Chi siamo | Help Center | Contatti | Crediti | Cookie policy | Straligut A.C. - PI 01163570524

APRITI AI NOSTRI BACI STUDIO SUL CONCETTO DI MURO

Gruppo E-Motion di Francesca la Cava

  • muro
  • sociale
  • DanzaTeatro-danza

    Trailer


    Guarda il Video integrale

    Regia:REGIA E COREOGRAFIA FRANCESCA LA CAVA
    Drammaturgia: GUIDO BARBIERI, DRAMMATURGIA MUSICALE FABIO CIFARIELLO CIARDI, VIDEO MAPPING SALVATORE INSANA
    Attori:ANGELA VALERIA RUSSO, MANOLO PERAZZI, SARA CATELLANI, ANDREA DI MATTEO, FRANCESCA LA CAVA
    Altri crediti: musica originale e live electronics: Fabio Cifariello Ciardi video mapping: Salvatore Insana scene e costumi: Chiara Defant disegno luci: Carlo Oriani Ambrosini regia del suono: Angelo Benedetti foto: Paolo Porto
    Produzione: GRUPPO e-MOTION con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Abruzzo e del Comune AQ
    Anno:2016
    Riconoscimenti: residenze e coproduzione: Festival Oriente Occidente, CID Centro Internazionale della Danza di Rovereto (TN) e I Cantieri dell’Immaginario con il sostegno per le residenze di ACS Abruzzo Circuito Spettacolo

    Scheda artistica

    La cornice. Il Novecento, secondo Christian Boltanski, è un muro. Un muro di ferro, immenso, sul
    quale si aprono centinaia di cassetti. Su ogni cassetto è stampato un numero e dentro ogni cassetto
    è nascosta una vita. O meglio le tracce di una vita: un certificato di nascita, una fotografia, un
    atto di proprietà, un documento di identità. Quel muro si intitola “Personnes”, cioè “persone”, ma
    anche “nessuno”. Il secolo nel quale sono nati i tre quarti dell’umanità è infatti diviso a metà da
    una contraddizione alta (per l'appunto) come un muro: da un lato è il secolo in cui l’individuo è la
    base ortogonale della società, in cui la persona, con il corredo dei suoi bisogni dei suoi desideri,
    occupa il vertice del sistema dei valori. Ma dall’altro è il secolo dei consumi di massa, della cultura
    di massa: l'insieme degli individui che compongono la comunità sociale è, paradossalmente, la misura
    di quegli stessi bisogni e di quegli stessi desideri. Per un verso la persona detta le leggi della
    convivenza collettiva, per l’altro si scioglie nel magma indifferenziato della folla. L’uomo massa diventa
    l’uomo atomo, la persona diventa nessuno, la convivenza solitudine.
    Per questo, nella visione di Boltanski, il muro è il simbolo del Novecento: da una parte è duro,
    compatto, inscalfibile, è il muro delle moltitudini, ma dall'altra contiene le vite dei tanti nessuno
    che popolano la storia. E' il muro dei moti contrari: il muro che esclude, ma che al tempo stesso
    protegge, che al di là spaventa e al di qua rassicura, il muro che difende i confini, ma che ricaccia
    indietro lo straniero. Una storia di inclusione/esclusione che nel tempo ha subito però metamorfosi
    profonde. Nelle società medievali, e fino al compimento del secolo romantico, il muro era un elemento plurale: erano le mura. E le mura – come ha intuito McLuhan – erano la pelle della città fortificata, l’estensione del corpo del guerriero che difende se stesso e la propria urbs. La città del Novecento, invece, non ha più bisogno di mura: è la città aperta, la città tridimensionale che si sviluppa in larghezza, in lunghezza e in altezza, che sfonda il perimetro angusto della propria pelle. Ma è solo un'apparenza. La necessità di includere e di proteggere, e sull'altro versante di escludere e di allontanare, ha solo spostato i confini, li ha dislocati nello spazio franco delle periferie. E alle mura si sostituiscono i muri, i segni concentrici e regolari si trasformano in segni lineari: nascono i muri che separano le città dai ghetti, i centri dai sobborghi, i territori occupati da quelli occupanti, le
    nazioni prospere da quelle in via di (perenne) sviluppo. Sono muri immateriali, ma invalicabili.
    La scena. Nessuno di essi verrà però rappresentato, messo in scena, esibito o documentato. Il muro
    che occuperà costantemente il palcoscenico sarà la somma e al tempo stesso la sottrazione di tutti
    i muri realmente esistenti. I "materiali di costruzione" del "muro di scena" saranno infatti costituiti
    dai corpi.

