandono della sua passione, la scrittura, e della sua aspirazione, quella di diventare uno scrittore. Nel riferimento all’attualità il richiamo è alla corruzione degli ideali e alla difficoltà crescente di far apprezzare alle giovani generazioni il valore dello studio e della formazione personale, nella prospettiva di non lasciar mai i propri sogni chiusi nel cassetto della rassegnazione o dell’indifferenza.
La rappresentazione procede sospesa tra la fisicità del teatro d’attore e la magia del teatro d’ombre, inteso come sostanza drammaturgica, tanto quanto l’attore in scena. Entrambe le componenti fanno procedere la storia incontrandosi e fondendosi, sempre in funzione dello sviluppo della trama.
A conclusione di questo spettacolo fa la sua comparsa in scena una lanterna magica ottocentesca utilizzata per la proiezioni di silhouettes, capace di arricchire il lavoro sulle animazioni con un’altra affascinante tecnica proveniente dall’archeologia del cinema.

Altri crediti: Scenografia, oggetti di scena, disegno luci: Marco Vergati
Ombre, costumi: Chiara Carlorosi

Produzione: Teatro di Carta/ Ombre Bianche Teatro

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

Spazio scenico
Spazio minimo 6m x 5m x 3m h
Spazio oscurabile per la proiezione delle ombre, preferibilmente senza pendenza.
Fondale nero, quinte nere

Impianto luci
5 pc 1000, 1 sagomatore. La compagnia è autosufficiente.

Impianto audio
Mixer audio, lettore cd, 2 casse. La compagnia è autosufficiente.

Tempo montaggio
Montaggio: 4 ore
Smontaggio: 2 ore

Referente tecnico
Marco Vergati 339 8275050
I fondatori Marco Vergati e Chiara Carlorosi si formano attraverso scuole di teatro, collaborazioni con vari enti e compagnie teatrali (in particolare con il Teatropersona e il Teatro dei Venti), seminari con maestri del teatro italiano ed europeo (quali Yves Lebreton, Cesar Brie, Roberta Carreri, Jaroslav Fret, Mario Barzaghi, Francis Pardeilhan, Claudia Contin), e dal 1999 lavorano con i ragazzi.
Da allora hanno proseguito una ricerca pedagogica che negli anni li ha portati ad ampliare le loro esperienze fino ad unire i loro percorsi e a fondare nel 2009 l’Associazione Teatro di Carta con lo scopo di promuovere attività artistiche per bambini e ragazzi e nel 2013 la compagnia Ombre Bianche Teatro, che porta avanti una ricerca scenica intorno alle varie sfaccettature del teatro, dal lavoro fisico sull’attore al teatro di figura, in particolare sul teatro delle ombre.
“Il Libro delle Ombre”(2014), spettacolo di teatro d’attore e teatro d’ombre, è il lavoro d’esordio della compagnia e giunge al termine di un percorso di due anni. Nel gennaio 2016 ha debuttato il nuovo spettacolo, "Storia del Regno Perduto".