Cookie
Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di quelli Youtube e Vimeo per la visualizzazione dei video. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.

Marco Morana

Sede: roma
Sito internet:
Telefono sede: Informazione riservata agli utenti registrati
Referente: Informazione riservata agli utenti registrati
Telefono referente: Informazione riservata agli utenti registrati
Email referente: Informazione riservata agli utenti registrati

Marco Morana ha frequentato la scuola di teatro Teatès di Michele Perriera e poi il corso di sceneggiatura del Centro Sperimentale di Cinematografia.
Le scoperte geografiche, diretto da Virginia Franchi, è andato in scena a Roma, a Milano e in altre città italiane. Ha collaborato con la scuola STAP del Brancaccio di Roma come autore di testi per adolescenti. Nel 2017 è stato fra i cinque drammaturghi selezionati per il progetto NDN – Network Drammaturgia Nuova. Stormi ha vinto il premio Inedito – Colline di Torino, è stato segnalato al premio Hystrio 2019, selezionato dal comitato italiano di Eurodram e ospitato nella rassegna Il Copione diretta da Ugo Fiore, Carlo Guasconi e Tindaro Granata. Lo studio di Biografia dell’inquietudine – Dis-adattamento teatrale de Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa è stato finalista alla XIII edizione del Premio Dante Cappelletti. Il monologo Alle 20 precise è andato in scena al Teatro San Giorgio di Udine, diretto da Maria Chiara Pederzini. Con exvUoto teatro ha realizzato il podcast Canto dello schianto, da cui è stata tratta una perfomance site specific.
Scrive anche per l’audiovisivo e lavora occasionalmente come attore.