Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

rosso caffeina

kulturscio'k
Regia: alessia siniscalchi, ivana messina
Drammaturgia:
Attori: ivana messina luca andriolo alessia siniscalchi daniele de luca e partecipazione di musicisti diversi
Anno: 2011

Rosso Caffeina e' uno spettacolo musicale, un cabaret in frammenti montati come in un film/performance . E' la drammatizzazione, di una raccolta di poesie d’amore interpretate attraverso la musica, la danza, il canto ed altre suggestioni. È un ironico viaggio tra le viscere più intime e segrete di un'eterna storia d’amore che e' tanto intensa quanto misteriosa. Lo spettacolo, e’ un' evocazione ritmica e visuale di un amore vissuto nell'immaginazione della protagonista , con numerosi frammenti onirici che, in successione, compongono un puzzle a tratti misterioso, a tratti comico. E' una storia dal colore nero (noir)e dal sapore amaro.E'un racconto su Napoli, sul Nord , sul Sud, sugli incontri casuali


LA STORIA

La protagonista è una donna in preda ad un’ossessione. Realtà e finzione si confondono in un’atmosfera onirica.
La donna, Al, e' convinta di dover svelare un mistero come quello descritto dai film e dai libri gialli che lei conosce a memoria e dei quali è un’ avida consumatrice e che ascolta ossessivamente nel corso della rappresentazione. Protagonisti di questo film noir sono due uomini la cui storia diventa fonte di ispirazione per le azioni che porteranno la nostra protagonista a viaggiare, cercare l'uomo, confessargli il suo amore e cosi' via. In questo flusso di azioni, la musica scandisce il ritmo ed Al si svela, attraverso le canzoni .

Nel tentativo di trovare una soluzione al Mistero che la coinvolge, la nostra protagonista, si trasforma di volta in volta in femme fatale, sposa, Madonna, cantante neo melodica etc....per ottenere delle risposte al suo tormento e per capire perchè lui e' impassibile, e non si fa mai vivo se non nei sogni, lasciandola viaggiare per ore e giorni in una città del Sud, Napoli, dove lui vive e dove lei si perde tra rumori e suggestioni .

In questa sua investigazione AL viaggia attraverso diversi luoghi reali (da nord a sud) e onirici in compagnia del suo Alter Ego ( la regista, che e' in scena di tanto in tanto, come regista, passante, narratrice). E' un continuo inseguimento della figura maschile che a tratti diventa reale o quasi reale e che ha un' identità parallela alla sua.
Dal televisore si sentono le voci di un film.

Libertà e galera si confondono nella vita di tutti i personaggi. I musicisti - protagonisti sono in scena, sullo sfondo, per la maggior parte del tempo fuori fuoco, evanescenti, e rappresentano un' ironica e folle riproduzione di quello che percepiamo accadere dal film. . I diversi piani di racconto sono montati fino ad intersecarsi . Le canzoni, sono veri e propri momenti di svelamento dell’anima e confessioni intime della donna, tutte originali, composte da Ivana Messina e Daniele De Luca.

LE MUSICHE :

13 pezzi originali e 3 non originali (Are you lonesome tonight di Elvis Presley, Ragione e sentimento di Maria Nazionale e L'arrivee del gruppo Ehma)inseriti in una serie di frammenti fino a comporre un cabaret contemporaneo”

Per visualizzare il video integrale devi essere registrato come operatore o teatro e aver eseguito l'accesso.

    ROSSO CAFFEINA
    Scheda Tecnica
    Esigenze sceniche
    -spazio minimo 6mx6m
    - Quintatura (preferibilmente all'italiana)e fondale nero
    -Possibilità di appendere in americana un videoproiettore
    -Copertura palco con tappeto danza nero
    -1 posto riservato in platea Materiale Luci
    -24 canali dimmer
    -1 consolle 24 canali con possibilità di memorie(ex:ADB Tango,ETC Express)
    -1 lampada da tavolo in regia
    -2 linee dimmerate su palco
    -3 dirette con prese civili su palco
    -2 PAR 64 CP62
    -3 lucciole
    -1 domino asimmetrico
    -26 PC 1000W
    -caveria sufficiente a collegare tutti i fari(quasi tutte sono linee singole)
    Tutti i fari si intendono completi di ganci ,portagelatine e bandiere
    Materiale Audio
    -impianto di potenza sufficiente in relazione allo spazio
    -2 spie su palco
    -2 microfoni AKG c 1000 o equivalenti con asta microfonica
    -1 radiomicrofono gelato con basetta da tavolo
    -1 piastra CD con autocue
    -Mixer minimo8 ingressi+2 aux
    -caveria sufficiente a collegare tutti i dispositivi
    Materiale Video
    -1 videoproiettore minimo 1500 ansilumen con struttura per appenderlo in
    americana
    -1 cavo VGA di lunghezza sufficiente ad arrivare in regia
    - 2 televisori con dvd da mettere nel foyer
    Tempo di montaggio
    variabile a seconda degli spazi scenici dalle 3 alle 8 ore
    Tempo di smontaggio
    variabile a seconda degli spazi scenici da 1 a 2 ore
    esigenze ancora non definite:
    -1 micromicrofono di buona qualita’ da inserire in una delle due scatole di ferro posizionate nel palco
    E' possibile prevedere una scheda tecnica ridotta previo accordo per spazi
    particolari.
    Per chiarimenti sulle esigenze tecniche chiamare il 339 5860999 o via e-mail
    all'indirizzo lisa.guerini@libero.it
    Kulturscio'k è una Compagnia, che ha sede in Francia ed in Italia, fondata nel 2007 da Ivana Messina ed Alessia Siniscalchi, con lo scopo di esprimere in teatro, in video, in strada, le numerose voci delle comunità in cui viviamo o in cui passiamo parte del nostro tempo.
    I nostri spettacoli sono il risultato di un processo di lavoro collettivo e collaborativo che, nel tempo, coinvolge diverse persone, aprendosi verso le novità della drammaturgia e del teatro danza contemporaneo, incastrando diversi stili e stimoli sonori e visivi .In due anni di vita abbiamo creato numerose collaborazioni, anche internazionali, ed esplorato più linguaggi artistici, drammaturgia, teatro, danza, canto, video, performance aprendoci a nuove partecipazioni per una ricerca in continua evoluzione, che approfondisce il rapporto istintivo e primordiale tra musica , movimento , testo come testimoniano la performance site-specific OLTRE LE PORTE CHIUSE (selezionata al Festival Teatri di Vetro 2008), il video MEDEA VISIONE (presentato allo Short Film Corner di Cannes 2009), lo spettacolo di teatro-danza SERTÃO, (Vignale Festival , La Piattaforma 2009,INSIDE OFF 2010 ) , quello musicale ROSSO Caffeina ( Rigenerazione 2010,Festival delle Colline torinesi 2011), ed il testo originale Vietato Ballare