    Recensioni


    <-- Indietro




    Log in



    Hai dimenticato username o password? Clicca qui per recuperarle subito o scrivi una e-mail a assistenza@ilsonar.it indicando il nome della tua compagnia.



    CHIUDI



    Contatti

    Straligut Teatro
    info@ilsonar.it
    0577 374025 (lun – ven 9.30-18.30)



    Per assistenza tecnica
    assistenza@ilsonar.it




    CHIUDI



    Chi siamo

    Sonar è ideato e gestito da Straligut Teatro. L’associazione, nata a Siena nel 2004, si occupa di teatro in tutte le sue forme.

    A partire dal 2009 cura il progetto In-Box, e si specializza nel campo della promozione e diffusione della cultura teatrale attraverso strumenti creativi ed innovativi.


    Con il sostegno di


    CHIUDI



    Ricerca avanzata

    Cerca tra gli spettacoli
    Cerca tra le compagnie
    Visualizza uno spettacolo a caso




    CHIUDI

    Bandi

    A partire dal 2015 attraverso Sonar è possibile partecipare ai bandi annuali de L'italia dei Visionari, In-Box e In-Box Verde.Clicca sui loghi per avere maggiori informazioni.



    L'Italia dei
    Visionari

    In-Box

    In-Box Verde

    Curi un bando e vuoi utilizzare anche tu Sonar per gestire le iscrizioni? Cosa aspetti, contattaci.



    CHIUDI



    Help Center

    Help Center Basics
    Termini e Privacy
    FAQ




    CHIUDI



    Iscriviti

    Compagnia
    Operatore

    Ente





    CHIUDI

    Crediti immagini


    Home: jaysi / 123RF Archivio Fotografico

    Iscriviti: meinzahn / 123RF Archivio Fotografico

    Log-in: madbit / 123RF Archivio Fotografico

    Help Center: lightscribe / 123RF Archivio Fotografico

    Ricerca Avanzata: risto0 / 123RF Archivio Fotografico

    Chi Siamo: cnapsys / 123RF Archivio Fotografico

    Contatti: photka / 123RF Archivio Fotografico

    Pattern Blu: maridav / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 1: samtoon / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 2: samtoon / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 3: samtoon / 123RF Archivio Fotografico

    Icone 4: redkoala / 123RF Archivio Fotografico


    CHIUDI



    Cambio password



    CHIUDI



    Se hai già creato la scheda del tuo spettacolo su sonar e caricato il video, procedi all'iscrizione!
    Altrimenti registrati a Sonar, inserisci un nuovo spettaolo, carica il vieo e procedi all'iscrizione!


    N.B. Clicca qui per leggere il Bando Selezione Visionari 2018



    CHIUDI





    Partecipa con:

    Spettacolo già su Sonar
    Nuovo spettacolo

    Clicca qui per leggere il Bando Inbox 2015



    CHIUDI




    Sei già iscritto a Sonar?

    SI, procedi
    con il log-in
    NO, crea
    un nuovo profilo

    N.B. Clicca qui per avere maggiori informazioni sul Bando Selezione Visionari 2019



    CHIUDI



    Sei già iscritto a Sonar?

    SI, procedi
    con il log-in
    NO, crea
    un profilo

    Clicca qui per leggere il Bando In-Box 2019



    CHIUDI



    Sei già iscritto a Sonar?

    SI, procedi
    con il log-in
    NO, crea
    un profilo

    Clicca qui per leggere il Bando In-Box Verde 2019



    CHIUDI
    Carica il video sul server di Sonar


    A partire da ottobre 2015 Sonar gestisce direttamente i video degli spettacoli. Grazie a questa novità possiamo garantire al meglio la tua privacy perché i tuoi spettacoli saranno visibili solo dagli utenti iscritti su Sonar e da nessun altro!



    Dati e video possono essere aggiornati, modificati, sostituiti o eliminati in qualsiasi momento.

    Se hai altri dubbi, leggi le FAQ o scrivi a assistenza@ilsonar.it


    Chiudi

    Acquista spettacolo

    Vuoi acquistare questo spettacolo? Ottima scelta! Per procedere effettua il log-in come Ente, se invece non sei ancora iscritto effettua la registrazione.

    CHIUDI

    Acquista spettacolo

    Vuoi acquistare questo spettacolo? Ottima scelta! Per procedere effettua il log-in come Ente, se invece non sei ancora iscritto effettua la registrazione.

    CHIUDI

    Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi l'informativa sulla privacy Chiudi