Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

A capofitto

Acquistabile | venerdì 25 dicembre 2020 ore 18:10

di: Accettella Teatro Mongiovino - Straluno' Teatro
organizzato da: Teatro Mongiovino Accettella
attori: Stefania Umana e Silvia Grande


Descrizione:

Il Teatro Mongiovino non vi lascia soli durante queste feste! Il 25 dicembre alle 18:00 e il 1° gennaio alle 21:00 non prendete impegni: potrete assistere al primo streaming aperto al pubblico dello ...

res/img/anteprima.png

Nome: Teatro Mongiovino Accettella

Indirizzo: PIAZZA GONDAR 22 - 00199 ROMA (RM)

Il Teatro delle Marionette degli Accettella opera, senza interruzione da oltre 70 anni, nel Teatro di Figura e nel Teatro Ragazzi promuovendo e producendo attività teatrali per i bambini e i ragazzi. Le PRODUZIONI della compagnia, rivolte esclusivamente a bambini e ragazzi, sono incentrate sulla contaminazione del teatro di figura (il teatro di marionette in modo particolare) con altri linguaggi, grazie anche a collaborazioni con artisti e gruppi affini per poetiche e modalità. Il teatro d’attore, il mimo, la danza, la musica e le arti visive, sono entrati nel panorama delle possibilità e delle integrazioni, permettendo di raggiungere risultati interessanti sotto il profilo sperimentale, ma anche produttivo. La poetica, sviluppata grazie ad una ricerca continua, è caratterizzata da una drammaturgia innovativa basata su miti, leggende, fiabe popolari e dall’annullamento della dimensione spazio-temporale per dare luogo ad una dimensione fantastica e onirica dove la purezza e l’universalità del mondo infantile, associata a quello del mondo naturale, recita un ruolo primario e salvifico. Sotto il coordinamento di Icaro Accettella, all’interno delle Scuole di Roma, e non solo, il Teatro delle Marionette degli Accettella propone PROGETTI LABORATORIALI di carattere innovativo e formativo, centrati sul tema dell’interazione e della coralità utilizzando i diversi linguaggi teatrali uniti da un forte tessuto drammaturgico. Presso la propria sede teatrale del TEATRO MONGIOVINO di Roma, e su tutto il territorio di Roma, Provincia e Regione, in collaborazione con il Comune di Roma e la Regione Lazio, il Teatro delle Marionette degli Accettella organizza RASSEGNE e laboratori teatrali prevedendo organici progetti pluriennali con ospitalità di Compagnie ed iniziative specializzate nel settore. Il Teatro delle Marionette degli Accettella è stato fondato a Roma intorno agli anni 45/47. Dal 1963 e per oltre vent'anni, sotto la direzione di Icaro, Bruno ed Anna Accettella, ha agito presso il TEATRO DEL PANTHEON di Via Beato Angelico. Dal 1985 è al TEATRO MONGIOVINO di Via Giovanni Genocchi, dove ogni anno presenta una STAGIONE teatrale per ragazzi (con spettacoli dai 2 fino ai 12 anni). Dal 1988, sotto la direzione di Icaro e Giulio Accettella, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali lo ha riconosciuto prima CENTRO DI PRODUZIONE poi TEATRO e IMPRESA D’INNOVAZIONE, SPERIMENTAZIONE, INFANZIA, GIOVENTU' (RAGAZZI). Dal 1998 al 2007 una collaborazione continuativa con la Regione Lazio ha permesso al Teatro delle Marionette degli Accettella di sviluppare una serie di progetti stagionali che hanno coinvolto sempre più amministrazioni comunali fino a stabilire una rete regionale di teatro ragazzi (‘Le Case del Teatro Ragazzi’). Dal 2000 al 2003, in collaborazione con altri quattro Teatri Stabili d’Innovazione, ha curato TENDENZE, il Festival di Teatro per l’Infanzia e la Gioventù dell’Italia Centrale. Dal 2002 al 2010, in collaborazione la Soprintendenza Archeologica di Roma, ha curato il progetto ‘Archeoteatro’ che ha coniugato le visite ai siti archeologici con laboratori ed evocazioni teatrali. La COMPAGNIA ha partecipato a Festival nazionali (Arrivano dal mare, Burattini nel verde, Angeli al sud, Tendenze, Una città per gioco, Maggio all'infanzia, Visioni di futuro) ed internazionali con spettacoli al Regio di Parma, all'Argentina di Roma, al Goldoni di Venezia, al Caio Melisso di Spoleto e tournée ufficiali in Russia, in Germania, in Portogallo, in Pakistan, negli Stati Uniti, in Olanda e in Grecia. Gli Accettella hanno esposto le loro marionette (realizzate da artisti prestigiosi come Ferdinando Codognotto) alla Quadriennale di Praga, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, alla Biennale di Venezia, al Palazzo della Penna di Perugia, al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma, a San Pietroburgo e alla Casa dei Teatri di Roma. Numerose inoltre le partecipazioni a produzioni cinematografiche e televisive e a spot pubblicitari e video musicali.

