Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.
Di: Progetto Futuro Passato

11 settembre 2001

Laboratorio di drammaturgia teatrale per la scuola secondaria di secondo grado Liceo Einstein di Cervignano del Friuli (UD)

condotto da Federico Bellini con il supporto dei drammaturghi di Futuro Passato
con interventi a cura della Dott.ssa Vittoria Ettorre

Partiremo dalla lettura e analisi di alcuni frammenti tratti dal romanzo "L'uomo che cade" di Don De Lillo. Si lavorerà sul punto di vista nella ricostruzione della memoria, a partire sempre da quel tragico avvenimento per come viene visto da uno dei più importanti narratori americani. Ai partecipanti del laboratorio sarà richiesto di realizzare interviste per mezzo delle quali si cercheranno di ricostruire i fatti dell’11 settembre, così da indagare l’interpretazione narrativa della nostra memoria collettiva. Da questi due momenti partirà il nostro lavoro per avvicinare i partecipanti alla scrittura di un testo teatrale e alla sua realizzazione scenica. A guidare il laboratorio sarà Federico Bellini, drammaturgo, autore e traduttore dall’esperienza internazionale, che è stato assistente alla direzione artistica della Biennale Teatro dal 2017 al 2020, coadiuvato dai quattro drammaturghi vincitori del bando Futuro Passato.

L'11 settembre 2001 è una data impressa nella nostra memoria a causa dell'attacco alle Torri Gemelle. Ma il ricordo di un evento così rilevante quanto è vivido nella nostra mente? La memoria è un processo importante nella nostra vita poiché ci permette di interpretare ciò che ci circonda e di capire chi siamo, ma non è sempre infallibile. In questo laboratorio verranno approfonditi diversi aspetti legati alla memoria, percorrendo un viaggio all'interno del nostro cervello, a partire da come nasce un ricordo, come viene manipolato, a come viene dimenticato, dalle fake news ad eventi particolarmente stressanti che possono influire sulle nostre capacità di apprendere e ricordare, con un approccio basato sulla neuropsicologia e sulle neuroscienze.

Al laboratorio articolato in 4 appuntamenti parteciperanno gli allievi del Liceo Einstein di Cervignano delle classi terze, quarte e quinte dell’indirizzo Scienze Umane coordinati dalla prof.ssa Francesca Poleti