Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Nel paese dei ciechi

ariaTeatro
Regia: Chiara Benedetti
Drammaturgia: testo H.G. Wells. Adattamento Chiara Benedetti
Attori: Giuseppe Amato, Chiara Benedetti, Denis Fontanari
Anno: 2015

Si immagini un paese i cui abitanti abbiano perduto del tutto il ricordo della vista. In cui l’oscurità abbia preso il posto della luce. Si immagini una civiltà prospera, che abiti una valle incantata ricca di ogni bene, ma che non contempli la possibilità di superare i confini delle rocce che la circondano. E si immagini infine l’arrivo di un uomo da oltre quei monti, dal mondo grande e immenso che si estende a perdita d’occhio fino ad arrivare alle coste dell’oceano.
Un conquistatore arrivato da lontano, un messia, uno straniero. Con il suo carico di incredibili storie e fantasie, sulla possibilità di percepire la realtà attraverso linguaggi fino a quel momento sconosciuti: colori, fisionomie, distanze. La possibilità di oltrepassare l’isolamento e di solcare finalmente un sentiero di conoscenza verso la libertà.
Eppure, l’uomo che ha visto la luce non sa spesso come dichiararsi alla comunità e convincerla ad abbracciare con coraggio una via nuova. L’uomo venuto dal grande mondo non ha armi per portare la libertà tra chi non ha occhi per vederla.
Ebbene in questa come in altre Terre dei Ciechi, i momenti di lucentezza si distinguono chiaramente dal buio della ragione, nel disperato tentativo di incontro tra i componenti delle due parti opposte.

La nuova produzione della compagnia ariaTeatro porta in scena un classico della letteratura con un adattamento poetico e visionario. La regia di Chiara Benedetti carica di suggestioni e le scenografie semplici e di forte impatto di Federica Rigon accompagnano il protagonista interpretato da Denis Fontanari nella sua avventura verso quest terra misteriosa.

Altri crediti: scene e costumi Federica Rigon

Produzione: ariaTeatro

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Misure minime palcoscenico 8 x 6 metri
    Graticcio altezza minima 6 metri o possibilità di due tiri manuali non fissi
    (necessitiamo di appendere un tiro vicino al proscenio e uno prima dell'americana di
    contro)
    Esigenza di un mantegno o possibilità di avvitare il nostro a terra
    2 americane in palco (centro e contro)
    1 americana frontale di sala

    Impianto luci
    Dimmer 18 canali da 2 Kw per canale con dmx 5 poli
    Consolle luci doppio banco 12 canali (nostra dotazione etc smartface)
    Ritorno dmx in palco
    12 pc 1000 w con bandiere e portagelatine
    6 sagomatori 36° etc
    5 barre led (nostra dotazione barre led 12 FC RGBW Tecnolumen)
    4 par led (nostra dotazione Par a led Fusion Color 18 RGBW Teclumen)
    6 stativi per tagli laterali h. 170 cm
    2 basi per pc a terra
    Cavi dmx
    Cavi e sdoppi di varie misure

    Impianto audio
    Impianto audio adeguato alla sala (in alternativa nostra dotazione due casse attive da 400 w)
    Mixer audio per l'utilizzo di 1 canale con cavo mini jack per pc

    Tempo montaggio
    Tempo necessario per montaggio circa 4 ore.

    Tempo previsto per smontaggio circa 2 ore.

    Referente tecnico
    Federica Rigon

    Cell. +39339 3682310

    e-mail: rigonfederica@gmail.com
    La compagnia ariaTeatro nasce nel 2008 da un gruppo di persone animate dalla necessità di indagare linguaggi teatrali evocativi e divulgativi al tempo stesso. Come gruppo abbiamo investigato in varie direzioni, nell'approfondimento delle tematiche che sentiamo più necessarie oggi e sempre, per raccontare l'animo umano. Abbiamo scelto di attraversare storie universali che affondano le radici nella letteratura o narrazioni che sfiorano i nostri giorni e i territori che conosciamo. Durante il nostro percorso si é fatta sempre più necessaria l'esigenza di comunicare in modo diretto, tentando di instaurare un rapporto di comprensione e scambio con il pubblico e con i nostri collaboratori. Oggi siamo un gruppo di persone che si interroga sui codici da usare per rappresentare il presente, per sentirsene partecipi costruendolo attraverso la nostra esperienza. Lavoriamo sulla parola, riadattando e scrivendo testi che aderiscano alle nostre visioni, sulla musica e sul corpo per indagare i sentieri dell'inconscio e dell'irrazionale. Per ulteriori dettagli curriculari della compagnia si rimanda alla visione del sito web www.ariateatro.it.


    2008

    Bartleby lo scrivano, di H. Melville

    2009

    La compagnia gestisce il Teatro delle Garberie, spazio off a Pergine Valsugana

    Vita di Galileo, di B. Brecht

    Le notti bianche, di F. Dostoevskij

    2010

    Ora Veglia, il silenzio e la neve, di Susanna Gabos

    Al di là del fiume, di Chiara Benedetti e Giuseppe Amato

    2011

    Tre, a proposito di Nathan e dei tre anelli, di Marco Alotto

    In un soffio d'ali

    Otello, uno studio, di W. Shakespeare

    2012

    In un soffio d'ali

    Lo scemo, di L. Tolstoij

    Narrenschiff, due atti unici sulla follia

    2013

    La compagnia gestisce il Teatro Comunale di Pergine, organizzando il cartellone di prosa, danza, musica e cinema


    L'inferno di Treblinka, reading teatrale musicale di V. Grossman, voce recitante Denis Fontanari, musiche dal vivo

    Una bella giornata, di D. Lumborg, con Riccardo Bellandi

    Risvegli, di F. Wedekind, con Denis Fontanari, Chiara Benedetti, Marco Alotto e Gianni Bissaca

    Kebab, di G. Carbonariu, regia di Riccardo Bellandi, con Chiara Benedetti, Daniele Ronco e Andrepietro Anselmi

    La storia di Romeo e Giulietta, adattamento del testo di W. Shakespeare, con Chiara Benedetti, Giuseppe Amato e Riccardo Bellandi

    2014

    Coppia aperta, quasi spalancata, di Franca Rame e Dario Fo, regia di Riccardo Bellandi, con Simonetta Guarino e Denis Fontanari

    Oplà con Klaus Saccardo e Cinzia Scotton, regia e drammaturgia di Klaus Saccardo

    My Romantic History, di D.C. Jackson, regia di Chiara Benedetti, coreografie di Claudia Monti, con Giuseppe Amato, Denis Fontanari, Alice Melloni e Paola Mitri

    2015

    Girotondo, di A. Schnitzler, regia di Giuseppe Amato, con Paola Mitri, Christian Renzicchi

    Siamo tutti sulla stessa arca, con Andreapietro Anselmi e Klaus Saccardo

    Nel paese dei ciechi, di H.G. Wells, regia di Chiara Benedetti, con Giuseppe Amato, Chiara Benedetti, Denis Fontanari