Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Il Calapranzi - The Wondering Waitress

Vancaldes
Regia: Mila Vanzini
Drammaturgia: Harold Pinter
Attori: Roberta De Stefano Claudia Caldarano
Trailer: Link
Anno: 2014

Prima creazione della Compagnia questo spettacolo vince al suo debutto il Bando Gis indetto dal Metastasio e dalla Fondazione Toscana Spettacolo.
In questa nuova edizione de Il Calapranzi i due protagonisti sono interpretati da due attrici che, diversamente dalle versioni già rappresentate in passato, non recitano “en travesti”, ma indagano l’indeterminatezza della scrittura pinteriana in un suo possibile sviluppo al femminile.
Ma chi sono Ben e Gus? Cosa stanno aspettando in quella stanza? La suspance ci prende fin dall’avvio e vogliamo presto sapere, Pinter stimola la nostra curiosità fin dalla prima scena di questa crime story, ma non appena ci da un indizio subito ci presenta uno spostamento tematico che rimanda lo scioglimento della vicenda. E restiamo così insieme ai personaggi ad aspettare in quella stanza claustrofobica permeata dal senso di una minaccia sempre incombente.
Attraverso l’uso della loop station, del canto e della danza la drammaturgia pinteriana si apre a momenti di contatto diretto e viscerale con il pubblico nei quali le parole e i pensieri dei personaggi vengono amplificati e distorti. La loop station diventa il risuonatore della loro intimità, il rumore dei loro organi interni: una bolla che si apre al di fuori dello spazio-tempo della storia. Può diventare un urlo agghiacciante o una canzone blues. Entriamo nella reale stanza privata dei personaggi. Dove c’ è tutta la fragilità e la bellezza dell’essere umano.

Altri crediti: Partiture sonore Roberta De Stefano e Claudia Caldarano
Tecnico luci Elena Piscitilli

Produzione: Vancaldes

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    Spazio scenico
    Dimensioni 6,5x6,5m

    Impianto luci
    • 11 PC 1000 W + TG + bandiere
    • 1 PAR cp 62 + TG
    • 1 PAR cp 61 + TG
    • 2 SAGOMATORI 50°
    • 18 cc Dimmer
    • 1 consolle luci (preferibilmente compulite) in grado di poter registrare delle memorie

    Impianto audio
    • 1 impianto di buona qualità (casse, ampli, mixer) di potenza adeguata allo spazio

    Tempo montaggio
    Tempi montaggio: 3h
    Tempi smontaggio: 30m

    Referente tecnico
    Elena Piscitilli
    Tel. 388 049 1194
    elenapiscitilli@hotmail.it
    VANCALDES nasce a Livorno nel 2013 da Claudia Caldarano, Roberta De Stefano e Mila Vanzini. Il Calapranzi è il primo spettacolo della Compagnia.
    Claudia Caldarano Danzatrice e attrice, si diploma alla Paolo Grassi di Milano. Lavora con prestigiosi coreografi ed è anche interprete in spettacoli di prosa. Dal 2013 è Autrice Aldes. Compone diversi “soli” ed è ospite dei maggiori festival di danza italiana, ottenendo premi e riconoscimenti. E’ attualmente impegnata nell’ultima produzione della Compagnia Virglio Sieni Dolce Vita.
    Roberta De Stefano Attrice e cantante, si diploma alla Paolo Grassi di Milano. Suona pianoforte e percussioni. Lavora con Dario Fo e fa parte della Compagnia “Le Brugole”, con cui partecipa a trasmissioni televisive Rai e Sky e gira da anni in prestigiosi teatri italiani. E’ attualmente impegnata nella produzione di ERT (Emilia Romagna Teatro) Memorie di un pazzo, con cui debutta al Festival Internazionale di Teatro di Tblisi (Georgia).
    Mila Vanzini Attrice, regista e performer, si laurea al Dams in Teoriche Teatrali e si diploma alla Galante Garrone di Bologna. Lavora nella prosa, nell’Opera e nel teatro di ricerca. Collabora con le Compagnie Postop, Progetti Carpe Diem, Teatro Valdoca e Mesmer Artistic Association