Titolo: A capofitto

Di: Accettella Teatro Mongiovino - Straluno' Teatro

Regia: Stefania Umana e Silvia Grande

Drammaturgia: Stefania Umana e Silvia Grande

Attori: Stefania Umana e Silvia Grande

Scheda artistica: Due anziane signore, Erminia e Annunziata, cuciono insieme una coperta per il nipotino che sta per nascere. E’ il tempo dell’attesa e, dalla quotidianità delle loro azioni, si ritroveranno a vivere loro stesse le avventure che augurano al nipotino, in un gioco che le trasporta dal mondo della realtà a quello della fantasia. Le due nonnine intraprenderanno, così, un viaggio nel profondo del mare per risalire e perdersi nel mondo delle fiabe e poi in quello di una notte buia illuminata solo dalla luce delle lucciole. Seguendo la tradizione del patchwork, che è l’arte del cucire raccontando, le protagoniste dello spettacolo, durante la preparazione della coperta, raccontano storie per lasciarle impresse nella stoffa cosi che, il loro, non sia solo un regalo materiale, ma un augurio per una vita piena di stupore e di meraviglia. Lo spettacolo si snoda attraverso le varie fasi della giornata (mattina, pomeriggio e sera) e della preparazione della coperta (scelta delle stoffe, taglio e cucito) e ciascuna azione porta le nonne a raccontare una storia fino a che la giornata volge al termine e la coperta è pronta. Con l’arrivo della notte il mondo della fantasia e della realtà, non saranno più così separati e la coperta, illuminata dalle lucciole, diventerà il simbolo del “Paese delle Meraviglie” che non è poi così lontano dal mondo reale. Lo spettacolo è stato ispirato dalla poetica di Gianni Rodari e le storie raccontate nello spettacolo sono tratte da Alice Cascherina dal libro “Favole a telefono”. Sono favole che puntano lo sguardo sulla curiosità e la spontaneità attraverso la quale i bambini osservano il mondo che li circonda. La vista magica e originale che rivolgono alle cose li porta a cadervi dentro. Il “cadere” assume così un significato importantissimo: permette al bambino di guardare dentro l’evento, scoprire ciò che è giusto o sbagliato, riconoscere le sfumature delle emozioni. Le avventure di Alice sono quelle di tutti i bambini, quelle che li conducono sempre un po’ più vicini al mondo e a se stessi, una caduta dopo l’altra.

Altri crediti: Musiche originali di Nico Maraja

Il Teatro Mongiovino non vi lascia soli durante queste feste! Il 25 dicembre alle 18:00 e il 1° gennaio alle 21:00 non prendete impegni: potrete assistere al primo streaming aperto al pubblico dello spettacolo A CAPOFITTO, tratto dalle storie di Alice Cascherina di Gianni Rodari, scritto e diretto da Stralunò Teatro e co-prodotto dal Teatro Mongiovino. Il teatro è chiuso, sì... ma, il teatro non si ferma! Il Mongiovino non poteva rinunciare alla sua ormai antica tradizione di festeggiare con il suo giovane pubblico e ha quindi lavorato per mesi alla realizzazione di uno spettacolo teatrale da trasmettere in streaming per arrivare nelle vostre case; un vero e proprio film teatrale realizzato con mezzi professionali da Onda Videoproduzioni. REGALO DI NATALE! Teatro Mongiovino e Straluno' Teatro regalano ai bambini dell'Associazione Pesopiuma la visione dell'opera. Per prenotare il vostro omaggio scrivete a: grande.silvia@gmail.com

Documenti scaricabili:

Benvenuto! Prima di entrare e goderti lo stream dai un’occhiata qua:

CONSIGLI TECNICI
Ti consigliamo di collegarti con un pc o una smart-tv utilizzando come browser CHROME o FIREFOX.
Un po’ prima dell’inizio dell’evento (di norma 20-30 minuti) sarà possibile entrare nella pagina dove si svolgerà lo stream. Per farlo dovrai inserire il codice univoco ricevuto via email nell’apposito campo o, in caso di evento ad ingresso libero, clicca sul pulsante giallo!

CHAT
Appena entrato attiva la chat cliccando sul pulsante in basso a destra. Potrai dialogare con l’organizzatore dell’evento, la compagnia e gli altri utenti collegati.

ASSISTENZA
Qualcosa non va? Contatta l’assistenza tecnica di Sonar usando la chat oppure mandando un messaggio whatsapp al numero 351.9714272.